Antireumina Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Antireumina


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

ANTIREUMINA

Compresse

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

  • Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.

  • Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

  • Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 3 giorni.

    Contenuto di questo foglio:

    1. Che cos’è Antireumina e a cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima di prendere Antireumina
    3. Come prendere Antireumina
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare Antireumina
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni

    1. Che cos’è Antireumina e a cosa serve

      Antireumina contiene tre principi attivi, l’acido acetilsalicilico

      ed il paracetamolo che hanno un’azione antidolorifica, antifebbrile e antinfiammatoria e la caffeina,

      un leggero stimolante che aumenta gli effetti antidolorifici dei primi due composti.

      Antireumina è indicato per combattere mal di testa ed altri tipi di dolore quali nevralgie, mal di denti, dolori

      mestruali e dolori articolari. Antireumina è efficace per abbassare la febbre e per alleviare i sintomi

      delle malattie da raffreddamento.

    2. Cosa deve sapere prima di prendere Antireumina Non usi Antireumina:

  • Se è allergico all’

    l’acido acetilsalicilico, al paracetamolo o alla caffeina o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6)

  • Nel terzo trimestre di gravidanza
  • In bambini e ragazzi di età inferiore a sedici anni. Se soffre o ha sofferto di:
  • Tendenza accertata alle emorragie
  • Presenza documentata di ulcere nello stomaco o nel duodeno
  • Favismo (malattia ereditaria caratterizzata da un deficit dell’enzima (una proteina specializzata)

    chiamato glucosio-6-fosfato deidrogenasi)

  • Grave anemia emolitica (anemia per distruzione dei globuli rossi)
  • Grave insufficienza delle funzioni del fegato
  • Asma

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Antireumina In particolare consulti il medico se:

    • ha spesso disturbi allo stomaco o all’intestino
    • sta assumendo altri medicinali contenenti paracetamolo, perché il paracetamolo se assunto ad alte dosi può dare gravi effetti indesiderati
    • intende iniziare una gravidanza, perché l’uso di questo medicinale è sconsigliato
    • ha problemi di fertilità, o si sta sottoponendo a delle indagini sulla fertilità, in quanto il trattamento deve essere interrotto
    • è in trattamento con altri antinfiammatori
    • soffre di gravi malattie del fegato e del rene
    • ha più di 70 anni di età ed è in trattamento con terapie concomitanti

      Non usare il farmaco oltre 3 giorni consecutivi senza consultare il medico.

      In caso di reazioni allergiche sospenda il trattamento e informi immediatamente il medico

      Altri medicinali e Antireumina

      Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

      Usare con cautela Antireumina e sotto diretto controllo medico se è in trattamento con farmaci che possono determinare l’induzione delle monoossigenasi epatiche o in caso di esposizione a sostanze che possono avere tale effetto (per esempio rifampicina, cimetidina, antiepilettici quali glutetimide, fenobarbital, carbamazepina).

      Informi il medico se sta assumendo:

    • farmaci utilizzati per ridurre la coagulazione del sangue (anticoagulanti),
    • farmaci usati per abbassare l’uricemia ( uricosurici)
    • farmaci usati per la terapia del diabete mellito( sulfaniluree, ipoglicemizzanti).
    • Se deve sottoporsi ad un intervento in quanto questo farmaco può interferire con l’arresto del flusso del sangue durante l’intervento (l’emostasi intraoperatoria.)

Gravidanza, allattamento e fertilità

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

Pubblicità

il prodotto è controindicato nel terzo trimestre di gravidanza.

Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il prodotto non deve essere somministrato se

non in casi strettamente necessari.

Se il prodotto è usato da una donna in attesa di concepimento, durante il primo e secondo trimestre

di gravidanza, la dose e la durata del trattamento devono essere mantenute le più basse possibili.

La somministrazione di ANTIREUMINA dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di

fertilità o che sono sottoposte a indagini sulla fertilità.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Antireumina non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

  1. Come prendere Antireumina

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    La dose raccomandata di Antireumina è di 1 compressa, fino a un massimo di 4 compresse al giorno.

    La compressa va deglutita intera con l’aiuto di un po’ d’acqua.

    Le persone anziane devono utilizzare dosi ridotte. Il preparato va assunto a stomaco pieno.

    Non superare le dosi raccomandate..

    Se prende più Antireumina di quanto deve:

    In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Antireumina avvertite

    immediatamente il medico o rivolgetevi al più vicino ospedale. Portate il medicinale con voi.

    Il sovradosaggio può provocare:

    • insufficienza epatica (citolisi epatica, che può evolvere verso la necrosi massiva ed irreversibile)
    • una sindrome di iperstimolazione con eccitazione, insonnia, ronzii, tremore muscolare, nausea, vomito, aumento della diuresi, tachicardia, extrasistolia, scotoma.

      Se dimentica di usare Antireumina

      Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza.

      Se interrompe il trattamento con Antireumina

      Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico.

  2. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Sono stati inoltre segnalati disturbi uditivi (ronzii ecc.), vertigini, emorragie, soprattutto a carico della

    mucosa nasale (“epistassi”) e delle gengive,

    Con l’uso di paracetamolo sono state segnalate reazioni cutanee di vario tipo e gravità anche su base allergica inclusi casi

    di eritema multiforme, sindrome di Stevens Johnson e necrolisi epidermica, disturbi che comportano

    vari gradi di arrossamento diffuso della pelle, comparsa di bolle sulla pelle, distacco di parte delle

    pelle con malessere generale. Sono state inoltre segnalate reazioni di ipersensibilità quali ad

    esempio angioedema, (cioè un gonfiore localizzato ed autolimitante presente a livello dei tessuti sotto

    la pelle e sotto le mucose), edema della laringe (gonfiore della gola con senso di ostruzione) , shock

    anafilattico (grave reazione allergica a rapida comparsa e che può causare anche la morte). Inoltre

    sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati: riduzione della conta delle piastrine (corpuscoli del

    sangue che facilitano la sua coagulazione) e dei leucociti (globuli bianchi), anemia, agranulocitosi

    (scomparsa o riduzione di globuli bianchi particolari detti granulociti), alterazioni della funzionalità

    epatica ed epatiti, alterazioni a carico del rene con la possibile comparsa di sangue nelle urine,

    disturbi gastrointestinali. Segnalazione degli effetti indesiderati

    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione

    all’indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  3. Come conservare Antireumina

    Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Questo medicinale non richiede particolari condizioni di conservazione

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  4. Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene Antireumina

Ogni compressa contiene: i principi attivi sono:

Acido acetilsalicilico mg 275, Paracetamolo mg 175, Caffeina mg 25. Gli altri componenti sono:

Amido di mais, magnesio stearato, silice precipitata, cellulosa microcristalllina.

Descrizione dell’aspetto di Antireumina e contenuto della confezione

Antireumina si presenta in un astuccio contenente 10 compresse.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Teofarma S.r.l. – Via F.lli Cervi 8 – 27010 Valle Salimbene (PV)

Produttore

Teofarma S.r.l. – Viale Certosa, 8/A – 27100 Pavia

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *