Cefoprim: a cosa serve e come si usa

Cefoprim (Cefuroxima Sodica): indicazioni e modo d’uso

Cefoprim (Cefuroxima Sodica) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Di uso elettivo e specifico in infezioni batteriche gravi di accertata o presunta origine da germi gram-negativi e difficili o da flora mista con presenza di gram-negativi resistenti ai più comuni antibiotici. In particolare il prodotto trova indicazione nelle suddette infezioni in pazienti defedati e/o immunodepressi.

Cefoprim: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Cefoprim è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Cefoprim ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Cefoprim

CEFOPRIM va somministrato per via intramuscolare.

La somministrazione del farmaco per via intramuscolare, di norma, non provoca manifestazioni di sorta nel punto di iniezione.

Dosaggio: varia in rapporto alla gravità del singolo caso e secondo il parere del medico.

Adulti: 1,5- 3 g/die (2-4 somministrazioni)

Bambini: 30-100 mg/kg/die (2-4 somministrazioni)

Preparazione della sospensione:

Aggiungere al flacone il contenuto della fiala annessa alla confezione, si ottiene una sospensione omogenea, lattescente.

Come per altri antibiotici a prevalente eliminazione renale, al fine di evitare fenomeni di accumulo, in caso di insufficienza funzionale di quest’organo, si raccomanda di seguire negli adulti gli schemi posologici sotto indicati:

Clearance Creatinina Dosaggio max giornalieri

(ml/min) : (mg/die) :

10-20 1500

minore di 10 750

Nei pazienti sottoposti ad emodialisi va somministrata una dose addizionale di CEFOPRIM (750 mg per i.m.) dopo la dialisi. La cefuroxima (CEFOPRIM) può inoltre essere aggiunta alle soluzioni per dialisi peritoneale (di solito 250 mg ogni due litri di liquido per dialisi).

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Cefoprim seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Cefoprim per quanto riguarda la gravidanza:

Cefoprim: si può prendere in gravidanza?

Sebbene non esistano prove sperimentali di effetti embriopatici o teratogenici attribuibili alla cefuroxima, come per tutti gli altri farmaci nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico. La cefuroxima è escreta nel latte materno; é necessaria quindi cautela in caso di somministrazione a donne in allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Cefoprim?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Cefoprim in caso di sovradosaggio.

Cefoprim: sovradosaggio

Il sovradosaggio di cefalosporine può causare irritazione cerebrale, producendo convulsioni.

CEFOPRIM é dializzabile. In caso di sovradosaggio il farmaco può essere eliminato mediante trattamento emodialitico o dialisi peritoneale.

Cefoprim: istruzioni particolari

Aggiungere, nelle più rigorose norme di asepsi e antiasepsi, al flacone il contenuto della fiala solvente ed agitare: si ottiene una sospensione lattescente.

Il prodotto in sospensione deve essere usato immediatamente dopo la ricostituzione con il volume indicato di solvente.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco