Tomudex: effetti collaterali e controindicazioni

Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione (Raltitrexed) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Tomudex è indicato nel trattamento palliativo del carcinoma del colon retto in stadio avanzato.

Tomudex in associazione con cisplatino e’ indicato nel trattamento chemioterapico di pazienti “naïve” con mesotelioma pleurico maligno non operabile.

Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione: controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo, a sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico, o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 .

Tomudex non deve essere utilizzato in donne in gravidanza o in allattamento e in donne potenzialmente a rischio di gravidanza durante il

trattamento. La gravidanza deve essere esclusa prima che venga iniziato il trattamento con Tomudex (vedere ìl paragrafo 4.6 Gravìdanza e allattamento).

Tomudex è controindicato nei pazienti con compromissione renale grave (clearance della creatinina < 25 ml/min).

E’ controindicata la somministrazione di medicinali contenenti acido folinico, acido folico o vitamine insieme a Tomudex (vedere ìl paragrafo

4.5 Interazìonì con altrì medìcìnalì e altre forme dì ìnterazìone).

Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione: effetti collaterali

Come altri farmaci citotossici, Tomudex può essere associato ad alcune reazioni avverse. Queste prevalentemente includono effetti reversibili sul sistema emopoietico, sugli enzimi epatici e sul tratto gastrointestinale.

La tabella 1 in basso elenca le possibili reazioni avverse al farmaco che si verificano al trattamento con Tomudex

In questo paragrafo gli effetti indesiderati sono definiti come segue:

Molto comune (?1/10); comune (?1/100 a <1/10); non comune (?1/1000 a ?1/100); raro (?1/10.000 a ?1/1.000); molto raro (?1/10.000), non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

Carcinoma avanzato del colon retto

Tabella 1 Eventi avversi secondo classificazione per sistemi e organi e frequenza nei pazienti trattati con Tomudex nel carcinoma del colon retto in stadio avanzato

Pubblicità

Classificazione per sistemi e organi

Frequenza Reazione avversa al

farmaco

Infezioni & infestazioni Comune Cellulite

Sepsi

Sindrome simil – influenzale

Patologie del sistema emolinfopoietico

Molto comune Leucopenia

(neutropenia in particolare) a, b Anemia a

Comune Trombocitopenia a, b

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

Molto comune Anoressia Comune Disidratazione

Patologie del Sistema Nervoso

Comune Emicrania

Ipertonia (di solito crampi muscolari) Alterazioni del gusto

Patologie dell’occhio Comune Congiuntivite

Patologie gastrointestinali Molto comune Nausea c

Diarrea d,e

Vomito c,e

Costipazione Dolore addominale

Comune Stomatite Dispepsia

Ulcerazioni della bocca

Frequenza non nota

Sanguinamento gastrointestinale f,g

Patologie epatobiliari Comune Iperbilirubinemia

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Molto comune Eruzione cutanea

Comune Alopecia Prurito Sudorazione

Non comune Desquamazione

Patologie del sistema Comune Artralgia

muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

Molto comune Astenia h

Febbre h

Mucosite

Comune Edema periferico Dolore Malessere

Esami diagnostici Molto comune Innalzamento delle

GOT i

Innalzamento delle GPT i

Comune Calo del peso Aumento delle fosfatasi alcaline

a

La leucopenia (in particolare la neutropenia), l’anemia e la trombocitopenia, da sole o in combinazione, sono di solitoda lievi a moderate e si manifestano la prima o seconda settimana dal trattamento con recupero entro la terza settimana.

b

Possono manifestarsi grave (OMS grado 3 e 4) leucopenia (in particolare la neutropenia) e trombocitopenia di grado 4 della OMS che possono essere pericolose per la vita o fatali in particolare se associate a segni di tossicità gastrointestinale.

c

Nausea e Vomito di solito sono lievi (OMS di grado 1 e 2), e si manifestano la prima settimana dal trattamento con Tomudex, e rispondono agli antiemetici.

d

La Diarrea è di solito da lieve a moderata (OMS di grado 1 e 2) e può manifestarsi in qualsiasi momento dopo la somministrazione di Tomudex. Tuttavia, può manifestarsi grave diarrea (OMS di grado 3 e 4) che può anche essere associata a concomitante soppressione ematologica soprattutto con leucopenia (in particolare neutropenia). In funzione del grado di tossicità il trattamento successivo può richiedere l’interruzione oppure la riduzione del dosaggio (consultare il paragrafo 4.2 Posologia e modo di somministrazione).

e

La Diarrea e il vomito possono essere gravi e se non trattati possono causare disidratazione, ipovolemia e compromissione renale.

f Da rapporti spontanei.

g

Emorragia gastrointestinale che può essere associata a mucosite e/o trombocitopenia.

h

Dopo la prima settimana di trattamento di Tomudex, l’astenia e la febbre sono state di solito da lievi a moderate ed erano reversibili. Può manifestarsi grave astenia che può essere associata a malessere e a una sindrome simil influenzale.

i

L’innalzamento delle GOT e GPT normalmente è asintomatica e autolimitante se non associata a progressione della patologia maligna di base.

Mesotelioma Pleurico Maligno (in associazione con Cisplatino)

Tabella 2: Reazioni avverse al farmaco manifestatesi nei pazienti trattati con Tomudex in combinazione con cisplatino nel mesotelioma pleurico maligno in stadio avanzato suddiviso secondo classificazione per sistemi e organi e frequenza

Classificazione per sistemi e organi Frequenza Reazione avversa al farmaco
Infezioni & infestazioni Comune Cellulite
Sepsi
Sindrome simil – influenzale
Patologie del sistema emolinfopoietico Molto comune Leucopenia (neutropenia in particolare) a, b
Anemia a
Comune Trombocitopenia a, b
Disturbi del metabolismo e della nutrizione Molto comune Anoressia
Comune Disidratazione
Patologie del Sistema Nervoso Comune Emicrania
Ipertonia (di solito crampi muscolari)
Alterazioni del gusto
Patologie dell’occhio Comune Congiuntivite
Patologie gastrointestinali Molto comune Nausea c
Diarrea d,e
Vomito c,e
Costipazione
Dolore addominale
Comune Stomatite
Dispepsia
Ulcerazioni della bocca
Frequenza non nota Sanguinamento gastrointestinale f,g
Patologie epatobiliari Comune Iperbilirubinemia
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Molto comune Eruzione cutanea
Comune Alopecia
Prurito
Sudorazione
Non comune Desquamazione
Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Comune Artralgia
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Molto comune Astenia h
Febbre h
Mucosite
Comune Edema periferico
Dolore
Malessere
Esami diagnostici Molto comune Innalzamento delle GOT i
Innalzamento delle GPT i
Comune Calo del peso
Aumento delle fosfatasi alcaline

Tabella 2: Reazioni avverse al farmaco manifestatesi nei pazienti trattati con Tomudex in combinazione con cisplatino nel mesotelioma pleurico maligno in stadio avanzato suddiviso secondo classificazione per sistemi e organi e frequenza

Classificazione per sistemi e organo Frequenza Reazione avversa al farmaco
Infezioni e infestazioni Molto comune Infezioni con neutropenia
Patologie del sistema emolinfopoietico Molto comune Neutropenia
Comune Leucopenia
Disturbi del metabolismo e della nutrizione Molto comune Anoressia
Comune Disidratazione
Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Molto comune Tosse, dispnea, dolore al torace (non cardiaco né pleurico), dolore pleurico
Patologie del Sistema Nervoso Molto comune Emicrania
Capogiri
Neuropatia sensoria
Patologie dell’occhio Molto comune Tinnito
Comune Perdita dell’udito
Patologie gastrointestinali Molto comune Nausea
Vomito
Stipsi
Diarrea
Stomatite/faringite
Comune Dolore addominale
Gastrite
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Molto comune Alopecia
Comune Sudorazione, eritema cutaneo/desquamazione
Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Comune Artralgia
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Molto comune Affaticamento
Edema
Febbre con neutropenia
Comune Calo del peso corporeo

La maggior parte di queste reazioni avverse al farmaco sono state di gravita’ da lieve a moderata (CTC grado 1 o 2). Reazioni avverse al farmaco di grado 3 o 4 sono state riscontrate nel 5% o più dei pazienti e sono: nausea, vomito, affaticamento e dispnea.

Anomalie negli esami di laboratorio di grado 3 o 4 riscontrate nel 5% o più dei pazienti sono state neutropenia (16%) e leucopenia (7%).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

Tomudex 2 mg polvere per soluzione per infusione: avvertenze per l’uso

Tomudex deve essere somministrato solo da un medico esperto in chemioterapia antitumorale e nel trattamento di tossicità ad essa correlata, o comunque sotto la sua supervisione. I pazienti sottoposti alla terapia devono essere controllati adeguatamente in modo da individuare e trattare prontamente i segni di possibili effetti tossici o reazioni avverse, (in particolare la diarrea) (vedere ìl paragrafo 4.2 Posologìa e modo dì sommìnìstrazìone).

Come per altri agenti citotossici di questo tipo è necessario prestare particolare attenzione ai pazienti con funzione midollare depressa, cattive condizioni generali o precedentemente esposti a radioterapia.

I pazienti anziani sono più vulnerabili agli effetti tossici di Tomudex. Siccome la funzionalità renale tende a diminuire con l’età e la clearance plasmatica del raltitrexed è ridotta con la compromissione della funzionalità renale, vi è rischio di accumulo di raltitrexed nei pazienti anziani.

Deve essere posta la massima attenzione per assicurare un adeguato monitoraggio delle reazioni avverse, specialmente dei segni di tossicità gastro-intestinale (diarrea o mucosite) e mielosoppressione (neutropenia, trombocitopenia, infezioni) e la dose deve essere ridotta e/o ritardata in modo appropriato.

Una parte di Tomudex viene escreta per via fecale (vedere ìl paragrafo 5.2 Proprìetà farmacocìnetìche) quindi, i pazienti con compromissione epatica da lieve a moderata devono essere trattati con cautela.

Non è raccomandato il trattamento con Tomudex in pazienti con compromissione epatica grave.

La gravidanza deve essere evitata durante il trattamento e per almeno 6 mesi dopo l’interruzione del trattamento se uno dei partner assume Tomudex (vedere ìl paragrafo 4.6 Gravìdanza e allattamento).

Tomudex è un agente citotossico e deve essere maneggiato secondo le normali procedure adottate per questo tipo di agenti (vedere ìl paragrafo

6.6 Precauzìonì partìcolarì per lo smaltìmento e la manìpolazìone).


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.