Home Schede Tecniche Disinfarm: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Disinfarm: Scheda Tecnica e Prescrivibilità

Disinfarm

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Disinfarm: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

Se sei un paziente, consulta anche il Foglietto Illustrativo (Bugiardino) di Disinfarm

INDICE DELLA SCHEDA

Disinfarm: la confezione

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

DISINFARM 0.1% soluzione cutanea

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Benzalconio cloruro (cloruro di alchil-dimetil-benzil ammonio) g 0,10 Per gli eccipienti v. punto 6.1

03.0 Forma farmaceutica

Indice

cutanea

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Disinfezione e pulizia della cute lesa (ferite, piaghe, ustioni, ecc.).

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Usare la soluzione senza diluire.

Applicare 2-3 volte al giorno, direttamente sulla parte lesa, tamponando brevemente con garza sterile e/o cotone idrofilo, lasciando penetrare in profondità.

E’ sconsigliata l’applicazione cutanea sotto bendaggio, così come l’uso per impacchi.

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità verso i componenti del prodotto o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Il prodotto deve essere usato solo per uso esterno. L’uso, specie se prolungato, di prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di ipersensibilizzazione. In tal caso, interrompere il trattamento e istituire una idonea terapia.

Non usare per trattamenti prolungati.

L’ingestione o l’inalazione di alcuni disinfettanti può avere conseguenze gravi, talvolta fatali.

Il prodotto è infiammabile, non esporre il contenitore a fonti di calore e non spruzzare su fiamma o corpo incandescente. Evitare il contatto con occhi e orecchio medio.

Dopo l’applicazione del prodotto, evitare l’esposizione ai raggi ultravioletti (sole o sorgenti artificiali).

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Il benzalconio cloruro, contenuto in DISINFARM, è un detergente cationico che tende a precipitare se entra in contatto con sostanze anioniche, come i saponi; si consiglia quindi di evitare l’uso contemporaneo di altri detergenti, antisettici e disinfettanti.

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Non risultano limitazioni d’uso durante la gravidanza o l’allattamento.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

e. Non sono stati segnalati effetti dopo l’uso del prodotto.

04.8 Effetti indesiderati

Indice

E’ possibile il verificarsi, in qualche caso, di fenomeni di intolleranza (bruciore o irritazione), generalmente transitori e privi di conseguenze, che non richiedono la modifica del trattamento.

04.9 Sovradosaggio

Indice

Alle normali condizioni d’uso, non sono stati riportati danni da sovradosaggio. E’ tuttavia opportuno evitare il contatto prolungato sulla cute.

L’ingestione accidentale può provocare nausea e vomito. I sintomi di intossicazione conseguenti l’ingestione di quantità rilevanti di composti ammonici quaternari comprendono dispnea, cianosi, asfissia, conseguenti alla paralisi dei muscoli respiratori, depressione del SNC, ipotensione e coma.

Nell’uomo la dose letale è di ca. 1-3 g. Il trattamento dell’avvelenamento è sintomatico: somministrare se necessario dei lenitivi. Evitare emesi e lavanda gastrica.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Il Benzalconio Cloruro è il prototipo dei detergenti cationici disinfettanti, attivo nei confronti di organismi gram-positivi e gram-negativi, su alcuni funghi e lieviti ed in vitro su alcuni virus.

Il potere battericida del Benzalconio Cloruro si manifesta nella capacità di inibire enzimi, denaturare le proteine cellulari essenziali e di provocare la rottura della membrana cellulare.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Il Benzalconio Cloruro è assai scarsamente assorbito dalla cute e la attività del farmaco viene esplicata unicamente a livello locale, dopo applicazione topica.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Per il Benzalconio Cloruro la DL50 per via orale nel ratto è di mg 750/Kg.

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Acqua depurata – Alcool etilico (95°) – Profumo limone

06.2 Incompatibilità

Indice

Il prodotto è incompatibile con: perossido di idrogeno, saponi, ioduri, tensioattivi anionici, zinco ossido, zinco solfato, nitrati, caolino, lanolina idrata.

06.3 Periodo di validità

Indice

5 anni

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Conservare il flacone ben chiuso nella confezione originale per riparare il prodotto dalla luce, dal calore e dall’umidità.

TENERE FUORI DALLA PORTATA E DALLA VISTA DEI BAMBINI

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Flacone di polietilene contenuto in astuccio di cartone. Confezioni da un flacone da 200 ml o da 500 ml di soluzione.

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Vedi par.4.2.

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

FARMACEUTICI Srl

Piazza Sant’Angelo 1- Milano

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

cutanea -Flacone 200 ml – AIC 035530017 DISINFARM 0.1% soluzione cutanea -Flacone 500 ml – AIC 035530029

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Settembre 2002

10.0 Data di revisione del testo

Indice

07/11/2016

PRESCRIVIBILITÀ ED INFORMAZIONI PARTICOLARI

Torna all’indice

Disinfarm – Sol Cut 200 ml 0,1% (Benzalconio Cloruro)
Classe C: A totale carico del cittadino NotaAIFA: Nessuna Ricetta: Ricetta non richiesta (Farmaco da banco) Tipo: Da Banco Info: Nessuna ATC: D08AJ01 AIC: 035530017 Prezzo: 4 Ditta: Aeffe Farmaceutici Srl


FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” il 22/7/1982, con voti 110 e lode, discutendo la tesi dal titolo: “Aspetti clinici e di laboratorio di un nuovo enteropatogeno: il Clostridium difficile“. Abilitato all’ esercizio della professione medica nell’ ottobre 1982 Iscritto all’ Albo dei Medici di Roma e Provincia il 26/1/1983