Pubblicità

Citrosodina: effetti collaterali e controindicazioni

Citrosodina (Sodio Citrato) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Trattamento sintomatico dell’iperacidità (dolore e bruciore dello stomaco).

Citrosodina: effetti collaterali

Pubblicità

Come tutti i farmaci, però, anche Citrosodina ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Citrosodina, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Citrosodina: controindicazioni

Ipersensibilità verso i componenti, insufficienza renale, insufficienza cardiaca grave.

Citrosodina: effetti collaterali

Dall’esame della letteratura non risultano riferiti sino ad oggi effetti indesiderati.

Citrosodina: avvertenze per l’uso

Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili, consultare il medico.

Usare in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico in caso di ipertensione arteriosa o insufficienza cardiaca non grave.

Il granulato effervescente contiene saccarosio: utilizzare con cautela nei casi di intolleranza ereditaria al fruttosio, nella sindrome di malassorbimento glucosio-galattosio, nella deficienza sucrasi-isomaltasi; tenerne conto per la somministrazione a pazienti diabetici o che seguono regimi dietetici ipocalorici.

Il prodotto continene sali di sodio, di ciò si tenga conto in caso di affezioni che richiedono un regime dietetico iposodico.

Tenere il medicinale fuori della portata dei bambini.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/articoli/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

2 Comments

  1. La citrosodina può dare problemi a chi è intollerante al lattosio e ha avuto problemi anche col muscoril compresse? Il sintomo tipico di mia figlia per il lattosio è mal di testa dopo mezz’ora per alte dosi e dopo 12 ore per residui. Associato spesso fastidì allo stomaco fino al vomito ma non problemi intestinali. Il dito di Bayer non parla della presenza del colorante e132 negli ingredienti…

    Lorena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *