Pubblicità

Kibousol (Soluzione Per Emofiltrazione): indicazioni e modo d’uso

Kibousol (Soluzione Per Emofiltrazione) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

La soluzione per emofiltrazione è indicata per il trattamento dell’insufficienza renale acuta e cronica, come soluzione sostitutiva nell’emofiltrazione.

Kibousol: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Kibousol è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Kibousol ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Kibousol

La quantità di soluzione sostitutiva da somministrare negli adulti è determinata dalla velocità di ultrafiltrazione ed è definita per ogni singolo caso per garantire un adeguato equilibrio elettrolitico. La velocità di filtrazione è valutata dal medico curante a seconda dello stato clinico e del peso corporeo del paziente. Se non diversamente prescritto una velocità di filtrazione totale da 800 a 1400

Pubblicità

ml/h è appropriata negli adulti per rimuovere i prodotti di scarto del metabolismo a seconda dello stato metabolico del paziente.

Non vi è esperienza clinica sull’uso e il dosaggio di questo prodotto nei bambini.

KIBOUsol 2 mmol/l potassio, soluzione per emofiltrazione può essere somministrato nel circuito ematico extracorporale in modalità pre e/o post-diluizione conformemente alla prescrizione del medico.

Somministrazione: attraverso la linea di sangue arterioso o venoso.

La soluzione per emofiltrazione pronta all’uso è ottenuta miscelando la soluzione contenuta nella camera grande (4500 ml) con la soluzione contenuta nella camera piccola (500 ml). Per le istruzioni per l’uso e la manipolazione, si prega di fare riferimento al paragrafo 6.6.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Kibousol seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Kibousol per quanto riguarda la gravidanza:

Kibousol: si può prendere in gravidanza?

Non vi sono dati preclinici o clinici sull’uso di soluzioni per emofiltrazione durante la gravidanza e l’allattamento. KIBOUsol 2 mmol/l potassio, soluzione per emofiltrazione deve essere somministrato a donne in gravidanza e in allattamento solo se strettamente necessario.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Kibousol?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Kibousol in caso di sovradosaggio.

Kibousol: sovradosaggio

Il sovradosaggio non dovrebbe verificarsi se il bilancio idrico ed elettrolitico è monitorato regolarmente come raccomandato nel paragrafo 4.4.

Il sovradosaggio può portare ad ipervolemia e a disturbi elettrolitici. Questi sintomi possono essere corretti regolando la velocità di ultrafiltrazione e il volume della soluzione somministrata.

Gli squilibri elettrolitici devono essere gestiti in base allo specifico disturbo elettrolitico.

Kibousol: istruzioni particolari

Controllare l’integrità del prodotto. Se la membrana è aperta prematuramente, non utilizzare la sacca. In caso di danno, scartare il contenitore.

I due compartimenti della sacca sono miscelati immediatamente prima dell’uso per ottenere una soluzione pronta per l’uso. La soluzione miscelata è limpida e incolore. Non somministrare se la soluzione non è limpida.

Deve essere seguita una tecnica asettica durante l’intera procedura.

Dopo la rimozione della pellicola protettiva immediatamente prima dell’uso, le camere devono essere collegate per miscelare le due soluzioni, nel modo seguente: applicare pressione con le mani sul compartimento acido schiacciando i bordi esterni e spingendo finché la membrana di separazione tra i due compartimenti si sia aperta e le soluzioni di entrambi i compartimenti siano mescolate. Smaltire qualsiasi soluzione residua non utilizzata.

Solo per uso singolo.

Utilizzare soluzione per emofiltrazione soltanto con adeguate attrezzature in grado di monitorare la terapia.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *