Pubblicità

Mannistol (Mannitolo): indicazioni e modo d’uso

Mannistol (Mannitolo) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Le soluzioni ipertoniche di D-Mannitolo trovano applicazione in tutti quei casi in cui è necessaria una forte diuresi osmotica. Le principali indicazioni di Mannistol riguardano pertanto i seguenti settori della medicina:

Neurochirurgia: per la sua proprietà di ridurre la pressione endocranica e l’edema cerebrale nei traumatizzati cranici il D-Mannitolo trova indicazione nella preparazione dei pazienti agli interventi di neurochirurgia.

Oculistica: è in grado di determinare una diminuzione della pressione endooculare e trova quindi applicazione in tutti quei casi in cui si voglia ottenere questo effetto.

Nefrologia: è indicato in tutti quei pazienti nefrologici nei quali occorra aumentare la secrezione urinaria per diuresi osmotica. A seguito della sua somministrazione infatti si ottiene, in questi pazienti, un graduale e progressivo aumento della diuresi che raggiunge l’acme dopo alcuni giorni di terapia. In generale l’aumento della diuresi è accompagnato da una diminuzione costante della azotemia.

Pubblicità

Può inoltre essere impiegato con successo negli stati anasarcatici secondari a glomerulonefrosi acuta dell’infanzia o a cirrosi.

Mannistol: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Mannistol è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Mannistol ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Mannistol

La posologia di Mannistol e la durata della terapia variano in rapporto alle indicazioni, da paziente a paziente ed a seconda degli effetti terapeutici che si desidera ottenere. In linea generale si può ritenere valida la posologia di 1 – 3 g di d-mannitolo per kg di peso corporeo. Tale posologia corrisponde a 5 – 15 ml di Mannistol da perfondersi in un tempo variabile da 15 a 30 minuti primi, con velocità di gocciolamento pari a 45 – 50 gocce al minuto.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Mannistol seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Mannistol per quanto riguarda la gravidanza:

Mannistol: si può prendere in gravidanza?

Si sconsiglia l’uso in gravidanza.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Mannistol?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Mannistol in caso di sovradosaggio.

Mannistol: sovradosaggio

In caso di sovradosaggio potrebbe aversi comparsa di convulsioni ed insufficienza renale acuta. Si può anche formare edema polmonare. Vedi anche i punti "Controindicazion" e "Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso".

Mannistol: istruzioni particolari

Verificare la data di scadenza riportata sulla confezione. Tale data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non utilizzare il prodotto dopo tale data.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *