Viartril S Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Viartril S


VIARTRIL-S

GLUCOSAMINA SOLFATO

COMPOSIZIONE

Ogni bustina contiene:

PRINCIPIO ATTIVO

Glucosamina solfato

mg

1500

sottoforma di Glucosamina solfato (cristallina) * Sodio cloruro

mg

Pubblicità

1884

ECCIPIENTI

Aspartame, Sorbitolo, Acido citrico, Carbowax 4000

FORMA FARMACEUTICA

Polvere per soluzione orale: Astuccio da 20 bustine da 1500 mg

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

M01A X05: Altri farmaci antinfiammatori/antireumatici, non steroidei – Glucosamina solfato.

NOME E INDIRIZZO DEL TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO E DEL PRODUTTORE

Titolare A.I.C.: ROTTAPHARM S.P.A. – GALLERIA UNIONE, 5, 20122 – MILANO

Prodotto da: ROTTAPHARM Ltd – Damastown Industrial ParK, Mulhuddart – Dublino 15 – Irlanda o S.I.G.M.A.R. Italia S.r.l. – Via Sombreno, 11 – Almè (BG)

Confezionato da: ROTTAPHARM Ltd – Damastown Industrial ParK, Mulhuddart – Dublino 15 – Irlanda o S.I.G.M.A.R. Italia S.r.l. – Via Sombreno, 11 – Almè (BG)

Controllato da: ROTTAPHARM Ltd – Damastown Industrial ParK, Mulhuddart – Dublino 15 – Irlanda o S.I.G.M.A.R. Italia S.r.l. – Via Sombreno, 11 – Almè (BG) o ROTTAPHARM S.p.A. – Via Valosa di Sopra, 9 – 20052 Monza (MI)

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Artrosi primarie e secondarie.

CONTROINDICAZIONI

Ipersensibilità verso uno dei componenti.

Per la presenza nella composizione di Aspartame la preparazione é controindicata in caso di fenilchetonuria.

OPPORTUNE PRECAUZIONI D'IMPIEGO

La somministrazione di VIARTIL-S dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilità o che sono sottoposte a indagini sulla fertilità.

L’uso di VIARTRIL-S è sconsigliato nelle donne che intendono iniziare una gravidanza.

Non sono noti effetti sfavorevoli sulle funzioni riproduttive e sull'allattamento. Ciò nonostante si raccomanda di limitare l'uso del farmaco ai casi di riconosciuta necessità e sotto controllo medico.

Si eviti l'uso delle fiale nei primi mesi di gravidanza. INTERAZIONI MEDICAMENTOSE ED ALTRE

2

La somministrazione orale di glucosamina solfato può favorire l'assorbimento gastrointestinale delle tetracicline e può ridurre quello delle penicilline o del cloramfenicolo, dati contemporaneamente per via orale.

Non esistono preclusioni alla somministrazione contemporanea di analgesici o di antiflogistici steroidei o non steroidei.

Occorre usare cautela se glucosamina deve essere assunto in combinazione con altri medicinali, in particolare con:

– alcuni tipi di medicinali utilizzati per prevenire la coagulazione del sangue (ad esempio warfarin, dicumarolo, fenprocumone, acenocumarolo e fluidione). L’effetto di questi medicinali può essere più forte se sono usati con glucosamina. Pertanto i pazienti trattati con tali combinazioni devono essere monitorati con estrema attenzione quando iniziano o terminano la terapia con glucosamina.

AVVERTENZE SPECIALI

Non sono noti effetti che possono compromettere la capacità di guidare o di utilizzare macchinari. Come tutti i farmaci, il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini.

DOSE, MODO E TEMPO DI SOMMINISTRAZIONE

Salvo diversa prescrizione medica, si raccomanda il contenuto di una bustina (sciolto in un bicchiere d'acqua) 1 volta al dì per 6 settimane o anche più a lungo, se opportuno. Il ciclo può essere ripetuto con intervalli di 2 mesi.

SOVRADOSAGGIO

Non sono noti casi di sovradosaggio accidentale e intenzionale.

Sulla base dei dati di tossicità acuta e cronica non sembra che ci siano da temere sintomi tossici anche dopo sovradosaggi molto elevati.

EFFETTI INDESIDERATI

Dopo somministrazione orale sono stati segnalati effetti collaterali transitori e di lieve entità, quali pesantezza e dolori allo stomaco, meteorismo, stitichezza, diarrea.

Effetti di ipersensibilità riscontrati sono: prurito, eritemi, asma bronchiale.

In ogni caso sarebbe opportuno comunicare al proprio medico o al farmacista qualsiasi altro effetto indesiderato potenzialmente correlabile all'impiego del farmaco e non descritto nel foglio illustrativo.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE E DATA DI SCADENZA

Tenere lontano da fonti di calori. Non conservare al di sopra di 30 °C.

La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

ULTIMA REVISIONE DA PARTE DELL’AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *