Cardinorm: a cosa serve e come si usa

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato (Verapamil Cloridrato): indicazioni e modo d’uso

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato (Verapamil Cloridrato) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Insufficienza coronarica acuta e cronica.

Trattamento dei postumi dell’infarto miocardico. Aritmie ipercinetiche sopraventricolari come tachicardia parossistica sopraventricolare, fibrillazione e flutter atriali a risposta ventricolare rapida, extrasistolie.

Trattamento dell’ipertensione arteriosa di grado lieve e moderato.

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato : come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato

Nell’insufficienza coronarica di media gravità e per la profilassi dei disturbi tachicardiaci è generalmente sufficiente somministrare 1 capsula a rilascio prolungato da 120 mg alla mattina e 1 da 120 mg alla sera (240 mg/giorno). Se necessario questa dose può essere aumentata a 2 capsula 2 volte al giorno (480 mg/giorno).

Nel trattamento dell’ipertensione arteriosa la dose di CARDINORM 240 mg deve essere adattata al singolo paziente mediante titolazione ed il farmaco deve essere somministrato con il cibo. La dose giornaliera abituale, nelle sperimentazioni cliniche, è stata di 240 mg (1 capsula) somministrati per via orale una volta al giorno al mattino. Tuttavia possono essere somministrate dosi iniziali di 120 mg al giorno in pazienti che potrebbero avere una maggiore risposta al verapamil (per esempio: persone anziane, di piccola corporatura, etc.). La determinazione della dose deve basarsi sull’efficacia terapeutica e sugli effetti indesiderati che devono essere valutati circa 24 ore dopo la

somministrazione del farmaco. Gli effetti anti-ipertensivi di verapamil sono evidenti entro la prima settimana di terapia.

Se con 1 capsula da 240 mg non si ottiene una risposta adeguata, la dose può essere aumentata nel seguente modo:

240 mg ogni mattina più 120 mg ogni sera;

240 mg ogni 12 ore.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato per quanto riguarda la gravidanza:

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato : si può prendere in gravidanza?

Non sono state effettuate sperimentazioni adeguate e ben controllate in donne gravide; poiché gli studi sulla riproduzione nell’animale non sono sempre in grado di far prevedere la risposta nell’uomo, Cardinorm deve essere usato durante la gravidanza solo se è strettamente necessario.

Il verapamil viene secreto nel latte umano. A causa della possibilità di effetti indesiderati dovuti al verapamil nei lattanti, bisogna sospendere l’allattamento durante la somministrazione di verapamil.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato ?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato in caso di sovradosaggio.

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato : sovradosaggio

Il trattamento del sovradosaggio deve essere di sostegno. La stimolazione beta- adrenergica e la somministrazione parenterale di soluzioni di calcio può aumentare il flusso di ioni calcio attraverso i canali lenti e questi metodi sono stati usati con successo nel trattamento di un sovradosaggio volontario con verapamil.

Reazioni ipotensive clinicamente significative o blocco AV di grado elevato devono essere trattati rispettivamente con vasopressori o "pacing" cardiaco. L’asistolia deve essere trattata con le misure consuete, fra cui la rianimazione cardiopolmonare.

Cardinorm 120 mg capsule a rilascio prolungato : istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco