Pubblicita'

Nevirapina Sandoz Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Nevirapina Sandoz


Foglio illustrativo: informazioni per l’utilizzatore

Nevirapina Sandoz 200 mg compresse

Medicinale Equivalente

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si

    rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

    Contenuto di questo foglio:

    1. Che cos’è Nevirapina Sandoz e a che cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima di prendere Nevirapina Sandoz
    3. Come prendere Nevirapina Sandoz
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare Nevirapina Sandoz
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni

    1. Che cos’è Nevirapina Sandoz e a che cosa serve

      Nevirapina Sandoz appartiene a un gruppo di medicinali chiamati antiretrovirali, utilizzati nel trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV-1).

      Il principio attivo del farmaco si chiama nevirapina. Nevirapina appartiene a una classe di medicinali anti-HIV chiamati inibitori non nucleosidici della transcrittasi inversa (NNRTI). La trascrittasi inversa è un enzima di cui l’HIV ha bisogno per moltiplicarsi. Nevirapina Sandoz blocca l’attività della trascrittasi inversa. Bloccando l’attività della trascrittasi inversa, aiuta a controllare l’infezione da HIV- 1.

      Nevirapina Sandoz è indicato per il trattamento dell’infezione da HIV-1 nei pazienti adulti, adolescenti e bambini di qualsiasi età. Nevirapina Sandoz deve essere assunto insieme ad altri medicinali antiretrovirali. Il medico le consiglierà i medicinali più adatti al suo caso.

      Se Nevirapina Sandoz è stato prescritto al vostro bambino, tutte le informazioni contenute in questo foglio sono indicate per il suo bambino (in questo caso si prega di leggere “il vostro bambino” invece di “voi”).

    2. Cosa deve sapere prima di prendere Nevirapina Sandoz Non prenda Nevirapina Sandoz

  • se è allergico a nevirapina o a uno qualsiasi degli eccipienti di questo medicinale, elencati al

    paragrafo 6 “Cosa contiene Nevirapina Sandoz

  • se ha assunto Nevirapina Sandoz in precedenza e ha dovuto sospendere il trattamento a causa di:

    • grave eruzione cutanea
    • eruzione cutanea associata ad altri sintomi, quali per esempio:

      • febbre
      • formazione di vesciche
      • ulcere nel cavo orale
      • infiammazione degli occhi
      • gonfiore del viso
      • gonfiore in generale
      • affanno

        • dolori muscolari o articolari
        • sensazione di malessere generale
        • dolore addominale

          • reazioni di ipersensibilità (allergie)
          • infiammazione del fegato (epatite)
          • se soffre di una grave malattia epatica
          • se in passato ha dovuto interrompere il trattamento con Nevirapina Sandoz a causa di alterazioni della funzionalità epatica
          • se sta assumendo medicinali contenenti erba di San Giovanni (Hypericum perforatum), la quale

            può compromettere l’attività di Nevirapina Sandoz.

            Avvertenze e precauzioni

            Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Nevirapina Sandoz.

            Durante le prime 18 settimane di terapia con Nevirapina Sandoz è molto importante che lei e il medico prestiate attenzione alla comparsa di eventuali segni di reazioni epatiche o cutanee.

            Queste possono diventare gravi e perfino pericolose per la vita. Il rischio maggiore di tali reazioni si verifica durante le prime 6 settimane di trattamento.

            Se sperimenta una grave eruzione cutanea o di ipersensibilità (reazioni allergiche che possono manifestarsi in forma di eruzione cutanea) accompagnate da altri effetti indesiderati quali

          • febbre

          • formazione di vescicole

          • ulcere in bocca

          • infiammazione oculare

          • gonfiore facciale

          • gonfiore generale

          • affanno

          • dolori muscolari o articolari

          • sensazione di malessere generale,

          • dolore addominale

            DEVE INTERROMPERE L’ASSUNZIONE DI NEVIRAPINA SANDOZ E CONSULTARE

            IMMEDIATAMENTE il medico, poiché tali reazioni possono essere potenzialmente pericolose per la vita o perfino causare la morte. Anche se soffre solo dei sintomi di una lieve eruzione cutanea senza alcuna altra reazione, informi comunque immediatamente il medico, il quale deciderà se sia il caso o meno di sospendere l’assunzione di Nevirapina Sandoz.

            Se sperimenta sintomi che indicano danno epatico, quali:

          • perdita dell’appetito

          • sensazione di malessere (nausea)

          • vomito

          • ingiallimento della pelle (ittero)

          • dolore addominale

            deve sospendere l’assunzione di Nevirapina Sandoz e contattare immediatamente il medico. Se sviluppa gravi reazioni epatiche, cutanee o di ipersensibilità mentre assume Nevirapina Sandoz, NON LO DEVE PIÙ ASSUMERE senza aver prima consultato il medico.

            Deve assumere il dosaggio di Nevirapina Sandoz prescrittole dal medico. Questo è particolarmente importante durante i primi 14 giorni di trattamento (per maggiori informazioni vedere il paragrafo “Come prendere Nevirapina Sandoz”).

            I seguenti pazienti sono a maggior rischio di sviluppare disturbi epatici:

          • donne
          • pazienti co-infettati con epatite B o C
          • pazienti con valori anormali nei test di funzionalità epatica
  • pazienti mai trattati in precedenza, con conta delle cellule CD4 più elevata all’inizio della terapia con Nevirapina Sandoz (donne più di 250 cellule/mm3, uomini più di 400 cellule/mm³)
  • pazienti già trattati in precedenza, con carica virale di HIV-1 rilevabile nel sangue e con conta

    delle cellule CD4 più elevata all’inizio della terapia con nevirapina (donne più di 250 cellule/mm³, uomini più di 400 cellule/mm³).

    In alcuni pazienti con infezione avanzata da HIV (AIDS) e con un’anamnesi di infezione opportunistica (malattia che definisce l’AIDS), subito dopo l’inizio del trattamento anti-HIV possono insorgere segni e sintomi infiammatori di precedenti infezioni. Se ritiene che tali sintomi siano dovuti a un miglioramento della risposta immunitaria organica, che permette all’organismo di combattere le infezioni che potrebbero essere insorte senza sintomi evidenti. Se nota qualsiasi sintomo di infezione, informi immediatamente il medico.

    Oltre alle infezioni opportunistiche, malattie autoimmuni (una condizione che si verifica quando il sistema immunitario attacca i tessuti del corpo sano), possono verificarsi anche dopo aver avviato l'assunzione di farmaci per il trattamento della infezione da HIV. Disturbi autoimmuni possono verificarsi molti mesi dopo l'inizio del trattamento. Se nota qualsiasi sintomo di infezione o di altri sintomi come debolezza muscolare, debolezza iniziale alle mani e ai piedi e in movimento verso il tronco del corpo, palpitazioni, tremori o iperattività, si prega di informare immediatamente il medico al fine di cercare cure necessarie.

    Nei pazienti trattati con una terapia antiretrovirale di combinazione possono verificarsi alterazioni del grasso corporeo. Se nota alterazioni del grasso corporeo consulti il medico (vedere il paragrafo 4, “Possibili effetti indesiderati”).

    Alcuni pazienti sottoposti a una terapia antiretrovirale di combinazione possono sviluppare un disturbo chiamato “osteonecrosi” (morte del tessuto osseo, causata dalla diminuzione dell’afflusso di sangue alle ossa). La durata della terapia antiretrovirale di combinazione, l’impiego di corticosteroidi, il consumo di alcol, una grave debolezza del sistema immunitario e un più elevato indice di massa corporea possono essere alcuni dei numerosi fattori di rischio per lo sviluppo di questa malattia. I segni di osteonecrosi sono rigidità delle articolazioni, fitte e dolori (specialmente alle anche, ginocchia e spalle) e difficoltà di movimento. Se nota la comparsa di uno qualsiasi di questi sintomi, informi il medico.

    Se sta assumendo nevirapina e zidovudina in concomitanza informi il medico dal momento che potrebbe essere necessario controllare i globuli bianchi.

    Non prendere Nevirapina Sandoz dopo l'esposizione al virus HIV fino a quando non le è stato diagnosticato l'HIV, a meno che siate stati istruiti a farlo dal medico.

    Nevirapina Sandoz non cura l’infezione da HIV. Pertanto è ancora possibile che continui a sviluppare infezioni e altre malattie associate all’infezione da HIV. Durante l’assunzione di Nevirapina Sandoz deve quindi mantenere contatti regolari con il medico. In corso di trattamento con Nevirapina Sandoz il rischio di trasmettere l’HIV ad altri tramite la contaminazione con sangue infetto o un rapporto sessuale permane. Usi delle appropriate precauzioni per prevenire il contagio dell’infezione da HIV ad altre persone. Consulti il medico.

    Prednisone non deve essere usato per trattare un’eruzione cutanea correlata a Nevirapina Sandoz.

    Se sta assumendo contraccettivi orali (es. "pillola") o altri metodi ormonali di controllo delle nascite durante il trattamento con Nevirapina Sandoz, è necessario utilizzare un contraccettivo di barriera (es. preservativo) oltre a prevenire la gravidanza e l'ulteriore trasmissione del virus HIV.

    Se si riceve terapia ormonale post-menopausa, chiedete consiglio al medico prima di prendere questo medicinale.

    Se sta assumendo o vi è stato prescritto rifampicina per il trattamento della tubercolosi informi il medico prima dell'assunzione di questo farmaco con Nevirapina Sandoz.

    Bambini e adolescenti

    Nevirapina Sandoz può essere assunto da

  • adolescenti di età pari o superiore ai 16 anni
  • bambini e adolescenti di età inferiore ai 16 anni che:

    • pesano 50 kg o più
    • o che hanno una superficie corporea superiore a 1,25 metri quadrati.

      Per i bambini più piccoli il medicinale è disponibile sul mercato in forma liquida (sospensione orale).

      Altri medicinali e Nevirapina Sandoz

      Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. Informi il medico di tutti i medicinali che sta assumendo prima di iniziare il trattamento con Nevirapina Sandoz; il medico potrebbe aver bisogno di controllare se le altre medicine continuano ad avere l’effetto desiderato ed eventualmente se sia necessario un aggiustamento della dose. Legga con attenzione il foglio illustrativo di tutti gli altri medicinali per l’HIV che sta prendendo in associazione con Nevirapina Sandoz.

      È particolarmente importante che informi il medico se sta assumendo o ha assunto di recente:

  • erba di San Giovanni (Hypericum perforatum, usato per il trattamento della depressione)
  • rifampicina (utilizzata per il trattamento della tubercolosi)
  • rifabutina (utilizzata per il trattamento della tubercolosi)
  • macrolidi, per esempio claritromicina (utilizzato per il trattamento delle infezioni batteriche)
  • fluconazolo (usato per il trattamento delle infezioni fungine)
  • ketoconazolo (utilizzato per il trattamento delle infezioni fungine)
  • itraconazolo (utilizzato per il trattamento delle infezioni fungine)
  • metadone (usato per il trattamento della dipendenza da oppiacei)
  • warfarina (usata per ridurre la coagulazione sanguigna)
  • contraccettivi ormonali (come la “pillola”)
  • atazanavir (un altro medicinale utilizzato per il trattamento dell’HIV)
  • lopinavir/ritonavir (altri medicinali usati per il trattamento dell’HIV)
  • fosamprenavir (un altro medicinale utilizzato per il trattamento dell’HIV)
  • efavirenz (un altro medicinale usato per il trattamento dell’HIV)
  • etravirina (un altro medicinale usato per il trattamento dell’HIV)
  • rilpivirina (un altro medicinale usato per il trattamento dell’HIV)
  • delavirdina (un medicinale usato per il trattamento dell’HIV)
  • zidovudina (un altro medicinale usato per il trattamento dell’HIV)
  • boceprevir (un medicinale usato per il trattamento dell’epatite C)
  • telaprevir (un medicinale usato per il trattamento dell’epatite C)
  • elvitegravir/cobicistat (un altro medicinale usato per il trattamento dell’HIV)

    Se li sta assumendo in concomitanza, il medico controllerà con attenzione l’effetto di Nevirapina Sandoz e di ciascuno di questi medicinali.

    Se è sottoposto a dialisi renale, il medico potrebbe prendere in considerazione un aggiustamento della dose di Nevirapina Sandoz, poiché la dialisi può rimuovere parzialmente il medicinale dalla circolazione sanguigna.

    Nevirapina Sandoz con cibi e bevande

    Non ci sono limitazioni circa l’assunzione di Nevirapina Sandoz con cibi e bevande.

    Gravidanza e allattamento

    Se è in gravidanza o ritiene di esserlo, oppure se sta pianificando una gravidanza o sta allattando al seno, chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

    Se sta assumendo Nevirapina Sandoz deve interrompere l’allattamento al seno. In generale si raccomanda di non allattare al seno in caso di infezione da HIV, perché è possibile trasmettere l’infezione al bambino attraverso il latte materno.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Durante l’utilizzo di Nevirapina Sandoz potrebbe verificarsi affaticamento. Presti particolare cautela quando svolge attività quali guidare un veicolo o utilizzare qualsiasi strumento o macchinario. Qualora si dovesse verificare affaticamento deve evitare qualsiasi attività potenzialmente pericolosa, come guidare o utilizzare qualsiasi strumento o macchinario.

    1. Come prendere Nevirapina Sandoz

      Non deve usare Nevirapina Sandoz da solo: deve prenderlo in combinazione con almeno altri due medicinali antiretrovirali. Il medico le raccomanderà i medicinali più adatti al suo caso.

      Prenda Nevirapina Sandoz seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

      Posologia

      La dose è una compressa da 200 mg al giorno per i primi 14 giorni di trattamento (periodo di “induzione”). Dopo 14 giorni la dose abituale passa a una compressa da 200 mg due volte al giorno.

      È molto importante che prenda solo una compressa di Nevirapina Sandoz al giorno per i primi 14 giorni (periodo di “induzione”). Se in questo periodo sviluppa una qualsiasi eruzione cutanea, non aumenti il dosaggio e consulti invece il medico.

      È molto importante che prenda solo una compressa di Nevirapina Sandoz al giorno per i primi 14 giorni (periodo di “induzione”). Se in questo periodo sviluppa una qualsiasi eruzione cutanea, non aumenti il dosaggio e consulti invece il medico.

      Il periodo di “induzione” di 14 giorni ha dimostrato di ridurre il rischio di eruzione cutanea.

      Poiché Nevirapina Sandoz deve sempre essere assunto insieme ad altri medicinali antiretrovirali per l’HIV, deve rispettare scrupolosamente anche le istruzioni di questi medicinali. Queste sono contenute nei fogli illustrativi dei rispettivi medicinali.

      Nevirapina Sandoz è disponibile sul mercato anche in forma liquida come sospensione orale. Questa è particolarmente indicata nei seguenti casi:

      • se ha problemi a deglutire le compresse o
      • per un bambino di peso inferiore ai 50 kg o con una superficie corporea inferiore a 1,25 metri quadrati (il medico effettuerà la misurazione).

      Deve continuare a prendere Nevirapina Sandoz per tutto il tempo stabilito dal medico.

      Come spiegato nel paragrafo ”Avvertenze e Precauzioni”, sopra, il medico la controllerà con test di funzionalità epatica o a causa di effetti indesiderati come l’eruzione cutanea. A seconda degli esiti, il medico potrebbe decidere di sospendere o interrompere del tutto il trattamento con Nevirapina Sandoz. Il medico potrebbe poi decidere di reintrodurre il medicinale, ma a un dosaggio più basso.

      Prenda Nevirapina Sandoz solo per via orale. Non mastichi le compresse. Nevirapina Sandoz può essere assunto con o senza cibo.

      La linea di frattura serve solo a facilitare la rottura della compressa se non riesce a deglutirla intera.

      Se prende più Nevirapina Sandoz di quanto deve

      Non prenda una dose di Nevirapina Sandoz superiore a quella prescrittale dal medico e descritta in questo foglio illustrativo. Attualmente sono disponibili poche informazioni sugli effetti del sovradosaggio da nevirapina. Se ha preso una quantità eccessiva di Nevirapina Sandoz, consulti il medico.

      Se dimentica di prendere Nevirapina Sandoz

      Cerchi di non dimenticare la dose. Se tuttavia si accorge di aver dimenticato una dose entro 8 ore dall’assunzione prevista prenda la dose dimenticata appena possibile. Se invece sono trascorse più di 8 ore dopo, prenda solo la dose successiva, alla solita ora.

      Se interrompe il trattamento con Nevirapina Sandoz

      L’assunzione di tutte le dosi nei tempi indicati

  • aumenta notevolmente l’efficacia del regime di associazione dei medicinali antiretrovirali
  • diminuisce le probabilità che l’infezione da HIV sviluppi resistenza ai medicinali antiretrovirali.

    È importante che continui ad assumere Nevirapina Sandoz correttamente, come descritto sopra, a meno che il medico non le prescriva di interrompere il trattamento.

    Se interrompe il trattamento con Nevirapina Sandoz per più di 7 giorni, il medico le indicherà di ricominciare i 14 giorni della fase di “induzione” (descritta sopra), prima di ritornare alla posologia di due compresse al giorno.

    Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di Nevirapina Sandoz, contatti il medico o il farmacista.

    1. Possibili effetti indesiderati

      Come tutti i medicinali, Nevirapina Sandoz può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

      Come descritto sopra, al paragrafo “Avvertenze e precauzioni”, i più importanti effetti indesiderati di Nevirapina Sandoz sono le reazioni cutanee gravi e potenzialmente fatali e i danni epatici gravi. Queste reazioni insorgono principalmente nelle prime 18 settimane di trattamento con Nevirapina Sandoz. Pertanto questo è un periodo particolarmente importante, che richiede un attento monitoraggio da parte del medico.

      Se nota un qualsiasi sintomo di eruzione cutanea, informi immediatamente il medico.

      Quando si verifica, l’eruzione cutanea è di solito lieve o moderata. Tuttavia in alcuni pazienti l’eruzione cutanea, che si manifesta come una reazione cutanea con vescicole, può essere grave o pericolosa per la vita (sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica) e sono stati registrati casi di decesso. La maggior parte dei casi di eruzione cutanea, sia grave sia lieve/moderata, si verificano nelle prime sei settimane di trattamento.

      Se sviluppa eruzione cutanea e avverte anche una sensazione di malessere, deve interrompere il trattamento e contatti immediatamente il medico.

      Possono insorgere reazioni di ipersensibilità (allergiche). Tali reazioni possono manifestarsi sotto forma di anafilassi (una grave forma di reazione allergica), con sintomi quali:

  • eruzione cutanea
  • gonfiore del viso
  • difficoltà di respirazione (spasmo bronchiale)
  • shock anafilattico

    Le reazioni di ipersensibilità possono anche manifestarsi come un’eruzione cutanea accompagnata da altri effetti indesiderati, come:

  • febbre
  • formazione di vescicole sulla pelle
  • ulcere nella bocca
  • infiammazione degli occhi
  • gonfiore del viso
  • gonfiore generale
  • affanno
  • dolori muscolari o articolari
  • riduzione della conta dei globuli bianchi (granulocitopenia)
  • sensazione di malessere generale
  • gravi disturbi al fegato o ai reni (insufficienza epatica o renale).

    Se manifesta un’eruzione cutanea e uno qualsiasi degli altri effetti indesiderati dovuti ad una reazione di ipersensibilità (allergia), informi immediatamente il medico. Queste reazioni possono essere potenzialmente fatali.

    Con l’uso di Nevirapina Sandoz sono state riportate anomalie della funzionalità epatica. Ciò include alcuni casi di infiammazione del fegato (epatite), che può essere improvvisa e intensa (epatite fulminante), e di insufficienza epatica: entrambe possono essere fatali.

    Informi il medico se manifesta uno qualsiasi dei seguenti sintomi clinici di danno epatico:

  • perdita dell’appetito
  • sensazione di star male (nausea)
  • vomito
  • colorito giallo della pelle (ittero)
  • dolore addominale.

    Gli effetti indesiderati descritti di seguito sono stati sperimentati dai pazienti che assumevano nevirapina.

    Molto comune (possono interessare più di 1 di una persona su 10)

  • eruzione cutanea Comune (possono interessare fino a 1 persona su 10)

  • diminuzione della conta dei globuli bianchi (granulocitopenia)
  • reazioni allergiche (ipersensibilità)
  • mal di testa
  • sensazione di star male (nausea)
  • vomito
  • dolore addominale
  • feci liquide (diarrea)
  • infiammazione del fegato (epatite)
  • sensazione di stanchezza (affaticamento)
  • febbre
  • alterazione dei test di funzionalità epatica. Non comune (possono interessare fino a 1 persona su 100)
  • reazione allergica caratterizzata da eruzione cutanea, gonfiore del viso, difficoltà di respirazione (spasmo bronchiale) o shock anafilattico
  • riduzione della conta dei globuli rossi (anemia)
  • colorito giallo della pelle (ittero)
  • eruzioni cutanee gravi e potenzialmente fatali (sindrome di Stevens-Johnson/necrolisi epidermica tossica)
  • orticaria
  • accumulo di liquido sotto la pelle (angioedema)
  • dolori articolari (artralgia)
  • dolori muscolari (mialgia)
  • diminuzione dei livelli di fosforo nel sangue
  • aumento della pressione sanguigna. Rara (possono interessare fino a 1 persona su 1000)
  • improvvisa e intensa infiammazione del fegato (epatite fulminante)
  • eruzione cutanea da farmaco con sintomi sistemici (eruzione cutanea con eosinofilia e sintomi sistemici).

    La terapia antiretrovirale di combinazione può causare alterazioni della forma del corpo, dovute a

    cambiamenti nella distribuzione del grasso. Queste possono includere perdita di grasso da gambe, braccia e viso, aumento del grasso addominale (pancia) e di altri organi interni, aumento delle dimensioni del seno e comparsa di accumuli di grasso dietro il collo (“gobba di bufalo”). Le cause e gli effetti a lungo termine di questi disturbi non sono attualmente note. La terapia antiretrovirale di combinazione può anche causare un aumento dell’acido lattico e degli zuccheri nel sangue, iperlipidemia (aumento dei grassi nel sangue) e resistenza all’insulina.

    Quando nevirapina è stata usata in combinazione con altri agenti antiretrovirali sono stati riportati anche i seguenti effetti:

  • riduzione della conta dei globuli rossi o delle piastrine
  • infiammazione del pancreas
  • riduzione o anomalie della sensibilità cutanea.

    Questi effetti sono comunemente associati anche ad altri agenti antiretrovirali e si potrebbe prevederne l’insorgenza quando Nevirapina Sandoz viene utilizzato in combinazione con altri agenti; è tuttavia improbabile che queste alterazioni siano dovute al trattamento con Nevirapina Sandoz.

    Altri effetti indesiderati nei bambini e adolescenti

    Può verificarsi una diminuzione della conta dei globuli bianchi (granulocitopenia), la quale è più comune nei bambini. Anche la riduzione della conta dei globuli rossi (anemia), che potrebbe essere correlata alla terapia con nevirapina, è più comunemente osservato nei bambini. Come per i sintomi di eruzione cutanea, informi il medico di ogni effetto indesiderato.

    Segnalazione degli effetti indesiderati

    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato compresi quelli non elencati in questo foglio illustrativo, si rivolga al medico o al farmacista.

    Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

    Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale

    1. Come conservare Nevirapina Sandoz

      Tenere Nevirapina Sandoz fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

      Non usare Nevirapina Sandoz dopo la data di scadenza, che è riportata sulla scatola e sul blister, dopo la dicitura “SCAD”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

      Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

      Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

    2. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Nevirapina Sandoz

  • Il principio attivo è la nevirapina. Ogni compressa contiene 200 mg di nevirapina
  • Gli eccipienti sono:

    • cellulosa microcristallina o croscarmellosa sodica o amido di mais
    • povidone (K30)
    • sodio amido glicolato o silice colloidale anidra o magnesio stearato.

Descrizione dell’aspetto di Nevirapina Sandoz e contenuto della confezione

Pubblicita'

Compresse biconvesse, a forma di capsula, di colore da quasi bianco a giallo chiaro, recanti le incisioni “H” su un lato e “7” sull’altro, con linea di frattura su entrambi i lati.

Nevirapina Sandoz compresse è fornita in blister, con 14, 60 o 120 compresse per confezione. E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Sandoz Spa

Pubblicita'

Largo U. Boccioni 1 21040 Origgio (VA) Italia

Produttore responsabile del rilascio lotti

Pharmadox Healthcare Ltd.

Pubblicita'

KW20A Kordin Industrial Park, Paola, PLA 3000 Malta

Hormosan Pharma GmbH Wilhelmshöher Strasse 106

60389 Frankfurt Germany

LEK S.A.

Pubblicita'

Ul. Podlipie 16

95-010 Stryków Poland

Pubblicita'

Salutas Pharma GmbH Otto-von-Guericke-Alle 1

39179 Barleben Germany

Questo foglio illustrativo è stato approvato l’ultima volta nel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare anche: