Pubblicita'

Termadec Tripla Azione Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

TERMADEC TRIPLA AZIONE

Pubblicita'

Paracetamolo, guaifenasina, fenilefrina

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

Pubblicita'

Questo medicinale è disponibile senza prescrizione medica, tuttavia deve comunque utilizzare questo prodotto con attenzione per ottenere i risultati migliori.

– Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

  • Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.
  • Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista.

  • Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 5 giorni.
Pubblicita'

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è questo medicinale e a cosa serve
  2. Questo medicinale è adatto a lei?
  3. Come prendere questo medicinale
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare il suo medicinale
  6. Contenuto di questo medicinale
  7. Chi produce questo medicinale?

    1. Che cos’è questo medicinale e a cosa serve Questo medicinale contiene:

      • paracetamolo che è un farmaco per il sollievo del dolore (analgesico) e contribuisce a ridurre la temperatura quando ha la febbre

      • guaifenesina che è un espettorante che aiuta a sciogliere il muco

      • fenilefrina che è un decongestionante per la riduzione del gonfiore dei condotti nasali per aiutarla a respirare più facilmente.

      Questi sacchetti sono utilizzati per il sollievo a breve termine dei sintomi del raffreddore e dell’influenza inclusi dolori, mal di testa, naso chiuso e mal di gola, brividi e febbre, e per il sollievo della tosse bronchiale.

    2. Questo medicinale è adatto a lei? Non prenda questo medicinale

      • se è allergico al paracetamolo, alla guaifenesina, alla fenilefrina o ad uno qualsiasi degli altri ingredienti
      • se è incinta o sta allattando
      • se ha una malattia al fegato o ai reni
      • se ha una condizione cardiaca grave o un disturbo cardiovascolare o problemi del sangue come l’anemia (basso numero di globuli rossi)
      • se ha la pressione sanguigna elevata (ipertensione)
      • se ha una tiroide iperattiva
      • se ha il diabete
      • se soffre di feocromocitoma (un raro tumore del tessuto del surrene)
      • se soffre di glaucoma ad angolo chiuso
      • se ha difficoltà al passaggio dell’urina, la prostata ingrossata o altri problemi alla prostata
      • se sta prendendo medicinali antidepressivi chiamati inibitori della monoammino ossidasi (IMAO) o se li ha presi negli ultimi 14 giorni – si tratta di medicinali quali fenelzina, isocarboxazide e tranilcipromina
      • sta prendendo antidepressivi triciclici, quali imipramina o amitriptilina
      • sta prendendo betabloccanti (ad es. atenololo) o vasodilatatori (ad es. idralazina)
      • sta prendendo altri prodotti contenenti paracetamolo
      • sta prendendo altri medicinali decongestionanti (ad es. efedrina e xilometazolina) o stimolanti (ad es. dexamfetamina).

        Consulti il medico o il farmacista prima di prendere questo medicinale:

      • se soffre di grave tosse o asma. Si rechi dal medico se la tosse dura più di 5 giorni o se ricompare
      • se soffre di disturbi circolatori come il fenomeno di Raynaud, che provoca scarsa circolazione alle dita delle mani e dei piedi
      • se soffre di angina
      • se soffre di un disturbo autoimmune chiamato miastenia gravis nel quale i muscoli si stancano e si indeboliscono facilmente
      • se ha la prostata ingrossata, poiché questo medicinale può causare un maggiore difficoltà al passaggio dell’urina
      • se ha gravi problemi allo stomaco o all’intestino
      • se soffre di un’intolleranza ad alcuni zuccheri
      • se soffre di fenilchetonuria, un raro disturbo metabolico ereditario.

        Se sta assumendo uno qualsiasi dei seguenti medicinali si rechi dal medico prima di prendere questo medicinale:

      • medicinali per il trattamento del colesterolo elevato che riducono la quantità di grasso nel sangue come la colestiramina
      • medicinali per il controllo della nausea o del vomito quali metoclopramide o domperidone
      • medicinali chiamati anticoagulanti, che vengono usati per rendere il sangue più fluido quali warfarin e altre cumarine – può assumere dosi occasionali di paracetamolo ma deve consultare il medico se ha necessità di prenderlo con regolarità
      • barbiturici (per l’epilessia o per aiutarla a dormire), quali fenobarbital
      • antidepressivi triciclici quali imipramina, amitriptilina
      • medicinali per il trattamento di problemi cardiaci e circolatori, oppure per ridurre la pressione del sangue (ad es. digossina, guanetidina, reserpina, metildopa)
      • aspirina o altri FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei)
      • medicinali per il trattamento dell’emicrania (ad es. ergotamina e metilsergide)
      • zidovudina poiché può causare problemi al sangue (basso numero di globuli bianchi)
      • fenotiazine usate come sedativi (ad es. clorpromazina, periciazina e flufenazina)
      • se sta per essere sottoposto ad esami del sangue e delle urine poiché questo medicinale può influenzare i risultati
      • se sta per essere sottoposto ad anestesia generale, poiché ciò può causare alterazioni nel ritmo cardiaco.

        Altre informazioni importanti:

      • Non usi questo medicinale per più di 5 giorni salvo consiglio del medico
      • Questo medicinale deve essere usato solo se ha tutti i seguenti sintomi – dolore e/o febbre, naso chiuso e tosse bronchiale
      • Usi medicinali per il trattamento dei soli sintomi che manifesta.
      • Non prenda questo medicinale con altri prodotti per l’influenza o il raffreddore o altri prodotti decongestionanti
      • Non beva alcool quando assume questo medicinale
      • Questo medicinale potrebbe causare capogiri. Se ciò la riguarda non guidi o usi macchinari.

        Informazioni su alcuni ingredienti di questo medicinale:

        Contiene 2,1 g di saccarosio (zucchero) a bustina. Se le è stato detto dal medico che ha un’intolleranza ad alcuni zuccheri, contatti il medico prima di prendere questo medicinale. Ciò deve essere preso in considerazione dai pazienti con il diabete.

        Contiene aspartame (E951), una fonte di fenilalanina. Può essere dannoso per le persone affette da fenilchetonuria.

        Ogni bustina contiene 129 mg di sodio. Da prendere in considerazione da parte dei pazienti che seguono una dieta per il controllo del sodio.

    3. Come prendere questo medicinale

      Versare il contenuto di una bustina in una tazza standard. Riempire la tazza fino a sotto il livello con circa 250 ml di acqua calda ma non bollente. Mescolare fino a che il prodotto non si è disciolto e far freddare l’acqua fino a raggiungere una temperatura che ne consenta il consumo. Bere tutta la soluzione gialla entro 1 ora e mezza.

      Adulti, anziani e bambini di età pari o superiore ai 12 anni.

      Una bustina ogni quattro ore in base alle necessità. Non prendere più di 4 bustine (4 dosi) nell’arco di 24 ore.

      Non somministrare a bambini di età inferiore ai 12 anni.

      Non superare la dose specificata. Se i sintomi persistono per più di 5 giorni o peggiorano, deve consultare il medico o il farmacista.

      Cercare immediatamente assistenza medica in caso di sovradosaggio anche se si sente bene, a causa del rischio di danno epatico grave ritardato. Si rechi al pronto soccorso dell’ospedale più vicino. Porti con sé il medicinale e questo foglio illustrativo.

    4. Possibili effetti indesiderati

      La maggior parte delle persone non sviluppa effetti indesiderati durante l’assunzione di questo medicinale. Tuttavia, se manifesta uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati o se le accade qualsiasi altra cosa insolita, interrompa immediatamente l’assunzione del medicinale e consulti il medico o il farmacista.

      Gli effetti indesiderati comuni (che colpiscono meno di 1 persona su 10 ma più di 1 persona su

      100) sono:

      • difficoltà ad addormentarsi (insonnia)
      • diarrea, nausea (sensazione di malessere)
      • nervosismo, tremori, irritabilità, irrequietezza o eccitabilità
      • un aumento della pressione arteriosa con cefalea, capogiri, vomito e battito cardiaco irregolare (palpitazioni)

        Gli effetti indesiderati rari (che colpiscono meno di 1 persona su 1.000 ma più di 1 persona su 10.000) sono:

      • reazioni allergiche che possono essere gravi quali eruzione cutanea, desquamazione della pelle, prurito, zone della pelle gonfie e arrossate, a volte con fiato corto e gonfiore della bocca, delle labbra, della lingua, della gola o del volto. Sono stati segnalati casi molto rari di reazioni gravi della pelle.
      • difficoltà a respirare, più probabili se li ha manifestati in precedenza con l’assunzione di altri antidolorifici come aspirina o ibuprofene
      • fastidio allo stomaco, nausea, vomito, diarrea
      • formicolio o insensibilità della pelle
      • reazioni allergiche come eruzione cutanea, difficoltà a respirare, mal di stomaco o disturbi di stomaco
      • problemi al fegato
      • un battito cardiaco più veloce o più lento
      • disturbi agli occhi
      • problemi o dolore al passaggio dell’urina.

        Molto raramente possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati (che colpiscono meno di 1 persona su 10.000):

      • può essere più soggetto a sangunamenti, lividi, febbre e infezioni, come mal di gola e ulcere, a causa di alterazioni del sangue.

      Se ha manifestato in precedenza una reazione allergica (ipersensibilità) durante l’assunzione di decongestionanti, soppressori dell’appetito e stimolanti, può essere a rischio aumentato di sviluppare una reazione allergica quando assume questo prodotto.

      Segnalazione degli effetti indesiderati

      Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

    5. Come conservare il suo medicinale

      Tenere tutti i medicinali fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

      Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sul cartone e sulla bustina. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese. Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

    6. Contenuto di questo medicinale

      Ogni bustina da 4,4 g di polvere quasi bianca con un caratteristico odore di agrumi/mentolo contiene i principi attivi paracetamolo 500 mg, guaifenesina 200 mg e fenilefrina cloridrato 10 mg.

      Gli altri componenti sono: saccarosio, acido citrico (E330), acido tartarico (E334), sodio ciclamato (E952), sodio citrato (E331), acesulfame potassio (E950), aspartame (E951), aroma di mentolo in polvere, aroma di limone , aroma di succo di limone , e giallo chinolina (E104).

      Questo prodotto è disponibile in confezioni da 5, 6 e 10 bustine anche se è possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

    7. Chi produce questo medicinale?

Pubblicita'

Il produttore è Wrafton Laboratories Limited, Braunton, Devon, EX33 2DL, UK

Pubblicita'

Titolare AIC: GlaxoSmithKline Consumer Healthcare S.p.A. Via Zambeletti s.n.c. Baranzate (MI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare anche: