Pubblicità

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ (Amoxicillina Triidrato + Potassio Clavulanato): indicazioni e modo d’uso

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ (Amoxicillina Triidrato + Potassio Clavulanato) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Amoxicillina e Acido Clavulanico Teva Group è indicato per il trattamento delle seguenti infezioni negli adulti e nei bambini (vedere paragrafì 4.2, 4.4 e 5.1)

Sinusite acuta batterica (adeguatamente diagnosticata)

Otite media acuta

Esacerbazione acuta della bronchite cronica (adeguatamente diagnosticata)

Polmonite acquisita in comunità

Cistite

Pielonefrite

Infezioni cutanee e dei tessuti molli, in particolare cellulite, morsi di animali, gravi ascessi dentali con cellulite diffusa

Infezioni osteoarticolari, in particolare osteomielite

Si devono tenere in considerazione le linee-guida ufficiali sull’uso appropriato degli agenti antibatterici.

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/

Pubblicità

Posologia

Le dosi sono espresse in termini di contenuto di amoxicillina/acido clavulanico, tranne quando le dosi sono definite nei termini di un singolo componente.

La dose di amoxicillina/acido clavulanico che viene scelta per il trattamento di ogni singola infezione deve tenere conto di:

Patogeni attesi e loro probabile suscettibilità agli agenti antibatterici (vedere paragrafo 4.4)

Gravità e sito dell’infezione

Età, peso e funzionalità renale del paziente, come descritto di seguito.

L’uso di formulazioni alternative di amoxicillina/acido clavulanico (ad esempio quelle che forniscono dosi più alte di amoxicillina e/o differenti rapporti di amoxicillina – acido clavulanico) deve essere preso in considerazione a seconda della necessità (vedere paragrafì 4.4 e 5.1).

Per adulti e bambini di peso ? 40 kg, questa formulazione di amoxicillina/acido clavulanico fornisce una dose totale giornaliera di 1750 mg di amoxicillina/250 mg di acido clavulanico con dosaggio di due volte al giorno e di 2625 mg di amoxicillina/375 mg di acido clavulanico con dosaggio di tre volte al giorno, quando somministrato come raccomandato di seguito. Per i bambini di peso <40 kg, questa formulazione di amoxicillina/acido clavulanico fornisce un massimo di dose giornaliera di 1000-2800 mg di amoxicillina/143-400 mg di acido clavulanico, quando somministrata alla dose raccomandata. Se si considera necessario aumentare la dose giornaliera di amoxicillina, si raccomanda di identificare un’altra formulazione di amoxicillina/acido clavulanico per evitare la somministrazione di dosi elevate non necessarie di acido clavulanico (vedere paragrafì 4.4 e 5.1).

La durata della terapia deve essere definita in base alla risposta del paziente. Alcune infezioni (ad esempio le osteomieliti) richiedono periodi di trattamento più lunghi. Il trattamento non deve essere proseguito oltre 14 giorni senza un controllo medico (vedere paragrafo 4.4 relatìvamente alla terapìa prolungata).

Adulti e bambini di peso ? 40 kg Dosi raccomandate:

dose standard (per tutte le indicazioni): 875 mg/125 mg due volte al giorno;

dose più alta – (in particolare per infezioni quali otite media, sinusite, infezioni del tratto respiratorio inferiore ed infezioni del tratto urinario): 875 mg/125 mg tre volte al giorno.

Bambini di peso < 40 kg Dosi raccomandate:

da 25 mg/3,6 mg/kg/die a 45 mg/6,4 mg/kg/die somministrati in due dosi separate;

per alcune infezioni possono essere considerate dosi fino a 70 mg/10mg/kg/die in due dosi separate (come otite media, sinusite, infezioni del tratto respiratorio inferiore).

Non sono disponibili dati clinici su dosaggi di formulazioni di amoxicillina/acido clavulanico con rapporto 7:1 superiori a 45 mg/6,4 mg/kg/die nei bambini al di sotto dei 2 anni di età.

Non sono disponibili dati clinici su dosaggi di formulazioni di amoxicillina/acido clavulanico con rapporto 7:1 nei pazienti al di sotto dei 2 mesi di età. Pertanto non è possibile fornire delle raccomandazioni di dosaggio per questa popolazione di pazienti.

Anziani

Non è necessario alcun aggiustamento del dosaggio.

Danno renale

Non è richiesto un aggiustamento del dosaggio nei pazienti con clearance della creatinina (CrCl) superiore a 30 ml/min.

Nei pazienti con clearance della creatinina inferiore a 30 ml/min, l’uso di formulazioni con rapporto amoxicillina/acido clavulanico pari a 7:1 non è raccomandato, poiché non sono disponibili raccomandazioni per aggiustamenti del dosaggio.

Compromissione epatica

La posologia deve essere stabilita con cautela e la funzionalità epatica deve essere monitorata ad intervalli regolari (vedere paragrafì 4.3 e 4.4).

Modo di somministrazione

Amoxicillina e Acido Clavulanico Teva Group è per uso orale.

Somministrare il prodotto all’inizio di un pasto, in modo da ridurre una potenziale intolleranza gastrointestinale e ottimizzare l’assorbimento di amoxicillina/acido clavulanico.

La terapia può iniziare per via parenterale e proseguire con una preparazione orale.

Per le istruzioni sulla ricostituzione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 6.6.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ per quanto riguarda la gravidanza:

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti sulla gravidanza, lo sviluppo embrionale/fetale, il parto o lo sviluppo post-natale (vedere paragrafo 5.3). Dati limitati sull’uso di amoxicillina/acido clavulanico durante la gravidanza umana non indicano un aumento del rischio di malformazioni congenite. Nel corso di uno studio singolo in donne con rottura prematura pretermine delle membrane fetali, è stato osservato che il trattamento profilattico con amoxicillina/acido clavulanico può essere associato ad un aumento del rischio di enterocolite necrotizzante nei neonati. L’uso deve quindi essere evitato in gravidanza, a meno che non sia ritenuto essenziale dal medico.

Allattamento

Entrambe le sostanze sono escrete nel latte materno (non si sa nulla sugli effetti dell’acido clavulanico sul neonato allattato al seno). Conseguentemente, nel bambino allattato al seno si possono manifestare diarrea ed infezione micotiche delle mucose ed in tal caso può essere necessario sospendere l’allattamento.

L’associazione amoxicillina/acido clavulanico si deve usare durante l’allattamento dopo attenta valutazione del rapporto rischi/benefici da parte del medico curante.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/ in caso di sovradosaggio.

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/: sovradosaggio

Sintomi e segni di sovradosaggio

Possono manifestarsi sintomi gastrointestinali e alterazioni dell’equilibrio idroelettrolitico. E’ stata osservata cristalluria da amoxicillina, che in alcuni casi può causare insufficienza renale (vedere paragrafo 4.4).

Si possono manifestare convulsioni in pazienti con funzione renale compromessa o trattati con alti dosaggi.

È stato segnalato che l’amoxicillina precipita nei cateteri vescicali, prevalentemente dopo somministrazione endovenosa di dosi elevate. Deve essere mantenuto un regolare controllo della pervietà del catetere (vedere paragrafo 4.4).

Trattamento dell’intossicazione

I sintomi gastrointestinali possono essere trattati con misure sintomatiche, prestando attenzione all’equilibrio idroelettrolitico.

L’associazione amoxicillina/acido clavulanico può essere rimossa dal circolo mediante emodialisi.

Amoxicillina e acido clavulanico teva group 80 mg/ml + 11, 4 mg/: istruzioni particolari

Al momento della dispensazione la polvere deve essere ricostituita per formare una sospensione orale come indicato nel dettaglio di seguito:

Scuotere il flacone per allentare la polvere. Dopo l’apertura del flacone, rimuovere completamente e con cura la membrana e gettarla prima di ricostituire il prodotto. Riempire il flacone con l’acqua fino a poco prima della tacca sull’etichetta e immediatamente agitare bene. Dopo, aggiungere acqua fino a raggiungere la tacca e agitare nuovamente con vigore.

Prima di ogni prelievo agitare bene il flacone.

Aggiungere 31,9 ml di acqua per ottenere 35 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata. Aggiungere 45,5 ml di acqua per ottenere 50 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata.

Aggiungere 54,6 ml di acqua per ottenere 60 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata. Aggiungere 63,7 ml di acqua per ottenere 70 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata. Aggiungere 68,3 ml di acqua per ottenere 75 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata. Aggiungere 89,3 ml di acqua per ottenere 100 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata. Aggiungere 125,0 ml di acqua per ottenere 140 ml di volume estraibile di sospensione orale preparata.

Dopo la ricostituzione la sospensione pronta per l’uso è di colore biancastro.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *