Pubblicità

Isosorbide Mononitrato Eg Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Isosorbide Mononitrato Eg


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

ISOSORBIDE MONONITRATO EG 20 mg Compresse ISOSORBIDE MONONITRATO EG 40 mg Compresse

Medicinale equivalente

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve

    ISOSORBIDE MONONITRATO EG contiene il principio attivo isosorbide mononitrato, che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati nitrati organici. Questi medicinali agiscono dilatando i vasi sanguigni e migliorando la circolazione del sangue e quindi l’attività del cuore.

    Questo medicinale è indicato per

    • la terapia di mantenimento dell'insufficienza coronarica (alterato afflusso di sangue al cuore)prevenire dolori al petto dovuti a problemi al cuore (angina pectoris);
    • il trattamento a seguito di un attacco cardiaco (infarto del miocardio);;
    • terapia di mantenimento delle condizioni in cui il cuore non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue(insufficienza miocardica cronica), anche in associazione a medicinali che migliorano il battito del cuore e che abbassano la pressione (cardiotonici e diuretici).

    Questo medicinale non è adatto al controllo delle crisi dolorose acute a livello del cuore e dietro lo sterno dovute ad una cattiva circolazione del sangue (stenocardia acuta).

  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Non prenda ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    • se è allergico all’isosorbide mononitrato, ai nitroderivati o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
    • se ha un attacco cardiaco (infarto del miocardio);
    • se soffre di problemi circolatori (insufficienza circolatoria acuta, shock, collasso circolatorio)
    • se il cuore improvvisamente non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue (shock cardiogeno) a meno che sia mantenuta una sufficiente pressione del sangue;
    • se ha una pressione del sangue molto bassa (grave ipotensione arteriosa);
    • se ha una quantità di sangue circolante inferiore rispetto ai valori normali (grave ipovolemia);
    • se soffre di un’infiammazione del pericardio, il rivestimento del cuore (pericardite costrittiva);
    • se ha un aumento delle dimensioni delle pareti del cuore (cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva);
    • se ha un accumulo di liquidi nel rivestimento del cuore (tamponamento cardiaco);
    • se ha un’elevata pressione del polmone (ipertensione polmonare primaria);
    • se sta assumendo i medicinali quali sildenafil, vardenafil, tadalafil, utilizzati per trattare l’impotenza nell’uomo (vedere paragrafo Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG).

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG.

    Usi questo medicinale con cautela e informi il medico:

    – se ha una malattia caratterizzata da un’elevata pressione all’interno dell’occhio (glaucoma);

    • se ha una forte diminuzione dei livelli dei globuli rossi (marcata anemia);
    • se la sua ghiandola tiroidea produce elevate quantità di ormoni (ipertiroidismo);
    • se ha riportato una lesione alla testa (trauma cranico);
    • se ha un sanguinamento interno al cervello (emorragia cerebrale);
    • se ha un restringimento dell’aorta (stenosi aortica) o la funzionalità di una valvola cardiaca è ridotta(stenosi mitralica);
    • se è soggetto ad un brusco abbassamento della pressione sanguigna dopo l’improvviso passaggio dalla posizione seduta o sdraiata a quella eretta(ipotensione ortostatica);
    • se ha un’elevata pressione nel cervello (ipertensione endocranica);
    • se soffre di gravi disturbi ai reni (insufficienza renale);
    • se soffre dell’alterazione dei vasi sanguinei che portano sangue al cuore(coronaropatia), in quanto può verificarsi una condizione in cui si ha carenza di ossigeno al cuore (ipossia miocardica);
    • se ha assunto altri medicinali simili (nitroderivati) in quanto può diminuire l’efficacia di questo medicinale (tolleranza crociata);
    • se assume medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta del sangue (calcio-antagonisti); in quanto può aumentare l’effetto sull’abbassamento della pressione del sangue di questo medicinale (ipotensione)se soffre di mal di testa (cefalea). In quanto Isosorbide Mononitrato EG può causare, nei periodi iniziali della terapia, mal di testa che può essere grave nei soggetti sensibili. Il medico le prescriverà dosi minori del medicinale per evitarne la comparsa.
    • se ha disturbi della circolazione del sangue (ischemia), danni al cuore (danno miocardico) e alterazione della sua attività (scompenso cardiaco congestizio avanzato), in quanto possono peggiorare con l’uso di Isosorbide Mononitrato EG.
    • se nota una colorazione blu della pelle e delle mucose (cianosi), in assenza di una malattia ai polmoni (pneumopatia). In questi casi è necessario effettuare un’analisi specifica (controllo dei livelli di metaemoglobina), specialmente durante i trattamenti ad alte dosi. (vedere paragrafo “Se prende più Isosorbide Mononitrato EG di quanto deve”).

    Eviti di aumentare le dosi e eviti l’uso di questo medicinale ad alte dosi e per trattamenti prolungati, in quanto si può verificare una diminuzione o perdita dell’efficacia nel tempo (tolleranza).

    Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

    Faccia particolare attenzione se sta assumendo:

    – medicinali utilizzati per il trattamento delle disfunzioni erettili (ad es. sildenafil, vardenafil e tadalafil). Non usi questi medicinali se sta usando Isosorbide Mononitrato EG, in quanto l’ effetto antiipertensivo viene potenziato e ciò può provocare complicanze cardiovascolari pericolose per la vita (vedere paragrafo “Non usi Isosorbide Mononitrato EG”).

    • medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta (ad esempio beta- bloccanti, vasodilatatori, diuretici calcio-antagonisti, ACE-inibitori);
    • medicinali utilizzati per il trattamento di disturbi psichiatrici, detti antipsicotici (neurolettici);
    • medicinali utilizzati per il trattamento della depressione (antidepressivi triciclici);

    diidroergotamina, un medicinale utilizzato per il trattamento del mal di testa (cefalea) in quanto può aumentare il suo effetto;

    • noradrenalina, usata per il trattamento della pressione bassa del sangue;
    • acetilcolina, un medicinale usato per la vasodilatazione generale;
    • istamina, medicinale usato per le allergie.

      ISOSORBIDE MONONITRATO EG con alcol

      Eviti di assumere alcool durante il trattamento con questo medicinale, perchè può causare un abbassamento della pressione e ridurre i riflessi ad esempio nella guida o nell’uso di macchinari che richiedono particolare attenzione.

      Gravidanza e allattamento

      Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

      Se è in gravidanza o sta allattando con latte materno,il medicinale deve essere usato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

      Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

      Faccia attenzione quando prende questo medicinale perché può alterare la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari. Questo effetto può aumentare se assume contemporaneamente alcool.

      ISOSORBIDE MONONITRATO EG contiene lattosio

      Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

      ISOSORBIDE MONONITRATO EG 40 mg compresse contiene giallo tramonto FCF (E110).

      Può causare reazioni allergiche.

  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    Salvo diversa prescrizione medica, la dose raccomandata per trattamenti prolungati è la seguente:

    ISOSORBIDE MONONITRATO EG 20 mg compresse

    1 compressa 3 volte al giorno. La dose può essere aumentata a 2 compresse 3 volte al giorno.

    Non mastichi le compresse, le assuma con mezzo bicchiere di acqua dopo i pasti.

    ISOSORBIDE MONONITRATO EG 40 mg compresse

    1 compressa 2-3 volte al giorno. Il suo medico può adattare, se necessario, il dosaggio ad ogni singolo caso.

    Se è predisposto a sviluppare mal di testa e/o abbassamento della pressione del sangue, inizi il trattamento con mezza compressa da 20 mg al mattino e alla sera.

    Non mastichi le compresse, le assuma con mezzo bicchiere di acqua dopo i pasti.

    Se ha bisogno di dividere la compressa, dovrà metterla su una superficie rigida con la parte con l’incisione nel mezzo rivolta verso l’alto. Con una leggera pressione del pollice, spezzi la compressa in due parti uguali.

    Se prende più ISOSORBIDE MONONITRATO EG di quanto deve

    – Interrompa immediatamente il trattamento, avverta il medico o si rechi al più vicino ospedale se presenta i seguenti sintomi da sovradosaggio:diminuzione della pressione del sangue;

    • viso pallido;
    • sudorazione;
    • battito debole;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia);
    • vertigini quando si è in posizione eretta (vertigine posturale);
    • mal di testa (cefalea);
    • sensazione di stanchezza (astenia);
    • vertigini;
    • nausea, vomito e diarrea;
    • sonnolenza
    • sensazione di calore (vampate).
    • aumento della pressione interna al cervello (utilizzo di dosi molto elevate).

      Inoltre, in caso di sovradosaggio può manifestarsi una malattia del sangue (metaemoglobinemia) e colorazione blu della pelle (cianosi) accompagnate da

      aumento della frequenza respiratoria, ansia, perdita della coscienza e blocco della funzione del cuore.

      Se dimentica di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della compressa.

      Se interrompe il trattamento con ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

      Interrompa il trattamento con questo medicinale gradualmente, soprattutto se ha utilizzato dosaggi elevati, per evitare il verificarsi di Effetti indesiderati

  4. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    La maggior parte degli effetti indesiderati dipendono dalla dose di medicinale che ha usato.

    I possibili effetti indesiderati sono:

    Molto comune (può interessare più di 1 paziente su 10)

    • mal di testa (cefalea) soprattutto all’inizio del trattamento, che solitamente scompare durante la terapia.

    • Comune (può interessare fino a 1 paziente su 10)

    • capogiri;
    • sonnolenza e sensazione di stanchezza (astenia);
    • abbassamento della pressione quando si è in posizione eretta (ipotensione posturale);
    • nausea;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia).

      Può manifestare questi effetti maggiormente all’inizio della terapia o se aumenta la dose e di solito migliorano durante la terapia.

      Non comune (può interessare fino a 1 paziente su 100)

    • peggioramento del dolore toracico (angina pectoris);
    • blocco della circolazione (collasso circolatorio) anche accompagnato da alterazioni del battito del cuore;
    • vomito e diarrea;
    • sincope;
    • irritazioni della pelle di tipo allergico (eruzioni cutanee) e arrossamento della pelle.

      Molto raro (può interessare fino a 1 paziente su 10.000)

    • sensazione di bruciore allo stomaco (pirosi);
    • dolore ai muscoli (mialgia);
    • infiammazione della pelle con desquamazione della cute (dermatite esfoliativa).

    Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

    – diminuzione della pressione del sangue (ipotensione);

    • perdita di efficacia del farmaco (tolleranza) dovuta anche all’uso di altri medicinali simili (tolleranza crociata).

      Durante il trattamento con isosorbide mononitrato può manifestarsi una riduzione dei livelli di ossigeno nel sangue temporanea dovuta a disturbi della circolazione del sangue. Questo le può provocare problemi al cuore (ipossia miocardica) soprattutto se soffre di un’alterazione dei vasi sanguigni che portano il sangue al cuore (coronaropatia).. Inoltre, può maniferstare nausea, vomito, agitazione, pallore e sudorazione eccessiva dovuti a un grave abbassamento della pressione del sangue.

      Segnalazione degli effetti indesiderati

      Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

      Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scad”.

    La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene ISOSORBIDE MONONITRATO EG 20 mg compresse

  • Il principio attivo è isosorbide mononitrato. Ogni compressa contiene 20 mg di isosorbide mononitrato.
  • Gli altri componenti sono lattosio, talco, silice colloidale anidra, amido di mais, cellulosa microcristallina, alluminio stearato.

    Cosa contiene ISOSORBIDE MONONITRATO EG 40 mg compresse

  • Il principio attivo è isosorbide mononitrato. Ogni compressa contiene 40 mg di isosorbide mononitrato.
  • Gli altri componenti sono lattosio, talco, silice colloidale anidra, amido di mais, cellulosa microcristallina, alluminio stearato,giallo tramonto FCF (E110).

Descrizione dell’aspetto di ISOSORBIDE MONONITRATO EG e contenuto della confezione

ISOSORBIDE MONONITRATO EG 20 mg compresse Confezione da 50 compresse per uso orale.

Pubblicità

ISOSORBIDE MONONITRATO EG 40 mg compresse Confezione da 30 compresse per uso orale.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

EG S.p.A.

Via Pavia, 6

20136 Milano Italia

Produttore

MIPHARM S.p.A.

Via B. Quaranta, 12 20141 Milano Italia

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

ISOSORBIDE MONONITRATO EG 50 mg Capsule rigide a rilascio

modificato

Medicinale equivalente

Pubblicità

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.

– Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

– Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve ISOSORBIDE MONONITRATO EG contiene il principio attivo isosorbide mononitrato, che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati nitrati organici. Questi medicinali agiscono dilatando i vasi sanguigni e migliorando la circolazione del sangue e quindi l’attività del cuore.

    Questo medicinale è indicato per

    • la terapia di mantenimento dell'insufficienza coronarica (alterato afflusso di sangue al cuore)prevenire dolori al petto dovuti a problemi al cuore (angina pectoris);
    • il trattamento a seguito di un attacco cardiaco (infarto del miocardio);;
    • terapia di mantenimento delle condizioni in cui il cuore non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue(insufficienza miocardica cronica), anche in associazione a medicinali che migliorano il battito del cuore e che abbassano la pressione (cardiotonici e diuretici).

    Questo medicinale non è adatto al controllo delle crisi dolorose acute a livello del cuore e dietro lo sterno dovute ad una cattiva circolazione del sangue (stenocardia acuta).

  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Non prenda ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    • se è allergico all’isosorbide mononitrato, ai nitroderivati o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
    • se ha un attacco cardiaco (infarto del miocardio);
    • se soffre di problemi circolatori (insufficienza circolatoria acuta, shock, collasso circolatorio)
    • se il cuore improvvisamente non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue (shock cardiogeno) a meno che sia mantenuta una sufficiente pressione del sangue;
    • se ha una pressione del sangue molto bassa (grave ipotensione arteriosa);
    • se ha una quantità di sangue circolante inferiore rispetto ai valori normali (grave ipovolemia);
    • se soffre di un’infiammazione del pericardio, il rivestimento del cuore (pericardite costrittiva);
    • se ha un aumento delle dimensioni delle pareti del cuore (cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva);
    • se ha un accumulo di liquidi nel rivestimento del cuore (tamponamento cardiaco);
    • se ha un’elevata pressione del polmone (ipertensione polmonare primaria);
    • se sta assumendo i medicinali quali sildenafil, vardenafil, tadalafil, utilizzati per trattare l’impotenza nell’uomo (vedere paragrafo Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG).

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG.

    Usi questo medicinale con cautela e informi il medico:

    – se ha una malattia caratterizzata da un’elevata pressione all’interno dell’occhio (glaucoma);

    • se la sua ghiandola tiroidea produce elevate quantità di ormoni (ipertiroidismo);
    • se ha riportato una lesione alla testa (trauma cranico);
    • se ha un sanguinamento interno al cervello (emorragia cerebrale);
    • se ha una forte diminuzione dei livelli dei globuli rossi (marcata anemia);
    • se ha un restringimento dell’aorta (stenosi aortica) o la funzionalità di una valvola cardiaca è ridotta(stenosi mitralica);
    • se è soggetto ad un brusco abbassamento della pressione sanguigna dopo l’improvviso passaggio dalla posizione seduta o sdraiata a quella eretta(ipotensione ortostatica);
    • se ha un’elevata pressione nel cervello (ipertensione endocranica);
    • se soffre di gravi disturbi ai reni (insufficienza renale);
    • se soffre dell’alterazione dei vasi sanguinei che portano sangue al cuore(coronaropatia), in quanto può verificarsi una condizione in cui si ha carenza di ossigeno al cuore (ipossia miocardica);
    • se ha assunto altri medicinali simili (nitroderivati) in quanto può diminuire l’efficacia di questo medicinale (tolleranza crociata);
    • se assume medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta del sangue (calcio-antagonisti) in quanto può aumentare l’effetto sull’abbassamento della pressione del sangue di questo medicinale (ipotensione);se ha un tempo di transito gastrointestinale ridotto (rallentamento della motilità dell’intestino) perchè può verificarsi una riduzione del rilascio di ISOSORBIDE MONONITRATO EG capsule rigide a rilascio modificatoo
    • se soffre di mal di testa (cefalea), in quanto Isosorbide Mononitrato EG può causare, nei periodi iniziali della terapia, mal di testa che può essere grave nei soggetti sensibili. Usi dosi minori del medicinale per evitarne la comparsa.
    • se ha disturbi della circolazione del sangue (ischemia), danni al cuore (danno miocardico) e alterazione della sua attività (scompenso cardiaco congestizio avanzato), in quanto possono peggiorare con l’uso di Isosorbide MononitratoEG.
    • se nota una colorazione blu della pelle e delle mucose (cianosi), in assenza di una malattia ai polmoni (pneumopatia). In questi casi è necessario effettuare un’analisi specifica (controllo dei livelli di metaemoglobina), specialmente durante i trattamenti ad alte dosi. (vedere paragrafo “Se prende più Isosorbide Mononitrato EG di quanto deve”)

    Eviti di aumentare le dosi e eviti l’uso di questo medicinale ad alte dosi e per trattamenti prolungati, in quanto si può verificare una diminuzione o perdita dell’efficacia nel tempo (tolleranza).

    Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

    Faccia particolare attenzione se sta assumendo:

    – medicinali utilizzati per il trattamento delle disfunzioni erettili (ad es. sildenafil, vardenafil e tadalafil). Non usi questi medicinali se sta usando Isosorbide Mononitrato EG, in quanto l’ effetto antiipertensivo viene potenziato e ciò può provocare complicanze cardiovascolari pericolose per la vita (vedere paragrafo “Non usi Isosorbide Mononitrato EG”).

    • medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta (ad esempio beta- bloccanti, vasodilatatori, diuretici, calcio-antagonisti, ACE-inibitori);
    • medicinali utilizzati per il trattamento di disturbi psichiatrici, detti antipsicotici (neurolettici);
    • medicinali utilizzati per il trattamento della depressione (antidepressivi triciclici);

    diidroergotamina, un medicinale utilizzato per il trattamento del mal di testa (cefalea) in quanto può aumentare il suo effetto;

    • noradrenalina, usata per il trattamento della pressione bassa del sangue;
    • acetilcolina, un medicinale usato per la vasodilatazione generale;
    • istamina, medicinale usato perle allergie.

      ISOSORBIDE MONONITRATO EG con alcol

      Eviti di assumere alcool durante il trattamento con questo medicinale, perchè può causare un abbassamento della pressione e ridurre i riflessi ad esempio nella guida o nell’uso di macchinari che richiedono particolare attenzione.

      Gravidanza e allattamento

      Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

      Se è in gravidanza o sta allattando con latte materno,il medicinale deve essere usato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

      Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

      Faccia attenzione quando prende questo medicinale perché può alterare la capacità di guidare

      veicoli e di usare macchinari. Questo effetto può aumentare se assume contemporaneamente alcool.

      ISOSORBIDE MONONITRATO EG contiene saccarosio

      Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    Salvo diversa prescrizione medica, la dose raccomandata è la seguente:

    1 capsula al giorno, assunta al mattino, da ingerire con un po’ di liquido, senza masticare.

    Se prende più ISOSORBIDE MONONITRATO EG di quanto deve

    • Interrompa immediatamente il trattamento, avverta il medico o si rechi al più vicino ospedale se presenta i seguenti sintomi da sovradosaggio:diminuzione della pressione del sangue;
    • viso pallido;
    • sudorazione;
    • battito debole;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia);
    • vertigini quando si è in posizione eretta (vertigine posturale);
    • mal di testa (cefalea);
    • sensazione di stanchezza (astenia);
    • vertigini;
    • nausea, vomito e diarrea;
    • sonnolenza;
    • sensazione di calore (vampate);
    • aumento della pressione interna al cervello (utilizzo di dosi molto elevate).

      Inoltre, in caso di sovradosaggio può manifestarsi una malattia del sangue (metaemoglobinemia) e colorazione blu della pelle (cianosi) accompagnate da aumento della frequenza respiratoria, ansia, perdita della coscienza e blocco della funzione del cuore.

      Se dimentica di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della capsula.

      Se interrompe il trattamento con ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

      Interrompa il trattamento con questo medicinale gradualmente, soprattutto se ha utilizzato dosaggi elevati, per evitare il verificarsi di Effetti indesiderati

  4. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    La maggior parte degli effetti indesiderati dipendono dalla dose di medicinale che ha usato.

    I possibili effetti indesiderati sono:

    Molto comune (può interessare più di 1 paziente su 10)

    • mal di testa (cefalea) soprattutto all’inizio del trattamento, che solitamente scompare durante la terapia.

      Comune (può interessare fino a 1 paziente su 10)

    • capogiri;
    • sonnolenza e sensazione di stanchezza (astenia);
    • abbassamento della pressione quando si è in posizione eretta (ipotensione posturale);
    • nausea;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia).

    Può manifestare questi effetti maggiormente all’inizio della terapia o se aumenta la dose e di solito migliorano durante la terapia.

    Non comune (può interessare fino a 1 paziente su 100)

    • peggioramento del dolore toracico (angina pectoris);
    • blocco della circolazione (collasso circolatorio) anche accompagnato da rallentamento del battito del cuore (bradiaritmia) e sincope;
    • vomito e diarrea;
    • irritazioni della pelle di tipo allergico (eruzioni cutanee) e arrossamento della pelle.

      Molto raro (può interessare fino a 1 paziente su 10.000)

    • sensazione di bruciore allo stomaco (pirosi);
    • dolore ai muscoli (mialgia);
    • infiammazione della pelle con desquamazione della cute (dermatite esfoliativa).

      Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

    • diminuzione della pressione del sangue (ipotensione);
    • perdita di efficacia del farmaco (tolleranza) dovuta anche all’uso di altri medicinali simili (tolleranza crociata).

      Durante il trattamento con isosorbide mononitrato può manifestarsi una riduzione dei livelli di ossigeno nel sangue temporanea dovuta a disturbi della circolazione del sangue. Questo le può provocare problemi al cuore (ipossia miocardica) soprattutto se soffre di un’alterazione dei vasi sanguigni che portano il sangue al cuore (coronaropatia).. Inoltre, può maniferstare nausea, vomito, agitazione, pallore e sudorazione eccessiva dovuti a un grave abbassamento della pressione del sangue.

      Segnalazione degli effetti indesiderati

      Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

      Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non conservare a temperatura superiore a 30 °C.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scad”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene ISOSORBIDE MONONITRATO EG Il principio attivo è isosorbide mononitrato. Ogni capsulsa contiene 50 mg di isosorbide mononitrato.

  • Gli altri componenti sono saccarosio, amido di mais, gommalacca, etilcellulosa, talco, povidone K30, sfere di zucchero.
  • I componenti dell’involucro sono gelatina, titanio diossido (E 171), eritrosina (E 127), ossido di ferro rosso (E 172), ossido di ferro nero (E 172), ossido di ferro giallo (E 172).

Descrizione dell’aspetto di ISOSORBIDE MONONITRATO EG e contenuto della confezione

Confezione da 30 capsule rigide a rilascio modificato.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

EG S.p.A.

Via Pavia, 6

Pubblicità

20136 Milano Italia

Produttore

Doppel Farmaceutici S.r.l. Via Volturno n. 48

20089 Quinto Dè Stampi Rozzano (MI)

Italia

STADA Arzneimittel AG Stadastrasse 2

18, 61118 Bad Vilbel Germania

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

ISOSORBIDE MONONITRATO EG 60 mg compresse a rilascio prolungato

Medicinale equivalente

Pubblicità

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni
  1. Che cos’è ISOSORBIDE MONONITRATO EG e a cosa serve ISOSORBIDE MONONITRATO EG contiene il principio attivo isosorbide mononitrato, che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati nitrati organici. Questi medicinali agiscono dilatando i vasi sanguigni e migliorando la circolazione del sangue e quindi l’attività del cuore.

    Questo medicinale è indicato per

    • la terapia di mantenimento dell'insufficienza coronarica (alterato afflusso di sangue al cuore);
    • prevenire dolori al petto dovuti a problemi al cuore (angina pectoris);
    • il trattamento a seguito di un attacco cardiaco (infarto del miocardio);
    • terapia di mantenimento delle condizioni in cui il cuore non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue(insufficienza miocardica cronica), anche in associazione a medicinali che migliorano il battito del cuore e che abbassano la pressione (cardiotonici e diuretici).

    Questo medicinale non è adatto al controllo delle crisi dolorose acute a livello del cuore e dietro lo sterno dovute ad una cattiva circolazione del sangue (stenocardia acuta).

  2. Cosa deve sapere prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Non prenda ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    • se è allergico all’isosorbide mononitrato, ai nitroderivati o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
    • se ha un attacco cardiaco (infarto del miocardio);
    • se soffre di problemi circolatori (insufficienza circolatoria acuta, shock, collasso circolatorio)
    • il cuore improvvisamente non riesce a pompare una adeguata quantità di sangue (shock cardiogeno) a meno che sia mantenuta una sufficiente pressione del sangue;
    • se ha una pressione del sangue molto bassa (grave ipotensione arteriosa);
    • se ha una quantità di sangue circolante inferiore rispetto ai valori normali (grave ipovolemia);
    • se soffre di un’infiammazione del pericardio, il rivestimento del cuore (pericardite costrittiva);
    • se ha un aumento delle dimensioni delle pareti del cuore (cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva);
    • se ha un accumulo di liquidi nel rivestimento del cuore (tamponamento cardiaco);
    • se ha un’elevata pressione del polmone (ipertensione polmonare primaria);
    • se sta assumendo i medicinali quali sildenafil, vardenafil, tadalafil, utilizzati per trattare l’impotenza nell’uomo (vedere paragrafo Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG).

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG.

    Usi questo medicinale con cautela e informi il medico:

    – se ha una malattia caratterizzata da un’elevata pressione all’interno dell’occhio (glaucoma);

    • se la sua ghiandola tiroidea produce elevate quantità di ormoni (ipertiroidismo);
    • se ha riportato una lesione alla testa (trauma cranico);
    • se ha un sanguinamento interno al cervello (emorragia cerebrale);
    • se ha una forte diminuzione dei livelli dei globuli rossi (marcata anemia);
    • se ha un restringimento dell’aorta (stenosi aortica) o la funzionalità di una valvola cardiaca è ridotta(stenosi mitralica);
    • se è soggetto ad un brusco abbassamento della pressione sanguigna dopo l’improvviso passaggio dalla posizione seduta o sdraiata a quella eretta(ipotensione ortostatica);
    • se ha un’elevata pressione nel cervello (ipertensione endocranica);
    • se soffre di gravi disturbi ai reni (insufficienza renale);
    • se soffre dell’alterazione dei vasi sanguinei che portano sangue al cuore(coronaropatia), in quanto può verificarsi una condizione in cui si ha carenza di ossigeno al cuore (ipossia miocardica);
    • se ha assunto altri medicinali simili (nitroderivati) in quanto può diminuire l’efficacia di questo medicinale (tolleranza crociata);
    • se assume medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta del sangue (calcio-antagonisti); in quanto può aumentare l’effetto sull’abbassamento della pressione del sangue di questo medicinale (ipotensione);se ha un tempo di transito gastrointestinale ridotto (rallentamento della motilità dell’intestino) perchè può verificarsi una riduzione del rilascio di ISOSORBIDE MONONITRATO EG compresse a rilascio prolungato;
    • se soffre di mal di testa (cefalea). In quanto Isosorbide Mononitrato EG può causare, nei periodi iniziali della terapia, mal di testa che può essere grave nei soggetti sensibili. Usi dosi minori del medicinale per evitarne la comparsa;
    • se ha disturbi della circolazione del sangue (ischemia), danni al cuore (danno miocardico) e alterazione della sua attività (scompenso cardiaco congestizio avanzato), in quanto possono peggiorare con l’uso di Isosorbide Mononitrato EG;
    • se nota una colorazione blu della pelle e delle mucose (cianosi), in assenza di una malattia ai polmoni (pneumopatia). In questi casi è necessario effettuare un’analisi specifica (controllo dei livelli di metaemoglobina), specialmente durante i trattamenti ad alte dosi. (vedere paragrafo “Se prende più Isosorbide Mononitrato EG di quanto deve”)

    Eviti di aumentare le dosi e eviti l’uso di questo medicinale ad alte dosi e per trattamenti prolungati, in quanto si può verificare una diminuzione o perdita dell’efficacia nel tempo (tolleranza).

    Altri medicinali e ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

    Faccia particolare attenzione se sta assumendo:

    – medicinali utilizzati per il trattamento delle disfunzioni erettili (ad es. sildenafil, vardenafil e tadalafil). Non usi questi medicinali se sta usando Isosorbide Mononitrato EG, in quanto l’ effetto antiipertensivo viene potenziato e ciò può provocare complicanze cardiovascolari pericolose per la vita (vedere paragrafo “Non usi Isosorbide Mononitrato EG”);

    • medicinali utilizzati per il trattamento della pressione alta (ad esempio beta- bloccanti, vasodilatatori, diuretici, calcio-antagonisti, ACE-inibitori);
    • medicinali utilizzati per il trattamento di disturbi psichiatrici, detti antipsicotici (neurolettici);
    • medicinali utilizzati per il trattamento della depressione (antidepressivi triciclici);

    – diidroergotamina, un medicinale utilizzato per il trattamento del mal di testa (cefalea) in quanto può aumentare il suo effetto;

    • noradrenalina, usata per il trattamento della pressione bassa del sangue;
    • acetilcolina, un medicinale usato per la vasodilatazione generale;
    • istamina, medicinale usato perle allergie.

    ISOSORBIDE MONONITRATO EG con alcol

    Eviti di assumere alcool durante il trattamento con questo medicinale, perchè può causare un abbassamento della pressione e ridurre i riflessi ad esempio nella guida o nell’uso di macchinari che richiedono particolare attenzione.

    Gravidanza e allattamento

    Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

    Se è in gravidanza o sta allattando con latte materno,il medicinale deve essere usato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Faccia attenzione quando prende questo medicinale perché può alterare la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari. Questo effetto può aumentare se assume contemporaneamente alcool.

    ISOSORBIDE MONONITRATO contiene lattosio monoidrato

    Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

  3. Come prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    La dose raccomandata è

    1 compressa al giorno, assunta al mattino salvo diversa prescrizione medica. Non mastichi le compresse, le assuma con mezzo bicchiere di acqua dopo i pasti.

    Se è predisposto a sviluppare mal di testa e/o abbassamento della pressione del sangue, inizi il trattamento con una compressa da 20 mg o da 40 mg al giorno e aumentando progressivamente la posologia.

    Se manifesta dolori al torace (sintomatologia anginosa) prevalentemente al mattino può assumere una compressa da 40 mg al mattino e una da 20 mg alla sera.

    Se ha bisogno di dividere la compressa, dovrà metterla su una superficie rigida con la parte con l’incisione nel mezzo rivolta verso l’alto. Con una leggera pressione del pollice, spezzi la compressa due parti uguali.

    Se prende più ISOSORBIDE MONONITRATO EG di quanto deve

    • Interrompa immediatamente il trattamento, avverta il medico o si rechi al più vicino ospedale se presenta i seguenti sintomi da sovradosaggio:diminuzione della pressione del sangue;
    • viso pallido;
    • sudorazione;
    • battito debole;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia);
    • vertigini quando si è in posizione eretta (vertigine posturale);
    • mal di testa (cefalea);
    • sensazione di stanchezza (astenia);
    • vertigini;
    • nausea, vomito e diarrea;
    • sonnolenza
    • sensazione di calore (vampate).
    • aumento della pressione interna al cervello (utilizzo di dosi molto elevate).

      Inoltre, in caso di sovradosaggio può manifestarsi una malattia del sangue (metaemoglobinemia) e colorazione blu della pelle (cianosi) accompagnate da aumento della frequenza respiratoria, ansia, perdita della coscienza e blocco della funzione del cuore.

      Se dimentica di prendere ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della compressa.

      Se interrompe il trattamento con ISOSORBIDE MONONITRATO EG

      Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

      Interrompa il trattamento con questo medicinale gradualmente, soprattutto se ha utilizzato dosaggi elevati, per evitare il verificarsi di Effetti indesiderati

  4. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    La maggior parte degli effetti indesiderati dipendono dalla dose di medicinale che ha usato.

    I possibili effetti indesiderati sono:

    Molto comune (può interessare più di 1 paziente su 10)

    • mal di testa (cefalea) soprattutto all’inizio del trattamento, che solitamente scompare durante la terapia.

      Comune (può interessare fino a 1 paziente su 10)

    • capogiri;
    • sonnolenza e sensazione di stanchezza (astenia);
    • abbassamento della pressione quando si è in posizione eretta (ipotensione posturale);
    • nausea;
    • aumento dei battiti del cuore (tachicardia).

      Può manifestare questi effetti maggiormente all’inizio della terapia o se aumenta la dose e di solito migliorano durante la terapia.

      Non comune (può interessare fino a 1 paziente su 100)

    • peggioramento del dolore toracico (angina pectoris);
    • blocco della circolazione (collasso circolatorio) anche accompagnato da rallentamento del battito del cuore (bradiaritmia) e sincope;
    • vomito e diarrea;
    • irritazioni della pelle di tipo allergico (eruzioni cutanee) e arrossamento della pelle.

      Molto raro (può interessare fino a 1 paziente su 10.000)

    • sensazione di bruciore allo stomaco (pirosi);
    • dolore ai muscoli (mialgia);
    • infiammazione della pelle con desquamazione della cute (dermatite esfoliativa).

      Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

    • diminuzione della pressione del sangue (ipotensione);
    • perdita di efficacia del farmaco (tolleranza) dovuta anche all’uso di altri medicinali simili (tolleranza crociata).

      Durante il trattamento con isosorbide mononitrato può manifestarsi una riduzione dei livelli di ossigeno nel sangue temporanea dovuta a disturbi della circolazione del sangue. Questo le può provocare problemi al cuore (ipossia miocardica) soprattutto se soffre di un’alterazione dei vasi sanguigni che portano il sangue al cuore (coronaropatia).. Inoltre, può maniferstare nausea, vomito, agitazione, pallore e sudorazione eccessiva dovuti a un grave abbassamento della pressione del sangue.

      Segnalazione degli effetti indesiderati

      Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  5. Come conservare ISOSORBIDE MONONITRATO EG

    Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scad”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  6. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene ISOSORBIDE MONONITRATO EG

  • Il principio attivo è isosorbide mononitrato. Ogni compressa contiene 60 mg di isosorbide mononitrato.
  • Gli altri componenti sono acido stearico, cera carnauba, ipromellosa, lattosio monoidrato, magnesio stearato, silice colloidale anidra, talco, titanio diossido (E 171), macrogol 4000, ossido di ferro giallo (E 172).

Descrizione dell’aspetto di ISOSORBIDE MONONITRATO EG e contenuto della confezione

Confezione da 30 compresse a rilascio prolungato per uso orale.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

EG S.p.A.

Pubblicità

Via Pavia, 6

20136 Milano Italia

Produttore

Lamp S. Prospero S.p.A.

S. Prospero S/Secchia Modena

Italia

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *