Pubblicità

Dardum 1000 mg/3 ml (Cefoperazone Sodico): indicazioni e modo d’uso

Dardum 1000 mg/3 ml (Cefoperazone Sodico) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Di uso elettivo e specifico in infezioni batteriche gravi di accertata o presunta origine da gram-negativi difficili o da flora mista con presenza di gram-negativi resistenti ai più comuni antibiotici.

In particolare, DARDUM, trova indicazione nelle suddette infezioni in pazienti defedati e/o immunodepressi.

Dardum 1000 mg/3 ml: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Dardum 1000 mg/3 ml è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Dardum 1000 mg/3 ml ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Dardum 1000 mg/3 ml

Pubblicità

Posologia

Adulti:

2-4 g/die in due somministrazioni uguali, equidistanziate (ogni 12 ore). Nelle infezioni particolarmente gravi, fino a 8 g/die in due dosi uguali. Sono stati somministrati fino a 12 g/die suddivisi in tre somministrazioni uguali, ogni 8 ore.

Nei nefropatici con filtrato glomerulare ?18 ml / min o con creatininemia ?3,5 mg/100 ml, è consigliabile non superare i 4 g/die.

Bambini:

50-200 mg/kg/ die suddivisi in 2 (ogni 12 ore) o più somministrazioni, in caso di necessità.

Modo di somministrazione

Somministrazione intramuscolare

Le fiale di DARDUM per uso intramuscolare 1 g, vanno disciolte con la fiala solvente (annessa alla confezione) contenente 3 ml di soluzione di lidocaina cloridrato allo 0,5%. Per preparare le soluzioni da iniettare per via intramuscolare, si può utilizzare anche acqua sterile per iniezioni. Quando si voglia somministrare il farmaco in concentrazioni superiori ai 250 mg/ml, le soluzioni devono essere preparate usando lidocaina cloridrato 0,5%. La somministrazione va effettuata mediante iniezione intramuscolare profonda a livello di masse muscolari voluminose, quali i glutei o la faccia anteriore delle cosce. Per la presenza della lidocaina la soluzione ricostituita si presenta lattescente.

Agitare energicamente prima dell’uso.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Dardum 1000 mg/3 ml seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Dardum 1000 mg/3 ml per quanto riguarda la gravidanza:

Dardum 1000 mg/3 ml: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

Gli studi sulla riproduzione effettuati sui topi, i ratti e le scimmie, a dosi fino a 10 volte la dose umana non hanno evidenziato effetti negativi sulla fertilità o effetti teratogeni. Non

sono stati tuttavia effettuati studi adeguati e ben controllati su donne incinte. Pertanto, visto che gli studi riproduttivi eseguiti sull’animale non hanno sempre valore predittivo riguardo alla risposta nell’uomo, il farmaco dovrebbe essere utilizzato in gravidanza solo se effettivamente indispensabile.

Allattamento

Il cefoperazone viene escreto nel latte materno solo in piccola quantità. Anche se il cefoperazone passa al latte materno solo in piccola quantità, si consiglia cautela nella somministrazione del cefoperazone alle madri che allattano.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Dardum 1000 mg/3 ml?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Dardum 1000 mg/3 ml in caso di sovradosaggio.

Dardum 1000 mg/3 ml: sovradosaggio

Disponiamo di informazioni limitate sulla tossicità acuta causata dal cefoperazone sodio. Un sovradosaggio del farmaco dovrebbe produrre manifestazioni che sono principalmente un’estensione delle reazioni avverse osservate. Il fatto che concentrazioni elevate di antibiotici betalattamici nel fluido cerebrospinale (FCS) possono causare effetti neurologici e potenzialmente provocare crisi convulsive, andrebbe preso in considerazione. Poiché il cefoperazone può essere eliminato dalla circolazione sanguigna per emodialisi, tale procedura potrebbe favorire l’eliminazione del farmaco dall’organismo, se un ipotetico sovradosaggio dovesse verificarsi in pazienti con insufficienza renale.

Dardum 1000 mg/3 ml: istruzioni particolari

Come descritto in posologia e modo di somministrazione

Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *