Pubblicità

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel (Clindamicina Fosfato + Tretinoina): indicazioni e modo d’uso

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel (Clindamicina Fosfato + Tretinoina) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche: Acnatac è indicato per il trattamento topico dell’acne vulgaris quando sono presenti comedoni, papule e pustole in pazienti di età pari o superiore a 12 anni (vedere paragrafì 4.4 e 5.1).
Consultare le linee guida ufficiali relative all’utilizzo appropriato di agenti antibatterici e al trattamento dell’acne.
 

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Acnatac 10 mg g 025 mg g gel è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Pubblicità

Se però non ricordate come prendere Acnatac 10 mg g 025 mg g gel ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Acnatac 10 mg g 025 mg g gel

Posologia
Adulti e adolescenti (? 12 anni)
Una volta al giorno, al momento di coricarsi, lavare il viso con un sapone delicato e asciugarlo. Spremere un quantitativo di prodotto delle dimensioni di un pisello sulla punta del dito. Picchiettare su mento, guance, naso e fronte, quindi stenderlo delicatamente su tutto il viso.
Il trattamento con Acnatac non deve superare le 12 settimane di utilizzo continuato senza un’attenta valutazione. Occorre notare che potrebbe non riscontrarsi alcun miglioramento per diverse settimane dopo l’inizio del trattamento.
Se dimentica una dose di Acnatac, il paziente deve aspettare l’applicazione della dose successiva all’orario indicato. I pazienti non devono applicare una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.
Utilizzo nei bambini di età inferiore a 12 anni
Acnatac non è indicato nei bambini di età inferiore a 12 anni, poiché la sicurezza e l’efficacia di Acnatac non sono state dimostrate nei bambini.
Utilizzo negli anziani (>65 anni)
La sicurezza e l’efficacia di Acnatac non sono state dimostrate nei pazienti di età superiore ai 65 anni.
Danno renale ed epatico
In considerazione della bassa esposizione sistemica alla clindamicina e alla tretinoina in seguito alla somministrazione topica di Acnatac, un danno renale o epatico moderato non dovrebbe comportare concentrazione sistemica di interesse clinico. Tuttavia nei pazienti con danno renale o epatico le concentrazioni sieriche di clindamicina e di tretinoina a seguito di somministrazione topica non sono state studiate. Nei casi più gravi, si consiglia di decidere.
Modo di somministrazione
Acnatac è indicato esclusivamente per uso esterno (dermatologico). Deve essere evitata l’applicazione di Acnatac su occhi, palpebre, labbra e narici. Dopo l’applicazione il paziente dovrà lavarsi accuratamente le mani.
 

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Acnatac 10 mg g 025 mg g gel seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Acnatac 10 mg g 025 mg g gel per quanto riguarda la gravidanza:

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel: si può prendere in gravidanza?

Acnatac deve essere prescritto alle donne in età fertile solo se adottano un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento e per un mese dopo l’interruzione del trattamento.
Gravìdanza
Non esistono dati sufficienti sull’utilizzo di Acnatac in gravidanza. In uno studio topico della tossicità sullo sviluppo evolutivo sui conigli, Acnatac non ha causato alcun effetto di tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3).
Clindamicina
Uno studio condotto su un numero limitato di donne in gravidanza esposte alla clindamicina nel primo trimestre rivela che la clindamicina non ha effetti indesiderati sulla gravidanza o sulla salute del feto/neonato. In studi sulla riproduzione di ratti e topi, la clindamicina somministrata per via sottocutanea e orale non è risultata teratogena (vedere paragrafo 5.3).
Tretinoina
La tretinoina è un noto teratogeno umano dopo somministrazione sistemica, ma i dati disponibili dopo applicazione topica nelle donne in gravidanza sono limitati. Dosi orali di tretinoina sono teratogene negli animali ed esistono evidenze di embriotossicità da studi in cui la tretinoina è applicata per via dermica (vedere paragrafo 5.3). Acnatac non deve essere utilizzato in gravidanza, specialmente durante i l primo tr imestre, e nelle donne in età fertile.
Allattamento
Non è noto se la tretinoina e la clindamicina siano escrete nel latte materno umano in seguito all’utilizzo di Acnatac. È stata segnalata la comparsa di clindamicina nel latte materno dopo la sua somministrazione per via orale orale e parenterale. É noto che i retinoidi e i loro metaboliti somministrati per via orale siano escreti nel latte materno.
Acnatac è pertanto controindicato durante l ’ allattamento.
Fertilità
Non ci sono dati disponibili sugli effetti di Acnatac sulla fertilità.
Clindamicina
Gli studi sulla riproduzione dei ratti e dei topi, con dosi orali e sottocutanee di clindamicina, non hanno mostrato compromissione della fertilità.
Tretinoina
La somministrazione sistemica di tretinoina compromette gravemente la fertilità. I dati disponibili sulla fertilità umana dopo somministrazione topica sono limitati.
 

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Acnatac 10 mg g 025 mg g gel?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Acnatac 10 mg g 025 mg g gel in caso di sovradosaggio.

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel: sovradosaggio

Acnatac è solo per uso topico. Se applicato in quantità eccessive, può causare fastidio, desquamazione o rossore marcati. In caso di applicazione eccessiva, accidentale o meno, lavare il viso con acqua tiepida e un sapone delicato. Prima di riprendere la terapia con Acnatac, sospenderlo per qualche giorno.
In caso di sovradosaggio, la clindamicina fosfato assunta per via topica contenuta in Acnatac può essere assorbita in quantità sufficienti a causare effetti sistemici. Possono verificarsi disturbi gastrointestinali, tra i quali dolore addominale, nausea, vomito e diarrea (vedere paragrafo 4.4).
In caso di ingestione accidentale, il trattamento deve essere sintomatico. Sono attesi gli stessi effetti indesiderati previsti con la clindamicina (dolore addominale, nausea, vomito e diarrea) e con la tretinoina (compresa la teratogenesi nelle donne in età fertile). In tal caso, l’assunzione di Acnatac deve essere sospesa e le donne in età fertile devono fare un test di gravidanza.
 

Acnatac 10 mg g 025 mg g gel: istruzioni particolari

Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.
 


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *