Pubblicità

Imagopaque (Iopentolo): indicazioni e modo d’uso

Imagopaque (Iopentolo) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Mezzo di contrasto per radiodiagnostica indicato all’uso in arteriografia, urografia, flebografia, contrast enhancement in tomografia computerizzata, artrografia, colangiopancreatografia endoscopica retrograda (CPER), isterosalpingografia e studi gastrointestinali tramite somministrazione orale di mezzi di contrasto idrosolubili.

Medicinale solo per uso diagnostico.

Imagopaque: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Imagopaque è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Imagopaque ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Imagopaque

Pubblicità

Il dosaggio varia in base al tipo di esame, all’età, peso, gittata cardiaca e condizioni generali del paziente ed in base alla tecnica utilizzata. Di norma vanno impiegate le stesse concentrazioni e volumi utilizzati per gli altri mezzi di contrasto per radiodiagnostica di uso corrente.

I seguenti dosaggi possono servire da riferimento:

Indicazione Concentrazione Volume Commenti
Urografia adulti: bambini: <1anno >1anno 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 300 mg I/ml 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 40-80 ml 3 ml/kg 1,5-2 ml/kg 1-2 ml/kg (max.60 ml) Per urografia ad alte dosi possono essere usate dosi superiori
Arteriografia arco aortico selett. cerebrale aortografia femorale 300 mg I/ml 300 mg I/ml 300 mg I/ml 150 mg I/ml opp. 300 mg I/ml 30-40 ml / iniezione 5-10 ml / iniezione 40-60 ml / iniezione 30-50 ml / iniezione
Flebografia (gamba) 200 mg I/ml 250 mg I/ml opp.300 mg I/ml 20-100 ml / gamba
Cardioangiografia adulti: ventricolo sin e radice aortica selett. coronarica bambini: 350 mg I/ml 350 mg I/ml 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 30-60 ml / iniezione 4-8 ml / iniezione in base all’età, peso e patologia (max.8 ml/kg)
Enhancement in tomografia computerizzata adulti: bambini: <2anni >2anni 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 300 mg I/ml 300 mg I/ml 50-150 ml > 2,5 ml/kg 1-2,5 ml/kg Quantità totale di iodio di solito 20-60 g Quantità totale di iodio di solito 10-30g
Cavità corporee
Artrografia 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 10-20 ml 5-10 ml
CPER 150 mg I/ml 200 mg I/ml opp.250 mg I/ml 20-50 ml
Studi gastrointestinali somministrazione orale 300 mg I/ml opp.350 mg I/ml 10-200 ml In base al tipo di esame
Isterosalpingografia 250 mg I/ml 10-50 ml

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Imagopaque seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Imagopaque per quanto riguarda la gravidanza:

Imagopaque: si può prendere in gravidanza?

Impiego in gravidanza

La valutazione dei risultati degli studi sperimentali animali non indica effetti dannosi di Imagopaque sulla fertilità e teratogenicità.

Poiché qualora possibile, dovrebbe essere evitata in caso di gravidanza l’esposizione alle radiazioni ionizzanti, i benefici di un esame radiodiagnostico, con o senza mezzo di contrasto, dovrebbero essere accuratamente valutati in rapporto ai possibili rischi. Finora non è stata provata l’innocuità di Iopentolo nelle pazienti in gravidanza. Quindi l’uso di un mezzo di contrasto in questo periodo deve essere preso in considerazione solo se il medico ritiene assolutamente indispensabile l’indagine.

Impiego nell’allattamento

L’escrezione dello Iopentolo nel latte materno non è stata ancora determinata; si presume tuttavia che sia scarsa. Il prodotto pertanto non dovrebbe essere usato durante l’allattamento, in caso contrario per almeno 1 giomo dopo la somministrazione del mezzo di contrasto il latte deve essere scartato.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Imagopaque?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Imagopaque in caso di sovradosaggio.

Imagopaque: sovradosaggio

Il sovradosaggio è improbabile in pazienti con funzione renale normale. Dati sperimentali sugli animali indicano un margine di sicurezza molto elevato per i mezzi di contrasto non ionici e non è stato fissato un dosaggio limite superiore. Non ci sono antidoti per i mezzi di contrasto. In pazienti con eliminazione ritardata dovuta ad insufficienza renale ed in pazienti che hanno ricevuto dosi eccessive di mezzi di contrasto, esso può essere rapidamente eliminato per emodialisi. Al fine di ottenere un’eliminazione ottimale dei mezzi di contrasto, i pazienti devono essere ben idratati.

Imagopaque: istruzioni particolari

Come per tutti i prodotti ad uso parenterale, Imagopaque, deve essere ispezionato visivamente prima dell’uso per verificare l’assenza di materiale particolato, modifiche del colore della soluzione e l’integrità del contenitore. Il prodotto deve essere aspirato direttamente nella siringa immediatamente prima dell’uso. I flaconi sono per uso singolo e il mezzo di contrasto non utilizzato deve essere scartato.

Non disperdere il contenitore nell’ambiente dopo l’uso. Servirsi degli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

Istruzioni addizionali per l’impiego con pompe/iniettori automatici

I flaconi di mezzo di contrasto da 500 ml devono essere utilizzati solamente in connessione con pompe/iniettori automatici approvati per questo volume. Deve essere eseguita una singola perforazione.

Il connettore tra la pompa/iniettore automatico ed il paziente deve essere sostituito dopo ciascun paziente.

Ogni quantità non utilizzata del mezzo di contrasto rimanente nel flacone e tutti i tubi di connessione devono essere eliminati al termine della giornata. Quando conviene, possono essere utilizzati flaconi più piccoli. Si devono seguire le istruzioni del produttore della pompa/iniettore automatico.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *