Zerella (Estradiolo): indicazioni e modo d’uso

Zerella (Estradiolo) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

• Terapia ormonale sostitutiva per la sintomatologia da carenza estrogenica in donne in postmenopausa da oltre un anno.

• Prevenzione dell’osteoporosi nelle donne in postmenopausa ad alto rischio di future fratture che presentano intolleranze o controindicazioni specifiche ad altri medicinali autorizzati per la prevenzione dell’osteoporosi. (vedere anche il paragrafo 4.4).

Zerella: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Zerella è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Zerella ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Zerella

Posologia

Zerella (Zerella 50 e Zerella 100) è un cerotto contenente esclusivamente estrogeni da applicare sulla pelle una volta alla settimana.

Per l’inizio e la prosecuzione del trattamento dei sintomi postmenopausali deve essere impiegata la dose minima efficace per il più breve periodo di tempo. (vedere anche il paragrafo 4.4).

Pubblicità

Il trattamento per il controllo della sintomatologia menopausale va iniziato con il cerotto di Zerella a più basso dosaggio, ma se necessario, si può ricorrere a quello a dosaggio superiore. Una volta instaurata la terapia, deve essere usata la dose minima efficace nell’alleviare i sintomi.

Per la prevenzione dell’osteoporosi postmenopausale si raccomanda Zerella 50. Le donne che utilizzano Zerella 100 per sintomi postmenopausali possono continuare con tale dosaggio.

Nelle donne con utero intatto deve essere abbinato a Zerella un progestinico per almeno 12-14 giorni al mese. Tranne nei casi in cui ci sia una precedente diagnosi di endometriosi, l’associazione di un progestinico non è raccomandata nelle donne isterectomizzate.

Uso continuato

Il cerotto va applicato una volta alla settimana con regime continuativo, e sostituito dopo sette giorni da uno nuovo applicato in una sede diversa.

Uso ciclico

I cerotti possono essere utilizzati anche con regime ciclico. Se si preferisce questa alternativa, applicare i cerotti settimanalmente per 3 settimane consecutive e far seguire un intervallo di 7 giorni, senza applicazione del cerotto, prima di iniziare un nuovo ciclo.

Come iniziare la terapia con Zerella

Le donne non in terapia con estrogeni o che passano da un trattamento continuo con un prodotto combinato per la terapia ormonale sostitutiva (TOS) possono iniziare il trattamento in qualsiasi momento.

Le pazienti che passano da un regime di terapia ormonale sostitutiva (TOS) sequenziale continuo, devono iniziare il giomo successivo a quello di completamento del precedente regime.

Le pazienti che passano da un regime di terapia ormonale sostitutiva (TOS) ciclico, devono iniziare il giomo successivo al termine della pausa di sospensione.

Perdita o mancato utilizzo di cerotti

In caso di distacco del cerotto prima del termine dei sette giorni, è possibile riapplicarlo. Se necessario, applicare un cerotto nuovo, che deve essere mantenuto in loco per il periodo rimanente a coprire i 7 giorni dell’intervallo di dosaggio.

Se la paziente dimentica di sostituire il cerotto, deve provvedere al più presto. Il cerotto successivo deve essere applicato dopo il consueto periodo di 7 giorni.

Qualora l’applicazione del nuovo cerotto dovesse ritardare di alcuni giorni, può verificarsi una maggiore probabilità di emorragie da rottura e spotting.

Modalità di applicazione

Dopo aver tolto la pellicola protettiva, applicare la parte adesiva del cerotto Zerella su una area cutanea pulita e asciutta del tronco o delle natiche. Zerella non deve essere applicato sul seno. La zona di applicazione deve essere cambiata di volta in volta, ad intervalli di una settimana, tra le diverse aree. La zona cutanea scelta non deve essere unta, lesa o irritata e si deve evitare il giro vita poiché indumenti stretti possono provocare il distacco del cerotto. Togliere la pellicola protettiva e applicare immediatamente il cerotto nella zona scelta premendo saldamente col palmo della mano per almeno 10 secondi. Assicurarsi di un buon contatto con la pelle, soprattutto ai margini.

Il cerotto va sostituito una volta alla settimana.

Se l’applicazione è corretta, è possibile fare il bagno o la doccia come di consueto. Si potrebbe comunque avere il distacco del cerotto dalla pelle in seguito a bagni molto caldi e a sauna.

Bambini

L’uso nei bambini non è raccomandato.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Zerella seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Zerella per quanto riguarda la gravidanza:

Zerella: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

L’uso di Zerella 50 e Zerella 100 non è indicato durante la gravidanza. Se si dovesse verificare una gravidanza durante il trattamento con Zerella 50 e Zerella 100, questo deve essere immediatamente interrotto.

I risultati della maggior parte degli studi epidemiologici condotti finora relativi ad accidentale esposizione del fetoagli estrogeni non indicano alcun effetto teratogeno o fetotossico.

Allattamento

L’uso di Zerella non è indicato durante l’allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Zerella?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Zerella in caso di sovradosaggio.

Zerella: sovradosaggio

Con questo metodo di somministrazione il sovradosaggio è improbabile. In alcune donne possono insorgere nausea, vomito ed emorragia da sospensione. Non esiste antidoto specifico e il trattamento deve essere sintomatico. Il cerotto deve essere rimosso.

Zerella: istruzioni particolari

Dopo l’uso il cerotto può ancora contenere quantità considerevoli di estradiolo, che può avere effetti dannosi qualora raggiunga le acque. Perciò i cerotti utilizzati devono essere gettati via con attenzione. Ogni cerotto utilizzato o non utilizzato deve essere piegato a metà, unite le parti adesive e gettato nel sistema di smaltimento dei rifiuti solidi. I cerotti usati non devono essere gettati nelle acque di scarico o nei rifiuti liquidi.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *