Clarimide: effetti collaterali e controindicazioni

Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide (Loperamide Cloridrato) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Per il trattamento sintomatico della diarrea acuta negli adulti e nei bambini di età pari e superiore ai 12 anni.

Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide: controindicazioni

Pazienti con ipersensibilità nota a loperamide cloridrato o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Quando è necessario evitare l’inibizione della peristalsi a causa di un possibile rischio di sequele significative incluso ileo, megacolon, megacolon tossico e alcuni avvelenamenti in particolare:

Pubblicità

quando sono presenti ileo o costipazione e quando si sviluppa distensione addominale, in

particolare in bambini gravemente disidratati

in pazienti con colite ulcerativa acuta

in pazienti con enterocolite causata da organismi invasivi inclusi Salmonella, Shigella e Campylobacter

in pazienti con colite pseudomembranosa associata all’uso di antibiotici a largo spettro.

Clarimide Diarrea non deve essere utilizzato da solo nella dissenteria acuta, che è caratterizzata da sangue nelle feci ed elevata temperatura corporea.

Clarimide Diarrea non deve essere usato nei bambini al di sotto dei 2 anni di età.

Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide: effetti collaterali

Adulti e bambini di età ? 12 anni

La sicurezza di loperamide cloridrato è stata valutata in 2755 adulti e bambini di età ? 12 anni che hanno partecipato a 26 studi clinici controllati e non controllati di loperamide cloridrato usato per il trattamento della diarrea acuta.

Le reazioni avverse al farmaco (ADRs) più comunemente riferite (incidenza ? 1%) negli studi clinici con loperamide cloridrato nella diarrea acuta sono state: costipazione (2,7%), flatulenza (1,7%), cefalea (1,2%) e nausea (1,1%).

La tabella 1 mostra le ADRs riferite con l’uso di loperamide cloridrato negli studi clinici (diarrea acuta) e nell’esperienza post-marketing.

Le categorie di frequenza usano la seguente convenzione: molto comune (?1/10), comune (?1/100,

<1/10), non comune (? 1/1.000, <1/100), raro (? 1/10.000, <1/1.000) e molto raro (<1/10.000).

Tabella 1 Reazioni avverse al farmaco

Classificazione per sistemi e organi Indicazione
Comune Non comune Raro
Disturbi del sistema immunitario Reazioni di ipersensibilitàa, reazione anafilattica (incluso shock anafilattico)a, reazione anafilattoidea
Patologie del sistema nervoso Mal di testa, capogiro Sonnolenzaa Perdita di coscienzaa, torporea, livello depresso di coscienzaa, ipertoniaa, cordinazione anormalea
Patologie dell’occhio Miosia
Patologie gastrointestinali Stipsi, nausea, flatulenza Dolore addominale, fastidio addominale, bocca secca, dolore addominale superiore, vomito, dispepsiaa Ileoa(incluso ileo paralitico), megacolona(incluso megacolon tossicob), glossodiniaa, distensione addominale
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Eruzione Eruzione bullosaa(inclusi sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica ed eritema multiforme), angioedemaa, orticariaa, pruritoa
Patologie renali e urinarie Ritenzione urinariaa
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Affaticamentoa

a: L’inclusione di questo termine si basa su casi post-marketing per loperamide cloridrato. Poiché il processo per la determinazione delle ADRs post-marketing non fa differenza tra indicazioni croniche e acute o adulti e bambini, la frequenza viene valutata sulla base di tutti gli studi clinici con loperamide cloridrato (acuto e cronico), inclusi gli studi nei bambini ?12 anni (N=3683).

b: vedere paragrafo 4.4 Avvertenze speciali e precauzioni d’impiego.

Clarimide diarrea 2 mg capsule rigide: avvertenze per l’uso

Il trattamento della diarrea con loperamide è solo sintomatico. Se appropriato, deve essere somministrato un trattamento specifico ogni qual volta possa essere determinata un’eziologia di base.

Nella diarrea acuta la priorità è la prevenzione o l’inversione della deplezione idroelettrolitica. Ciò è particolarmente importante nei bambini piccoli e nei pazienti fragili e anziani con diarrea acuta.

L’uso di loperamide cloridrato non preclude la somministrazione di una terapia sostitutiva degli elettroliti.

Poiché la diarrea persistente può essere un indicatore di condizioni potenzialmente più gravi, loperamide cloridrato non deve essere usato per periodi prolungati finché non è stata ricercata la causa di base della diarrea.

Loperamide cloridrato deve essere usato con cautela quando la funzione epatica necessaria per il metabolismo del farmaco è imperfetta (ad es. nei casi di gravi disturbi epatici), poiché ciò potrebbe causare un sovradosaggio relativo che porta ad una tossicità a carico del SNC.

I pazienti con AIDS trattati con loperamide cloridrato per la diarrea devono interrompere la terapia ai primi segni di distensione addominale. Sono stati riferiti casi isolati di megacolon tossico in pazienti con AIDS con colite infettiva da patogeni sia batterici che virali trattati con loperamide cloridrato.

I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficit di Lapp lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere questo farmaco poiché contiene lattosio.

Quando non si osservano cambiamenti clinici nella diarrea acuta entro 48 ore, la somministrazione di loperamide deve essere interrotta e i pazienti devono essere consigliati di consultare il medico.

Clarimide Diarrea non deve essere usato in caso di diarrea cronica, che richieda follow-up da parte di un medico.

Il trattamento con Clarimide Diarrea deve essere interrotto immediatamente in caso di sviluppo di costipazione, distensione addominale o subileo.

I bambini di età compresa tra 2 e 12 anni devono essere trattati solo dopo aver consultato un medico. L’uso dell’attuale formulazione non è adatto nei bambini al di sotto degli 8 anni per via del dosaggio del principio attivo nella capsula.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.