Pubblicità

Aclonium (Gabapentin): indicazioni e modo d’uso

Aclonium (Gabapentin) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Epilessia

Epilessia parziale semplice, complessa, a secondaria generalizzazione in pazienti refrattari agli antiepilettici tradizionali o intolleranti ad essi.

Gabapentin è indicato in adulti e bambini maggiori di 12 anni, in associazione ad altri antiepilettici in pazienti non adeguatamente controllati da tali farmaci impiegati da soli o in associazione.

Gabapentin è anche indicato come terapia addizionale in bambini in età compresa fra 3 e 12 anni.

Dolore neuropatico

Gabapentin è indicato nel trattamento del dolore neuropatico in adulti a partire dai 18 anni.

Aclonium: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Aclonium è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Aclonium ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Aclonium

Pubblicità

Gabapentin è raccomandato negli adulti e nei bambini al di sopra dei 3 anni.

Epilessia

– Adulti e bambini maggiori di 12 anni

La dose iniziale deve essere di 600 mg/die o meno, aumentata giornalmente di non più di 600 mg/die fino al raggiungimento di 900-1200 mg/die.

L’effetto antiepilettico di gabapentin compare generalmente ai dosaggi di 900-1200 mg/die. Dosaggi fino a 2400 mg/die sono risultati ben tollerati in studi clinici.

Il farmaco deve essere somministrato frazionatamente tre volte al giomo.

Il massimo intervallo tra le dosi nello schema di somministrazione tre volte al giomo non deve superare le 12 ore.

Bambini di età compresa fra 3 e 12 anni

La dose efficace di Aclonium è 25-35 mg/kg/die suddivisa in tre somministrazioni giornaliere. Dosi fino a 40-50 mg/kg/die sono state ben tollerate in studi clinici a lungo termine.

Contrariamente ad altre sostanze della stessa classe, non è necessario controllare le concentrazioni plasmatiche di gabapentin per ottimizzare gli effetti terapeutici.

Inoltre, gabapentin può essere usato in associazione con altri antiepilettici senza che si verifichino modificazioni delle concentrazioni plasmatiche di gabapentin e degli altri antiepilettici.

Se si sospende la terapia con gabapentin e/o si introduce un anticonvulsivante alternativo, ciò dovrà essere fatto gradualmente in non meno di una settimana.

Dolore neuropatico nell’adulto

La dose iniziale è di 900 mg/die somministrata in tre dosi refratte, e può essere aumentata se necessario, in base alla risposta del paziente, fino ad un massimo di 3600 mg/die.

Aggiustamenti posologici in caso di funzionalità renale ridotta in pazienti con dolore neuropatico o epilessia

Aggiustamenti posologici sono raccomandati in pazienti con alterata funzionalità renale o sottoposti ad emodialisi.

– Pazienti con alterata funzionalità renale

Terapia di mantenimento in pazienti con alterata funzionalità renale

Funzione renale Clearance creatinina (ml/min)

Dose totale giornaliera a (mg/die)
³ 80

900 – 3600 mg
50 – 79

600 – 1800 mg
30 – 49

300 – 900 mg
15 – 29

150 b – 600 mg
< 15

150 b – 300 mg

la dose totale deve essere suddivisa in tre somministrazioni giornaliereda somministrare come 300 mg a giorni alterni

– Pazienti in emodialisi

Per pazienti emodializzati, che non hanno mai assunto Aclonium, si raccomanda una dose di carico di 300 – 400 mg, e quindi una dose di mantenimento di 200 – 300 mg ogni 4 ore di emodialisi.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Aclonium seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Aclonium per quanto riguarda la gravidanza:

Aclonium: si può prendere in gravidanza?

Studi sulla funzione riproduttiva nel topo, nel ratto e nel coniglio con dosi rispettivamente fino a 42, 28 e 21 volte la dose umana non hanno messo in evidenza riduzione della fertilità o effetti dannosi sul feto dovuti alla somministrazione di gabapentin. Tuttavia non sono disponibili adeguati e ben controllati studi in donne gravide. Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o del lattante a seguito di assunzione/somministrazione di gabapentin non è escluso; pertanto l’uso di gabapentin in gravidanza e/o nell’allattamento è da riservare al giudizio del medico ai casi di effettiva necessità.

In corso di terapia, informare il proprio medico nel caso si accerti uno stato di gravidanza; occorre consultarlo altresì qualora si desideri pianificare una gravidanza.

Nelle donne in età fertile, un’eventuale gravidanza deve essere sempre esclusa prima dell’inizio del trattamento e durante il trattamento stesso deve essere assicurata una efficace copertura anticoncezionale.

Non è noto se gabapentin viene escreto nel latte umano.

Poiché molti farmaci sono escreti con il latte umano, e considerando i potenziali seri eventi indesiderati da gabapentin in neonati sottoposti ad allattamento, la decisione di interrompere l’allattamento o di sospendere la somministrazione del farmaco deve essere presa tenendo conto dell’importanza del farmaco per la madre.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Aclonium?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Aclonium in caso di sovradosaggio.

Aclonium: sovradosaggio

Nel ratto e nel topo non è stata identificata una dose letale fino a 8000 mg/kg. Segni di tossicità acuta nell’animale includevano atassia, respiro faticoso, ptosi, ipoattività o eccitamento.

Sovradosaggi di gabapentin fino a 30 grammi in unica somministrazione sono stati riferiti in quattro persone.

Due sovradosaggi, uno di 8 grammi ed uno di un quantitativo non noto, si sono verificati unitamente a sovradosaggio di altri antiepilettici, uno con carbamazepina e uno con clonazepam più carbamazepina. I sintomi di sovradosaggio erano capogiro, diplopia, disartria.

Un altro paziente ha assunto senza problemi 3600 mg/die per 2 giorni invece della dose prescritta di 1800 mg/die. Una ragazza di 16 anni ha assunto intenzionalmente 30 grammi di gabapentin manifestando sonnolenza facilmente risvegliabile e moderata diarrea.

Manifestazioni di tossicità acuta minaccianti la vita non sono state osservate con sovradosaggi di gabapentin fino a 30 grammi/die. Il ridotto assorbimento di gabapentin a dosi particolarmente elevate può limitarne l’assorbimento e, pertanto, la tossicità.

Sebbene gabapentin possa essere allontanato con l’emodialisi, ciò non è abitualmente richiesto sulla base della precedente esperienza. Tuttavia, nei pazienti con ridotta funzionalità renale, un trattamento emodialitico può essere indicato.

Aclonium: istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *