Pubblicità

Elase (Fibrinolisina Bovina + Desossiribonucleasi): indicazioni e modo d’uso

Elase (Fibrinolisina Bovina + Desossiribonucleasi) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Elase è indicato in tutti i casi in cui sia necessario o utile provocare la colliquazione degli essudati sulle superfici cutanee e sulle mucose, favorendo in tal modo i processi di riparazione.

In dermatologia Elase è particolarmente indicato nel trattamento delle ulcere torbide e di tutte le lesioni ricoperte da un induito fibrinoso.

In chirurgia Elase trova applicazione nelle seguenti indicazioni: trattamento delle ustioni, detersione delle ferite, degli ascessi dopo incisione, delle fistole e dei tragitti fistolosi.

In ostetricia e ginecologia Elase è indicato nelle seguenti condizioni: vaginiti e cerviciti, sequele di interventi sulla portio.

Elase: come si usa?

Pubblicità

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Elase è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Elase ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Elase

Le dosi e la durata della cura devono essere decise dal medico.

Le applicazioni locali del preparato saranno ripetute ad intervalli di tempo fino a che si desidera utilizzare l’attività enzimatica, poichè essa diminuisce progressivamente dopo l’applicazione, e probabilmente risulta totalmente scomparsa, ai fini pratici, dopo 24 ore.

Per l’uso vaginale la crema può essere impiegata utilizzando un applicatore vaginale.

Le applicazioni vanno eseguite preferibilmente alla sera all’atto di coricarsi.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Elase seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Elase per quanto riguarda la gravidanza:

Elase: si può prendere in gravidanza?

Non sono note controindicazioni all’uso in caso di gravidanza o allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Elase?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Elase in caso di sovradosaggio.

Elase: sovradosaggio

Non esistono problemi di sovradosaggio.

Elase: istruzioni particolari

-----


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *