Pubblicità

Ossiplex Retard

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Ossiplex Retard: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

 

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

OSSIPLEX RETARD

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Un confetto retard contiene:

Principi attivi: sodio fluoruro mg 25; acido ascorbico mg 200.

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Confetti a rilascio prolungato, gastroresistenti per uso orale.

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Grave osteoporosi primaria vertebrale con rischio di fratture (per evitare turbe della mineralizzazione ossea è in genere necessario associare una idonea terapia a base di calcio).

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

La posologia consigliata è di 1 – 2 confetti al giomo in quanto tale posologia consente di mantenere la fluoremia entro il range terapeutico stabilito (tra 100 e 200 mcg/l) per l’osteoporosi.

La durata ottimale della terapia è risultata di almeno 24 mesi con eventuali sospensioni transitorie da 30 a 60 giorni.

La somministrazione di preparati a base di calcio deve essere opportunamente distanziata (durante la colazione e la sera al momento di coricarsi) al fine di evitare la formazione di fluoruro di calcio insolubile.

I confetti devono venire somministrati dopo i pasti e deglutiti, senza masticare.

Pubblicità

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità nota verso i componenti.

Donne in età feconda: durante il trattamento con Ossiplex Retard è da evitare il concepimento.Allattamento, gravidanza.Bambini e giovani in età di crescita.Disturbi funzionali renali ed epatici.Atrofia senile ossea fisiologica.Osteomalacia.Osteopatia da iperparatiroidismo.

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Ossiplex Retard non esplica azione antidolorifica, quindi all’inizio della terapia possono essere somministrati analgesici.

L’uso del prodotto può comportare il rischio di intossicazione cronica da fluoro (fluorosi) le cui manifestazioni comprendono tra l’altro gravi anomalie della struttura trabecolare ossea associata ad una aumentata incidenza di fratture. Non ingerire contemporaneamente a preparati a base di calcio o alimenti (latte, latticini) ad alto contenuto di calcio o di magnesio.

L’eventuale associazione con vitamina D deve essere effettuata sotto stretto controllo del Medico e con frequenti regolari controlli della calcemia.

La semplice ipertrasparenza ossea all’esame radiografico non costituisce una indicazione alla terapia con Ossiplex Retard.

Ogni tre mesi si devono controllare la fosfatasi alcalina, calcio e fosforo sierici, funzionalità renale (creatinina sierica – azoto residuo), quadro ematico periferico, analisi delle urine. In caso di decorso senza complicazioni, escludendo malattie epatiche, solo la fosfatasi alcalina subisce un leggero aumento (indice di un’aumentata neoformazione di tessuto osseo). Inoltre una volta all’anno si deve effettuare il controllo radiologico della colonna vertebrale lombare e toracica nonché radio ed ulna.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Contemporaneamente ad Ossiplex Retard non devono venire somministrati farmaci contenenti magnesio e/o alluminio (ad esempio antiacidi) in quanto risulterebbe influenzare l’assorbimento del fluoruro e di conseguenza l’efficacia di Ossiplex Retard. Se viene somministrato del calcio, come terapia d’appoggio, la sua assunzione deve avvenire in tempi diversi, cioè con un intervallo di più ore.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Se il farmaco viene somministrato in età feconda è necessaria l’adozione di misure precauzionali atte ad evitare il concepimento. Non usare in gravidanza.

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Nessuno.

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

I disturbi gastrointestinali che si verificano talvolta all’inizio del trattamento rispondono al trattamento sintomatico o diminuiscono da soli con l’andar del tempo. Dopo 3 – 6 mesi, a seconda della tollerabilità individuale al farmaco, insorgono spesso dolori osteoarticolari. Questi dolori si localizzano soprattutto nella regione tibiotarsica, ma anche alle ginocchia ed alle anche e nelle zone in cui precedentemente si era avuto un trauma (distorsione o frattura).

Alla comparsa di questi dolori il trattamento deve essere interrotto e può essere ripreso, a dosi inferiori, solo quando siano scomparsi. Ugualmente si deve interrompere la terapia sia in caso di aumento rapido o di riscontro di valori elevati della fosfatasi alcalina sia di segni di neoformazione ossea e di calcificazioni delle parti molli.

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

La dose letale del fluoruro di sodio è g 5 – 10. Ciò corrisponde a 100 volte la dose giornaliera, cioè 200 – 400 confetti di Ossiplex Retard.

All’inizio si osserva salivazione, nausea, melena e dolori. Successivamente debolezza muscolare, tremore, crampi tetanici, aumento della temperatura, diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, dispnea. L’exitus è causato da insufficienza cardiaca o soffocamento.

L’intossicazione può esitare in danni epatici e renali.

Terapia delle intossicazioni

Somministrare immediatamente liquidi in abbondanza (latte) per via orale; provocare poi il vomito titillando la parete retrofaringea.

Lavanda gastrica con gluconato di calcio. Immediata iniezione endovenosa di 20 ml di soluzione al 10% di gluconato di calcio da ripetersi ad intervalli di un quarto d’ora – mezz’ora con controllo del livello di calcio. Lidocaina per la prevenzione della fibrillazione atriale. Trattamento anti-shock. Reintegrazione dei liquidi e degli elettroliti.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Il sodio fluoruro stimola l’attività osteoblastica, favorendo la neoformazione ossea e permette un rafforzamento delle strutture ossee esistenti.

L’acido ascorbico agisce come cofattore nella sintesi del collagene, stimola la glicolisi inibita dall’effetto dello ione fluoro sui relativi enzimi, migliora l’assorbimento intestinale del calcio.

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Nell’uomo il fluoruro di sodio è rapidamente assorbito nel tratto gastrointestinale.

Tuttavia, a seguito della somministrazione di Ossiplex confetti a rilascio prolungato, la Cmax (108 ± 20 mcg/l) viene raggiunta dopo 6-8 ore.

La biodisponibilità calcolata, tuttavia, è la stessa delle formulazioni a pronto rilascio. È possibile pertanto con tale preparato, evitare gli alti e immediati picchi ematici di fluoro che sarebbero responsabili delle frequenti sintomatologie irritative gastrointestinali e degli effetti acuti sistemici, caratteristici dell’impiego delle sostanze a rapido assorbimento gastrico e del primo tratto enterico.

All’inizio del trattamento viene ritenuta complessivamente il 30 – 40% della dose assorbita per accumulo nell’osso e, in misura minore, negli altri tessuti, con una escrezione del 40 – 60% con le urine. La curva di eliminazione di fluoro radioattivo dal sangue in sperimentazioni animali rivela un sistema trifasico. La fase più rapida ha un t1/2 di 3 – 4 minuti: presumibilmente rappresenta il tempo di diluizione dello ione radioattivo con i liquidi organici.

La seconda fase ha un t1/2 di circa 1 ora ed è attribuibile alla captazione del fluoro da parte dello scheletro.

La terza fase ha un t1/2 di circa 3 ore: questo processo probabilmente coincide con l’eliminazione urinaria del fluoro (Wallach e Dirwin – 1954).

Il 20% della dose orale viene escreta dal rene entro le 3 ore.

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

Studi condotti sugli animali per la tossicità subcronica e cronica non hanno evidenziato effetti tossici.

Il fluoruro di sodio si è dimostrato privo di cancerogenicità e mutagenicità.

Non dà effetti teratogeni.

Studi sperimentali sull’animale hanno dimostrato che l’acido ascorbico aumenta la ritenzione dei fluoruri del tessuto osseo.

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Ammonio metacrilato copolimero, magnesio stearato, dibutilftalato, etilcellulosa, acido metacrilico copolimero, talco, trietilcitrato, dimeticone, polietilenglicole 6000, saccarosio, metilcellulosa, titanio biossido, polivinilpirrolidone, silice colloidale, glicerolo.

 

06.2 Incompatibilità

Indice

Nessuna nota.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

Anni 3 dalla data di preparazione.

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Nessuna.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Astuccio contenente 5 blister da 10 confetti ciascuno.

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Non si applica.

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

SEGIX ITALIA S.p.A.

Via del Mare, 36 – 00040 Pomezia (RM)

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

AIC n. 027070010

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

31/10/1994

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Agosto 1999

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *