Pubblicita'

Kombetin

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Kombetin: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

 

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

KOMBETIN

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

1 fiala di soluzione iniettabile contiene:

Principio attivo:

k-strofantina 0,125 mg.

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Soluzione iniettabile in fiale da 1 ml.

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Insufficienza cardiaca acuta di vario tipo, anche associata ad insufficienza aortica o coronarica; scompensi con bradicardia, ischemia cerebrale acuta di origine cardiaca.

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Da stabilirsi individualmente in base al fabbisogno cardiaco individuale di strofantina. Di massima può valere il seguente schema:

Saturazione rapida (24-36 ore)

3-4 fiale (0,375-0,5 mg)

Pubblicita'

Saturazione lenta (3-5 giorni)

2 fiale (0,25 mg)

Mantenimento

1-2 fiale (0,125-0,25 mg)

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Intossicazione digitalica, ipercalcemia, blocco A-V incompleto, tachicardia ventricolare e prima di una cardioversione. Ipersensibilità individuale accertata alla k-strofantina.

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Si raccomanda cautela nell’uso del glucoside nelle lesioni miocardiche acute (infarto miocardico e cardite reumatica in atto), nel blocco A-V completo e nel cuore polmonare.

Negli squilibri elettrolitici (es. deplezione potassica manifesta) può aversi un potenziamento dell’azione glucosidica.

In caso di alterata funzionalità renale (di più frequente riscontro nel paziente anziano), va considerato un minor fabbisogno glucosidico.

La dose iniziale dovrà essere tanto più bassa quanto più grave è lo scompenso. Eseguire l’iniezione e.v. lentamente, preferibilmente su paziente disteso. In caso di precedente trattamento digitalico, frapporre un intervallo di 2-3 giorni prima di passare a Kombetin.

Poiché l’erronea introduzione endoarteriosa di preparati non espressamente prescritti per tale via può essere dannosa, si raccomanda di eseguire attentamente l’iniezione endovenosa.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Evitare la somministrazione parenterale contemporanea di sali di calcio; usare prudenza nel somministrare simpaticomimetici.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Non somministrare in corso di gravidanza (per evitare eventuali effetti uterotonici) e nell’allattamento.

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Raramente possono verificarsi turbe del S.N.C. (disorientamento, afasia, disordini della percezione, confusione mentale, disturbi visivi).

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Come in ogni terapia con glucosidi cardiaci, specie in presenza di ipersensibilità individuale o di alterazioni dell’equilibrio elettrolitico, possono comparire disturbi come anoressia, nausea, vomito, disturbi del ritmo e della conduzione.

Inoltre, sia pur raramente, turbe del S.N.C. (disorientamento, afasia, disordini della percezione, confusione mentale, disturbi visivi).

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

Nei casi gravi sospendere la somministrazione di Kombetin, compensando l’eventuale deficit di potassio e di magnesio.

Nelle gravi aritmie somministrare lidocaina, difenilidantoina e/o beta-bloccanti.

In caso di spiccata bradicardia dare atropina solfato.

Nel blocco A-V completo somministrare sali di potassio e di magnesio, difenilidantoina; se necessario ricorrere al pacemaker.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: glicoside cardiaco, codice ATC: C01AC49

La k-strofantina svolge uno spiccato effetto inotropo positivo, con minima azione bradicardizzante. La sua rapidità d’azione la rende preferibile ad altri glucosidi nelle indicazioni d’urgenza, mentre l’elevata quota di dissipazione ne esclude possibilità di accumulo.

La k-strofantina è anche provvista di buona attività diuretica utile soprattutto nei casi di scompenso edemigeno.

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

È caratterizzata da una curva bifasica; la prima presenta un tempo di dimezzamento di 3,2 min, la seconda di 5,5 ore.

Il glucoside viene eliminato prevalentemente per via renale in forma non metabolizzata.

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Non pertinente.

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Acqua per preparazioni iniettabili.

 

06.2 Incompatibilità

Indice

Nessuna.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

3 anni.

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Fiale di vetro scuro classe I. Le fiale vengono confezionate in cassonetto e introdotte assieme al foglietto illustrativo in astuccio di cartone litografato.

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna istruzione particolare.

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

PHARMAFAR S.r.l.

Corso Vittorio Emanuele II, 82 – 10121 Torino

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

5 Fiale 0,125 mg/ml e.v. AIC n. 006575029

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Rinnovo: giugno 2000

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

01/2004

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *