Clobecare

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Clobecare: ultimo aggiornamento pagina: 09/07/2021 (Fonte: A.I.FA.)

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

Clobecare 500 microgrammi/g shampoo

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Un grammo di shampoo contiene 500 microgrammi di clobetasolo propionato. 1 grammo di shampoo corrisponde ad 1 ml di shampoo.

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Shampoo.

Shampoo liquido viscoso, traslucido, da incolore a giallo pallido, dall’odore alcolico.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Trattamento topico della psoriasi del cuoio capelluto di moderata intensità nei pazienti adulti.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Posologia

Applicare Clobecare direttamente sul cuoio capelluto asciutto una volta al giorno, coprendo e massaggiando accuratamente le lesioni. Una quantità di prodotto equivalente a circa mezzo cucchiaio da tavola (circa 7,5 ml) per applicazione è sufficiente a coprire tutto il cuoio capelluto.

La dose totale non deve eccedere 50 g per settimana.

Modo di somministrazione

Per uso cutaneo. Da utilizzare esclusivamente sul cuoio capelluto. Dopo l’applicazione Clobecare shampoo deve restare a contatto con il cuoio capelluto non occluso per 15 minuti prima di sciacquare. Lavare accuratamente le mani dopo l’applicazione. Dopo 15 minuti, sciacquare accuratamente il prodotto con acqua e/o, se necessario, lavare i capelli utilizzando una quantità aggiuntiva di normale shampoo per facilitare il lavaggio. Quindi, asciugare normalmente i capelli.

La durata del trattamento deve essere limitata ad un periodo massimo di 4 settimane. Non appena si osservano dei risultati clinici, le applicazioni devono essere distanziate ad intervalli regolari o sostituite, se necessario, con un trattamento alternativo. Se entro 4 settimane non dovesse verificarsi alcun miglioramento, potrebbe essere necessario effettuare una nuova valutazione della diagnosi.

Cicli ripetuti di Clobecare shampoo possono essere utilizzati per controllare le esacerbazioni, a condizione che il paziente sia sottoposto a regolare controllo medico.

Popolazioni particolari

Anziani

La sicurezza e l’efficacia di Clobecare shampoo nei pazienti geriatrici con un’età superiore ai 65 anni non sono state stabilite.

Compromissione renale

Clobecare shampoo non è stato studiato nei pazienti con compromissione renale.

Insufficienza epatica

I pazienti con grave disfunzione epatica devono essere trattati con particolare cautela e devono essere strettamente monitorati per gli effetti indesiderati.

Popolazione pediatrica

Pubblicità

L’esperienza d’uso nella popolazione pediatrica è limitata. L’utilizzo di Clobecare shampoo non è raccomandato nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni ed è controindicato nei bambini al di sotto di 2 anni di età (vedere paragrafi 4.3)

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1

Clobecare shampoo non deve essere applicato sulle aree cutanee affette da infezioni batteriche, virali (varicella, herpes simplex, herpes zoster), micotiche o parassitarie, ferite ulcerose e malattie cutanee specifiche (tubercolosi cutanea, malattie cutanee causate dalla sifilide).

Clobecare non deve essere applicato sugli occhi e sulle palpebre (rischio di Glaucoma, rischio di cataratta) o sulle ulcere.

Bambini di età inferiore a 2 anni.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Può essere osservata ipersensibilità ai corticosteroidi.

Pertanto, il Clobetasolo propionato non è raccomandato nei pazienti che sono ipersensibili agli altri corticosteroidi.

La terapia continua, a lungo termine, con corticosteroidi, l’uso di cuffie occlusive, il trattamento di superfici di grandi dimensioni, soprattutto nei bambini, può aumentare l’assorbimento e portare ad un più alto rischio di effetti sistemici. In questi casi, deve essere aumentato il controllo medico e i pazienti possono essere periodicamente valutati per evidenziare la soppressione dell’asse HPA. In alcuni pazienti, l’assorbimento sistemico dei corticosteroidi topici indotto da un uso prolungato soprattutto su grandi superfici, ha causato una soppressione surrenalica reversibile con potenziale

insufficienza glucocorticoide, manifestazioni della sindrome di Cushing in alcuni pazienti. Tali effetti sistemici si risolvono quando il trattamento viene interrotto. Tuttavia, la sospensione brusca può portare a insufficienza surrenalica acuta, specialmente nei bambini.

I pazienti con grave diabete mellito devono essere trattati con particolare cautela e devono essere strettamente monitorati per gli effetti indesiderati. Esacerbazioni nel diabete mellito possono verificarsi con assorbimento sistemico di corticosteroidi topici.

I corticosteroidi topici devono essere utilizzati con prudenza in quanto può verificarsi lo sviluppo di assuefazione (tachifilassi)cosi come tossicità locale, come atrofia cutanea, infezione e teleangectasia della pelle.

Clobecare shampoo è indicato solo per il trattamento della psoriasi del cuoio capelluto e non deve essere utilizzato per trattare altre zone cutanee. In particolare, Clobecare non deve essere utilizzato sul viso, sulle aree intertriginose (ascelle e regioni ano-genitali) e su altre superfici erose, poichè potrebbe aumentare

il rischio di eventi avversi topici tra cui variazioni atrofiche, telangectasiche, dermatite corticoindotta o infezione secondaria. Il viso, più di altre zone del corpo, può presentare variazioni atrofiche dopo trattamento prolungato con corticosteroidi topici potenti.

In casi rari, il trattamento della psoriasi con i corticosteroidi (oppure la sua interruzione) si ritiene la causa della comparsa di psoriasi pustolosa in forma generalizzata, imputabile ad un uso topico intenso e prolungato.

Clobetasolo propionato, non è raccomandato nei pazienti con acne vulgaris, rosacea o dermatite periorale. Se applicati sul viso, i corticosteroidi molto potenti possono anche indurre dermatite periorale o peggiorare la rosacea.

Può esserci un rischio di rimbalzo post-trattamento o di ricaduta dopo una brusca interruzione del

trattamento con clobetasolo propionato. Il controllo medico deve quindi continuare nel periodo post- trattamento.

Se Clobecare shampoo viene a contatto con gli occhi, sciacquare abbondantemente con acqua.

I pazienti devono essere istruiti ad utilizzare Clobecare shampoo per la quantità di tempo minimo necessario per ottenere i risultati desiderati. Se apparissero i segni di un’intolleranza locale, l’applicazione deve essere sospesa fino alla loro scomparsa. Se apparissero i segni di ipersensibilità, l’applicazione deve essere immediatamente interrotta.

Al fine di evitare l’interazione con il prodotto con i prodotti utilizzati per colorare i capelli, come ad esempio i trattamenti per cambiare il colore dei capelli, clobetasolo propionato shampoo deve essere accuratamente risciacquato.

Popolazione pediatrica

In questa fascia di età, può essere osservato un ritardo della crescita anche in caso di assorbimento sistemico dei corticosteroidi topici. Clobecare shampoo non deve essere usato nei bambini e negli adolescenti tra i 2 e i 18 anni di età.

Se Clobecare shampoo è utilizzato nei bambini e negli adolescenti sotto i 18 anni di età, il trattamento deve essere riconsiderato ogni settimana.

Disturbi visivi

Disturbi visivi possono essere riportati con uso sistemico e topico di corticosteroidi. Se un paziente presenta sintomi come visione offuscata o altri disturbi visivi, il paziente deve prender in considerazione di consultare un oftalmologo per la valutazione delle possibili cause che possono includere cataratta, glaucoma o malattie rare come la corioretinopatia sierosa centrale (CSCR) che sono state riportate dopo l’uso di corticosteroidi sistemici e topici.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Non sono stati effettuati studi di interazione con altri farmaci.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Gravidanza

Non sono disponibili dati adeguati sull’uso del clobetasolo propionato per uso cutaneo nelle donne in gravidanza. Gli studi sugli animali hanno mostrato tossicità riproduttiva (vedere il paragrafo 5.3). Il rischio potenziale per gli esseri umani non è noto.

Clobecare shampoo non deve essere utilizzato durante la gravidanza, a meno che non sia strettamente necessario.

Allattamento

I corticosteroidi somministrati per via sistemica passano nel latte materno. Ad oggi non sono stati riportati casi di danni per il bambino. Tuttavia, poichè non sono disponibili dati che documentino un possibile passaggio di clobetasolo propionato topico nel latte materno nonchè le sue ripercussioni dal punto di vista biologico o clinico, Clobecare shampoo non deve essere prescritto a donne in fase di allattamento se non in casi ritenuti strettamente necessari dal medico. Fertilità

Non sono disponibili dati clinici. Vedere paragrafo 5.3.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Clobecare shampoo non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Riassunto del profilo di sicurezza

Durante lo sviluppo clinico di Clobecare 500 microgrammi/g shampoo, la reazione avversa al

farmaco riportata con maggiore frequenza in un totale di 558 pazienti che hanno ricevuto Clobecare 500 microgrammi/g shampoo è stata sensazione di bruciore a livello cutaneo, che si è verificato con un’incidenza di circa il 2.8%. Gli eventi avversi sono stati classificati per la maggior parte lievi o moderati e la loro insorgenza non è risultata correlata alla razza o al sesso. Segni clinici di

irritazione sono stati non comuni (0,2%). Non sono stati riferiti eventi avversi gravi correlati al farmaco durante gli studi clinici.

Tabella delle reazioni avverse

Le reazioni avverse sono classificate per classe di sistema di organi e frequenza, utilizzando la seguente convenzione: molto comune (≥ 1/10), comune (≥ 1/100, <1/10), non comune (≥ 1 / 1.000 a <1/100 ), raro (≥ 1 / 10.000, <1 / 1.000), molto raro (<1 / 10.000), non nota (non può

essere definita sulla base dei dati disponibili) e sono stati segnalati con Clobecare 500 microgrammi / g shampoo negli studi clinici e nell’esperienza post -commercializzazione (vedi tabella 1).

Tabella 1 – Reazioni avverse

Classificazione Sistemica Organica Frequenza Reazioni avverse
Infezioni e infestazioni Raro Infezioni opportunistiche
(1), (2)
Patologie endocrine Non comune Soppressione surrenalica(1), (3)
Sindrome di Cushing(1), (3)
Non nota Ritardo della crescita nei bambini(1),(3) (vedere anche paragrafo 4.4) Esacerbazioni nel diabete mellito (1), (3) (vedere anche
paragrafo 4.4)
Patologie dell’occhio Non comune
Non nota
Dolore/bruciore agli occhi(1)
Irritazione degli occhi(1) Sensazione di occhi chiusi
Glaucoma (1), (2), (3)
Visione offuscata(1) (vedere anche paragrafo 4.4)
Cataratta(1),(2) (se applicato a occhi o palpebre)
Disturbi del immunitario sistema Non comune
Raro
Ipersensibilità(1)
Immunosoppressione(1),(3)
Disturbi del sistema nervoso Non comune Mal di testa
Patologie della cute tessuto sottocutaneo e del Comune Sensazione
cutaneo Follicolite
di bruciore
Non comune Dolore cutaneo(1) Fastidio a livello cutaneo Prurito
Acne
Edema della pelle
Teleangectasia
Psoriasi (aggravamento)
(1)
Non nota Alopecia Secchezza cutanea Orticaria
Atrofia cutanea Irritazione cutanea(1) Assottigliamento cutaneo(1) Dermatite(1)
Allergia da contatto Eritema(1)
Eruzione cutanea(1) Ipopigmentazione(1),(2), cambiamenti di pigmentazione (1),(2),
Striae (1),(4),
porpora (1),(4),
psoriasi pustolosa generalizzata (1),(4), (vedere
anche paragrafo 4.4)
Eruzioni pustolose (1),(2), Dermatite periorale(1), peggioramento della rosacea(1) (vedere anche paragrafo 4.4)
Ipertricosi (1),(2),

La reazione avversa è stata notificata durante l’esperienza post-marketing

In caso di uso prolungato

In caso di assorbimento sistemico

Sebbene non siano stati osservati con clobetasolo shampoo 500 microgrammi / g, possono essere causati da un trattamento prolungato e / o intensivo con potenti preparati a base di corticosteroidi

Dato che Clobecare shampoo deve restare a contatto con il cuoio capelluto per soli 15 minuti prima di sciacquare, un assorbimento sistemico si verifica raramente (vedere paragrafo 5.2) e, pertanto, il rischio di insorgenza della soppressione dell’asse HPA è molto basso rispetto a quello di potenti farmaci corticosteroidei che non vanno sciacquati. Se interviene soppressione dell’asse HPA è probabile che sia transitoria con un rapido ritorno ai valori normali (vedere anche paragrafo 4.4).

Possono verificarsi effetti di rimbalzo con l’interruzione del trattamento (vedere anche paragrafo 4.4).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse

04.9 Sovradosaggio

Indice

E’ molto improbabile che si verifichi un sovradosaggio acuto; tuttavia, in caso di sovradosaggio cronico o di uso improprio, potrebbero presentarsi manifestazioni di ipercortisolismo. In questo caso, il trattamento dovrebbe essere interrotto gradualmente. Tuttavia, a causa del rischio di soppressione surrenalica acuta, l’interruzione del trattamento deve essere effettuata sotto controllo

medico.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: Corticosteroidi, Molto potenti (Gruppo IV) codice ATC: D07AD01 Meccanismo d’azione

Come altri corticosteroidi topici, il clobetasolo propionato ha proprietà antiinfiammatorie, antipruriginose e vasocostrittive. Il meccanismo dell’attività antiinfiammatoria dei corticosteroidi topici in genere non e chiaro. Tuttavia, si ritiene che i corticosteroidi esercitino il loro effetto mediante l’induzione delle proteine che inibiscono la fosfolipasi A2, denominate nel loro insieme lipocortine. Si presume che queste proteine inibiscano la biosintesi di potenti mediatori dell’infiammazione, quali le prostaglandine e i leucotrieni, bloccando il rilascio del loro precursore comune, l’acido arachidonico. L’acido arachidonico viene rilasciato dai fosfolipidi di membrana ad opera della fosfolipasi A2.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Studi in vitro sul rilascio/assorbimento percutaneo condotti sulla pelle umana, hanno dimostrato

che solo una piccola percentuale (0,1%) della dose di Clobecare shampoo, applicata per 15 minuti e poi sciacquata, è rilevabile nell’epidermide (incluso lo strato corneo). L’assorbimento topico

minimo di clobetasolo propionato come Clobecare shampoo, utilizzato secondo quanto previsto dal protocollo clinico (15 minuti di posa prima di risciacquare), ha dato luogo ad un’esposizione

sistemica trascurabile negli studi sugli animali e negli studi clinici. I dati clinici disponibili hanno rivelato che solo 1 su 126 soggetti aveva concentrazioni plasmatiche quantificabili di clobetasolo propionato (0,43 ng/ml).

In base a questi dati farmacocinetici è altamente improbabile che gli effetti sistemici conseguenti il trattamento clinico con Clobecare shampoo siano imputabili alla bassa esposizione di clobetasolo propionato dopo somministrazione topica.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

I dati non-clinici non rilevano rischi particolari per l’uomo sulla base di studi convenzionali di sicurezza farmacologia, di tossicità a dose singola e ripetuta e di genotossicità. La carcinogenicità di clobetasolo non è stata studiata.

Nel coniglio, Clobecare 500 microgrammi/g shampoo e risultato leggermente irritante per la pelle e gli occhi, ma non è stato osservato alcun fenomeno di ipersensibilità ritardata sulla pelle delle

cavie.

Negli studi preclinici di tossicità, condotti nel coniglio e nel topo, è stata dimostrata la teratogenicità di clobetasolo propionato somministrato per via sottocutanea a basse dosi. In uno

studio di embriotossicità sull’uso topico di clobetasolo nel ratto, immaturità fetale e malformazioni scheletriche e viscerali sono state osservate a livelli di dosaggio relativamente bassi. Oltre alle malformazioni, gli studi condotti su animali esposti a elevati livelli sistemici di glucocorticoidi durante la gravidanza hanno dimostrato anche altri effetti sulla prole, tra cui un ritardo della crescita intrauterina. La

rilevanza clinica degli effetti di clobetasolo e degli altri corticosteroidi negli studi preclinici sugli animali non è nota.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Alcool etilico

Coco alchil dimetil betaina Sodio lauriletere solfato Poliquaternium-10

Sodio citrato diidrato Acido citrico monoidrato Acqua purificata

06.2 Incompatibilità

Indice

Non applicabile.

06.3 Periodo di validità

Indice

3 anni.

Periodo di validità dopo la prima apertura: 4 settimane

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Non conservare sopra i 30°C

Conservare nel contenitore originale, per proteggere il medicinale dalla luce.

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Clobecare è confezionato in bottiglie di polietilene ad alta densità (HDPE) con tappo a vite in polipropilene.

Confezione da 125 ml.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna istruzione particolare. Qualsiasi medicinale non utilizzato o materiale di scarto deve essere smaltito in conformità con i requisiti locali.

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

Difa Cooper spa Via Milano 160

21042 Caronno Pertusella (VA)

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

047968019 – "500 Microgrammi/G Shampoo" 1 Flacone In Hdpe Da 125 Ml

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Documento messo a disposizione da A.I.FA. in data: 06/07/2021

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.