Home Schede Tecniche Fluomizin: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Fluomizin: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Fluomizin

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Fluomizin: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

Se sei un paziente, consulta anche il Foglietto Illustrativo (Bugiardino) di Fluomizin

INDICE DELLA SCHEDA

Fluomizin: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

Fluomizin 10 mg compresse vaginali

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

di dequalinio cloruro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Compresse vaginali.

Le compresse vaginali sono di colore bianco o quasi bianco, ovali e biconvesse con dimensione approssimativa di 19 mm di lunghezza, 12 mm di larghezza e 6,3 mm di spessore.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Fluomizin 10 mg compresse vaginali è indicato per il trattamento della vaginosi batterica (vedere paragrafo 4.4).

E’ necessario tenere presenti le linee-guida ufficiali relative all’uso appropriato degli agenti antibatterici.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Posologia

Una compressa vaginale al giorno per sei giorni.

Le compresse vaginali vanno inserite in profondità nella vagina la sera prima di coricarsi. Per ottenere i migliori risultati, eseguire l’operazione in posizione supina, piegando leggermente le gambe.

Il trattamento va interrotto durante le mestruazioni e ripreso al termine delle stesse.

Sebbene una riduzione della secrezione e dell’infiammazione solitamente si avverta entro 24-72 ore, si deve continuare con il trattamento anche in caso di scomparsa di disagi soggettivi (prurito, secrezioni, odore sgradevole). Un trattamento inferiore ai sei giorni può provocare una recidiva.

Dal momento che Fluomizin contiene eccipienti che non si dissolvono completamente, residui della compressa possono occasionalmente comparire nella biancheria intima. Tale effetto non ha alcuna importanza ai fini dell’efficacia di Fluomizin.

In rari casi di eccessiva secchezza vaginale, è possibile che la compressa vaginale non si dissolva e che sia espulsa integra dalla vagina. Di conseguenza, il trattamento non è ottimale. A titolo preventivo, è possibile, in caso di eccessiva secchezza vaginale, inumidire la compressa vaginale con una goccia d’acqua prima della sua introduzione.

Le pazienti devono utilizzare un assorbente o un salvaslip.

Il prodotto non produce alcuna alterazione del colore della biancheria.

Donne di età superiore a 55 anni e donne anziane.

Non ci sono dati disponibili sull’efficacia e la sicurezza del dequalinio cloruro in donne al di sopra dei 55 anni d’età.

Popolazione pediatrica

Non ci sono dati disponibili sull’efficacia e la sicurezza del dequalinio cloruro nelle bambine al di sotto dei 18 anni d’età.

Modo di somministrazione Per uso vaginale

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Ulcerazione dell’epitelio vaginale e della porzione vaginale della cervice.

Le giovani che non hanno ancora avuto la loro prima mestruazione, e che pertanto non hanno ancora raggiunto la maturità sessuale, non devono usare Fluomizin.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Per ridurre al minimo l’esposizione del neonato al dequalinio cloruro, le compresse vaginali non devono essere utilizzate entro le 12 ore precedenti al parto.

Non ci sono dati disponibili sull’efficacia e sulla sicurezza relativi alla ripresa del trattamento in pazienti che non hanno risposto alla terapia o che hanno avuto una recidiva immediatamente dopo la terapia iniziale con Fluomizin. Si deve raccomandare alle pazienti di consultare il proprio medico se i sintomi persistono alla fine del trattamento o in caso di recidiva.

L’uso di dosi giornaliere più elevate o il prolungamento della durata raccomandata di trattamento possono fare aumentare il rischio di ulcerazioni vaginali.

Non sono disponibili dati sull’efficacia e sulla sicurezza relativi al trattamento delle vaginosi batteriche in donne di età inferiore a 18 anni, o di età superiore a 55 anni.

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Le sostanze anioniche quali saponi, detergenti e surfattanti possono ridurre l’attività antimicrobica del dequalinio cloruro. Pertanto, si sconsiglia l’uso contemporaneo intravaginale di saponi, spermicidi o di irrigazioni (lavande) vaginali.

Fluomizin 10 mg compresse vaginali non pregiudica la funzionalità dei profilattici in lattice. Non esistono dati relativi all’interazione con profilattici realizzati in materiale diverso dal lattice e con altri dispositivi intravaginali, quali il diaframma. Pertanto, si sconsiglia l’uso concomitante di profilattici in materiale diverso dal lattice e di altri dispositivi intravaginali per almeno 12 ore dopo il trattamento.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Gravidanza

Dati limitati provenienti da quattro studi clinici su 181 donne gravide, non hanno suggerito effetti indesiderati sulla gravidanza o sul feto/neonato. Non sono stati condotti studi di tossicità riproduttiva sugli animali a causa della prevista bassa esposizione sistemica al dequalinio cloruro dopo la sua somministrazione per via vaginale.

Fluomizin deve essere usato durante la gravidanza solo in caso di effettiva necessità.

Allattamento

L’esposizione sistemica al Fluomizin da parte delle donne che allattano è trascurabile. Pertanto non sono previsti effetti nocivi sul neonato/bambino allattato al seno.

Se necessario da un punto di vista clinico, Fluomizin può essere usato durante l’allattamento.

Per ridurre al minimo l’esposizione del neonato al dequalinio cloruro, le compresse vaginali non devono essere utilizzate nelle 12 ore precedenti al parto.

Fertilità

Non sono stati condotti studi sugli effetti sulla fertilità negli animali.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non sono stati effettuati studi sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Negli studi clinici sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati possibilmente o probabilmente correlati al dequalinio cloruro.

All’interno di ciascuna classe di frequenza, gli effetti indesiderati sono riportati in ordine decrescente di gravità.

Classificazione per sistemi e organiComune (≥1/100, <1/10)Non comune (≥1/1.000, <1/100)Frequenza non nota1)
Patologie dell’apparato riproduttivo e della mammella• secrezione vaginale,• emorragia vaginale,• ulcerazione e macerazione dell’epitelio vaginale,
• prurito vulvovaginale,• dolore vaginale
• sensazione di bruciore vulvovaginale
• emorragia uterina,
• arrossamento,
• secchezza vaginale
Infezioni ed infestazioni• candidiasi vaginale• vaginite batterica,cistite
• infezione fungina della cute,
• vulvite,
• vulvovaginite
Patologie del sistema nervoso• cefalea
Patologie gastrointestinali• nausea
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione• reazioni allergiche, con sintomi quali orticaria, eritema, esantema, gonfiore, rash o prurito,
• febbre

1) Questi effetti indesiderati sono stati riportati durante l’esperienza post-marketing

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Non sono stati segnalati casi di sovradosaggio. Tuttavia, l’uso di dosi quotidiane più elevate può causare ulcerazioni vaginali. In caso di sovradosaggio con eventi avversi, può essere eseguita una lavanda vaginale.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: anti-infettivo e antisettico per uso ginecologico. Derivati chinolinici.

Codice ATC: G01A C05.

Il dequalinio cloruro è un agente anti-infettivo e antisettico appartenente alla classe dei composti dell’ammonio quaternario.

Meccanismo d’azione

Il dequalinio cloruro è una sostanza surfattante. Il principale meccanismo d’azione consiste nell’incremento della permeabilità delle cellule batteriche e la successiva perdita di attività enzimatica; il risultato finale è la morte delle cellule stesse.

Il dequalinio cloruro presenta una rapida attività battericida.

Il dequalinio cloruro in compresse vaginali esercita la propria azione localmente all’interno della vagina.

Relazione Farmacocinetica/Farmacodinamica

Non è stato definito per Fluomizin alcun parametro PK/PD discriminante per l’efficacia. Poiché l’effetto battericida del dequalinio cloruro si verifica entro 30-60 minuti, la massima concentrazione locale ottenuta entro la prima ora dopo l’applicazione è considerata cruciale ai fini dell’efficacia.

Meccanismo (i) di resistenza

I meccanismi che determinano la resistenza intrinseca di alcuni patogeni non sono noti. Fino ad oggi non è stato osservato alcuno sviluppo di resistenza acquisita.

Breakpoints

Non esistono breakpoints per il dequalinio cloruro indicati da un’organizzazione competente ad emettere raccomandazioni e non è stata stabilita alcuna relazione tra la minima concentrazione inibente e l’efficacia clinica. Pertanto, le informazioni relative alla sensibilità, riportate nella tabella seguente, hanno carattere descrittivo e sono basate sulle concentrazioni che si possono ottenere all’interno della vagina (vedere sezione 5.2) e sui rispettivi dati relativi alla MIC dei patogeni.

La prevalenza di resistenza acquisita può variare geograficamente e nel tempo per specie selezionate, e pertanto sono auspicabili informazioni locali sulla resistenza, specialmente nel caso di trattamento di infezioni gravi. Se necessario, è opportuno richiedere il consiglio di un esperto, quando la prevalenza locale della resistenza sia tale che l’utilità del farmaco, almeno per alcuni tipi di infezioni, sia discutibile.

Specie comunemente sensibili
Batteri aerobi Gram-positivi
Enterococcus faecalis
Lactobacillus .
Staphylococcus aureus
Streptococcus agalactiae (streptococchi del gruppo B)
Streptococcus pyogenes (streptococchi del gruppo A)
Batteri aerobi Gram-negativi
Enterobacter .
Escherichia coli
Klebsiella s.
Pseudomonas .
Serratia spp.
Batteri anaerobi
Atopobium vaginae.
Bacteroides spp.
Fusobacteria
Gardnerella vaginalis
Prevotella .
Peptostreptococci
Poryphyromonas spp
Specie per le quali una resistenza acquisita potrebbe rappresentare un problema
Nessuna nota
Organismi intrinsecamente resistenti
Batteri Gram-negativi
Proteus sp.
Chlamydia trachomatis
Altri micro-organismi
Trichomonas vaginalis

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

A seguito di dissoluzione di una compressa vaginale di Fluomizin (10 mg di dequalinio cloruro) in una quantità stimata da 2,5 a 5 ml di fluido vaginale, la concentrazione di dequalinio cloruro nel fluido vaginale è pari a 2000 – 4000 mg/l.

I dati preclinici indicano che il dequalinio cloruro viene assorbito solo in quantità molto piccola a seguito di applicazione vaginale.

Pertanto, l’esposizione sistemica a Fluomizin è trascurabile e non sono disponibili ulteriori dati farmacocinetici.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

In considerazione dell’esposizione sistemica trascurabile al dequalinio cloruro somministrato per via intravaginale, effetti tossici generali di Fluomizin sono improbabili.

Studi in vivo ed in vitro effettuati sul dequalinio cloruro non hanno prodotto alcuna indicazione di una possibile mutagenicità.

Non sono stati condotti studi tossicologici sulla riproduzione con il dequalinio cloruro. Uno studio condotto su conigli ha mostrato la buona tolleranza vaginale di Fluomizin.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Lattosio monoidrato Cellulosa microcristallina Magnesio stearato

06.2 Incompatibilità

Indice

Fluomizin è incompatibile con saponi ed altri surfattanti anionici.

06.3 Periodo di validità

Indice

3 anni.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Blister in PVC/PE/PVdC/alluminio Confezioni da 6 compresse vaginali

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna istruzione particolare

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

PIERRE FABRE PHARMA S.r.l.

Via G.G. Wickelmann 1 20146 Milano

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

A.I.C. n. 041382019 “10 mg compresse vaginali” 6 compresse in blister PVC/PE/PVDC/Al

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Luglio 2012/Giugno 2015

10.0 Data di revisione del testo

Indice

12/03/2017

PRESCRIVIBILITÀ ED INFORMAZIONI PARTICOLARI

Torna all’indice

Fluomizin – 6 Cpr Vag 10 mg (Dequalinio Cloruro)
Classe C: A totale carico del cittadino NotaAIFA: Nessuna Ricetta: Ricetta Ripetibile Tipo: Etico Info: Nessuna ATC: G01AC05 AIC: 041382019 Prezzo: 16 Ditta: Pierre Fabre Pharma Srl


FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983