Pubblicità

Klacid (Claritromicina): indicazioni e modo d’uso

Klacid (Claritromicina) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Deve essere tenuta in considerazione la guida ufficiale sull’uso appropriato degli agenti antibatterici. KLACID è indicato negli adulti e in bambini di età superiore ai 12 anni.

Trattamento di infezioni causate da patogeni sensibili alla claritromicina. Infezioni del tratto rino-faringeo (tonsilliti, faringiti), dei seni paranasali.

Infezioni del tratto respiratorio inferiore: bronchiti, polmoniti batteriche e polmoniti atipiche. Infezioni della pelle: impetigine, erisipela, follicolite, foruncolosi e ferite infette.

Klacid: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Klacid è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Klacid ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Klacid

Posologia

La dose raccomandata in pazienti adulti di età superiore a 18 anni è di 4-8 mg/kg/die in due somministrazioni giornaliere.

Si consiglia di non superare la dose massima di 1 g in due somministrazioni giornaliere.

Pubblicità

Non usare come solvente soluzioni saline.

La somministrazione deve essere proseguita, a seconda della gravità dell’infezione, fino a 6-14 giorni.

Pazienti con compromissione renale

Nei pazienti con insufficienza renale in cui la clearance della creatinina è inferiore a 30 ml/min, il dosaggio deve essere ridotto della metà.

In tali pazienti la somministrazione non deve essere proseguita oltre i 14 giorni.

Popolazione pediatrica

Nei bambini di età compresa tra i 12 e i 18 anni: come per gli adulti.

Nei bambini con meno di 12 anni di età, non sono disponibili dati a sufficienza per raccomandare uno schema posologico per l’utilizzo di claritromicina IV. Per tale motivo, l’uso di KLACID polvere e solvente per concentrato per soluzione per infusione non è raccomandato nei bambini al di sotto dei 12 anni. In tali

pazienti usare KLACID 125 mg/5 ml Granulato per sospensione orale e KLACID 250 mg/5 ml Granulato per sospensione orale.

Modo di somministrazione

La polvere ricostituita con 10 ml di solvente (acqua per preparazioni iniettabili) e diluita esclusivamente con una delle soluzioni indicate al paragrafo 6.6 (almeno 250 ml) va somministrata per infusione endovenosa molto lenta

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Klacid seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Klacid per quanto riguarda la gravidanza:

Klacid: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

Non è stata valutata la sicurezza della claritromicina per l’utilizzo nelle donne in stato di gravidanza. Sulla base dei risultati ottenuti da studi su topi, ratti, conigli e scimmie non può essere esclusa la possibilità di effetti dannosi sullo sviluppo embrio-fetale. Di conseguenza non è raccomandato l’uso in gravidanza senza un’attenta valutazione del rischio/beneficio.

Allattamento

Non è stata valutata la sicurezza della claritromicina per l’utilizzo durante l’allattamento. La claritromicina è escreta nel latte materno.

Fertilità

Studi condotti sul ratto, non hanno mostrato alcuna evidenza di effetti nocivi sulla fertilità (vedere paragrafo 5.3).

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Klacid?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Klacid in caso di sovradosaggio.

Klacid: sovradosaggio

In caso di assunzione di alte dosi di claritromicina si possono verificare disturbi gastro-intestinali. Un paziente che soffriva di disturbo bipolare ha ingerito otto grammi di claritromicina manifestando alterazioni dello stato mentale, comportamento paranoico, ipokaliemia, ipossiemia. Le reazioni avverse che si manifestano in caso di sovradosaggio devono essere trattate con l’immediata eliminazione del farmaco non assorbito e opportune terapie di sostegno. Come per altri macrolidi, i livelli sierici di claritromicina non risultano essere eliminati tramite emodialisi o dialisi peritoneale.

In caso di sovradosaggio, il trattamento con claritromicina IV (polvere e solvente per concentrato per soluzione per infusione) deve essere sospeso e devono essere instaurate tutte le opportune misure di supporto.

Klacid: istruzioni particolari

Per preparare la soluzione per infusione si aggiunge il solvente alla polvere e dopo completa dissoluzione, la soluzione ricostituita (500 mg di claritromicina in 10 ml di acqua per preparazioni iniettabili) deve essere

diluita in almeno 250 ml di una delle seguenti soluzioni infusionali fino al raggiungimento di una concentrazione finale di circa 2 mg/ml:

glucosio al 5% in soluzione di Ringer Lattato

glucosio al 5%

Ringer lattato

glucosio al 5% in cloruro di sodio allo 0,3%

Normosol-M in glucosio al 5%

Normosol-R in glucosio al 5%

glucosio al 5% in cloruro di sodio allo 0,45%

cloruro di sodio allo 0,9%

Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *