Glicerolo Acraf Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

GLICEROLO ACRAF Bambini 1.375 mg supposte GLICEROLO ACRAF Adulti 2.250 mg supposte Glicerolo

Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.
  • Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

– Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo un breve periodo di trattamento.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è GLICEROLO ACRAF e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO ACRAF
  3. Come usare GLICEROLO ACRAF
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare GLICEROLO ACRAF
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni
Pubblicità

  1. Che cos’è GLICEROLO ACRAF e a cosa serve

    GLICEROLO ACRAF contiene il principio attivo glicerolo, che appartiene alla categoria dei medicinali lassativi.GLICEROLO ACRAF è indicato per il sollievo sintomatico della stitichezza occasionale e transitoria.

    Questo medicinale serve per facilitare l’eliminazione delle feci. L'effetto lassativo si ottiene grazie alla capacità che ha il glicerolo di ammorbidire le feci e di provocare una leggera azione irritante locale che stimola i movimenti intestinali.

    Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo un breve periodo di trattamento.

  2. Cosa deve sapere prima di usare GLICEROLO ACRAF Non usi GLICEROLO ACRAF se:

    • è allergico al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);

    • ha nausea o vomito, un’ostruzione o un restringimento (stenosi) dell’intestino,o qualsiasi situazione di dolore all’addome della quale non conosce la causa;
    • ha dolore e/o sanguinamento del retto (ad esempio in caso di emorroidi);
    • è in uno stato grave di disidratazione che si manifesta con bocca secca e appiccicosa, sete, scarsità di urina, assenza o scarsità di lacrime e pelle secca.

      Avvertenze e precauzioni

      I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non più di 7 giorni; l’uso per periodi di tempo maggiori richiede la prescrizione del medico. Durante il trattamento beva almeno 6-8 bicchieri di acqua, o altri liquidi, in modo da favorire l’ammorbidimento delle feci.

      L’abuso di lassativi può causare dipendenza (con possibile necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale). Inoltre l’abuso potrebbe causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua (disidratazione), sali minerali, specialmente potassio (ipopotassemia) ed altri fattori nutritivi essenziali.

      Si rivolga al medico prima di usare GLICEROLO ACRAF:

      • se è anziano o non è in buone condizioni di salute;
      • se la necessità di un lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane;
      • nei bambini con meno di 12 anni.

      Se l’uso del lassativo non riesce a produrre effetti dopo un breve periodo di trattamento, si rivolga al medico.

      Altri medicinali e GLICEROLO ACRAF

      Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

      Non sono stati effettuati studi specifici di interazione.

      Gravidanza e allattamento

      Non sono stati effettuati studi sull’uso del medicinale durante la gravidanza o l’allattamento.

      Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale.

      Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

      Questo medicinale non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

  3. Come usare GLICEROLO ACRAF

    Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli. È consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste.

    Una dieta ricca di liquidi favorisce l’effetto del medicinale.

    Uso negli adulti e negli adolescenti (12 – 18 anni)

    La dose raccomandata è di 1 supposta adulti, 1 o 2 volte al giorno.

    Uso nei bambini ( 2-11 anni)

    La dose raccomandata è di 1 supposta bambini, 1 o 2 volte al giorno. Utilizzare GLICEROLO ACRAF solo dopo aver consultato il medico.

    La dose massima è di 2 supposte al giorno. Modo di somministrazione

    Togliere la supposta dal suo contenitore e, se necessario, inumidirla per

    facilitarne l'introduzione rettale.

    Qualora le supposte apparissero molto morbide, immergere i contenitori, prima di aprirli, in acqua fredda.

    Se usa più GLICEROLO ACRAF di quanto deve

    Non sono stati riportati episodi di sovradosaggio. In ogni caso, dosi eccessive (abuso di lassativi, uso frequente o prolungato o con dosi elevate) possono causare dolori all’addome e diarrea con perdite di liquidi ed elettroliti. Tali perdite devono essere reintegrate con assunzione di acqua o altri liquidi.

    La perdita di sali minerali causa alterazioni degli ioni presenti nel sangue (elettroliti) caratterizzati dai seguenti sintomi: sete, vomito, indebolimento, edema, dolori alle ossa (osteomalacia) e ipoalbuminemia.

    Nei casi più gravi di abuso è possibile l’insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia, che possono determinare disfunzioni del cuore e dei muscoli specialmente in caso di trattamento contemporaneo con alcuni farmaci per il cuore (glicosidi cardiaci), con farmaci che aumentano la diuresi (diuretici) o corticosteroidi.

    In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di glicerolo, avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale.

  4. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Di solito gli effetti indesiderati dovuti a GLICEROLO ACRAF interessano lo stomaco e l’intestino (gastrointestinali). Informi il medico se avverte i seguenti sintomi:

    • dolori crampiformi (isolati o diffusi all’addome);
    • diarrea;
    • bruciore o dolore (irritazione) a livello rettale.

    Segnalazione degli effetti indesiderati

    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo “www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili”. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  5. Come conservare GLICEROLO ACRAF

    Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Questo medicinale non richiede nessuna temperatura particolare per la conservazione.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene GLICEROLO ACRAF

Il principio attivo è: glicerolo.

GLICEROLO ACRAF Bambini contiene 1.375 mg di glicerolo. GLICEROLOACRAF Adulti contiene 2.250 mg di glicerolo.

Gli altri componenti sono: sodio stearato, sodio carbonato decaidrato.

Descrizione dell’aspetto di GLICEROLO ACRAFe contenuto della confezione

GLICEROLO ACRAF Bambini e Adulti sono disponibili in una confezione contenente 18 supposte.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco – A.C.R.A.F. S.p.A., Viale Amelia 70

– 00181 Roma

Produttore

A.C.R.A.F. S.p.A., Via Vecchia del Pinocchio 22 – 60131 Ancona

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Note di Educazione Sanitaria

Nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza.

Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui.

Si considera, invece, stitichezza quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all'emissione di feci dure. Prima di utilizzare lassativi, è bene correggere le abitudini alimentari, integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua.

Se il disturbo è continuo (stitichezza cronica) o ricorrente, è opportuno contattare il medico.

Note di Educazione Sanitaria

Nella maggior parte dei casi, una dieta bilanciata e ricca di acqua e fibre (crusca, verdure e frutta) può risolvere durevolmente il problema della stitichezza.

Molte persone pensano di soffrire di stitichezza se non riescono ad evacuare ogni giorno. Questa è una convinzione errata poiché questa situazione è del tutto normale per un gran numero di individui.

Si considera, invece, stitichezza quando le evacuazioni sono ridotte rispetto alle proprie personali abitudini e sono associate all'emissione di feci dure. Prima di utilizzare lassativi, è bene correggere le abitudini alimentari, integrando la dieta quotidiana con un adeguato apporto di fibre ed acqua.

Se il disturbo è continuo (stitichezza cronica) o ricorrente, è opportuno contattare il medico.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *