Pubblicità

Epiduo Gel Tubo 5 g

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Epiduo Gel Tubo 5 g: ultimo aggiornamento pagina: (Fonte: A.I.FA.)

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

Epiduo 0,1% /2,5% gel

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

g di gel contiene:

adapalene 1 mg (0,1%)

benzoile perossido 25 mg (2,5%)

Eccipiente con effetti noti: glicole propilenico (E1520; 4,00%). Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Gel.

Gel opaco da bianco a giallo molto pallido.

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Trattamento cutaneo dell’Acne vulgaris dove siano presenti comedoni, papule e pustole (vedere paragrafo 5.1).

Epiduo è indicato in adulti, adolescenti e bambini di età superiore a 9 anni.

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Epiduo deve essere applicato a ricoprire completamente le aree affette da acne una volta al giorno la sera, sulla pelle pulita e asciutta. Applicare un sottile strato di gel con la punta delle dita, evitando il contatto con occhi e labbra (vedere paragrafo 4.4).

Nel caso in cui si verifichi irritazione, il paziente deve essere consigliato di applicare idratanti non comedogenici, di usare il medicinale con minore frequenza (per es., a giorni alterni) o di interromperne temporaneamente o definitivamente l’uso.

La durata del trattamento deve essere stabilita dal medico in base alla condizione clinica. I primi segni di miglioramento clinico si osservano in genere dopo 1-4 settimane di trattamento.

La sicurezza e l’efficacia di Epiduo non sono state valutate in bambini di età inferiore a 9 anni.

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Gravidanza (vedere paragrafo 4.6)

Donne che stanno pianificando una gravidanza (vedere paragrafo 4.6)

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1.

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Epiduo gel non deve essere applicato sulla pelle erosa, lesa (tagli o abrasioni), o eczematosa o ustionata dal sole.

Evitare il contatto di Epiduo con occhi, bocca, narici o mucose. Se il medicinale dovesse entrare accidentalmente negli occhi, sciacquare immediatamente con acqua tiepida.

Pubblicità

Il prodotto contiene glicole propilenico (E1520), il quale può causare irritazione cutanea.

Nel caso in cui si verifichi una reazione indicativa di sensibilità nei confronti di uno dei componenti della formulazione, l’uso di Epiduo deve essere interrotto.

Evitare l’eccessiva esposizione alla luce solare o alle radiazioni UV.

Epiduo non deve entrare in contatto con materiali colorati, ivi compresi capelli e tessuti tinti, in quanto può provocarne lo sbiancamento e la decolorazione.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Non sono stati effettuati studi di interazione.

In base alla precedente esperienza con l’adapalene e il benzoile perossido, non sono note interazioni con altri farmaci che potrebbero essere usati per via cutanea e in concomitanza con Epiduo. Tuttavia, Epiduo non deve essere usato in concomitanza con altri retinoidi, con il benzoile perossido o con farmaci aventi un meccanismo d’azione simile. I cosmetici con effetti desquamanti, irritanti o essiccanti devono essere usati con cautela, poiché, utilizzati in concomitanza ad Epiduo, possono produrre un effetto irritante aggiuntivo.

L’assorbimento dell’adapalene attraverso la cute umana è basso (vedere paragrafo 5.2) e, pertanto, è improbabile che si verifichi un’interazione con altri farmaci somministrati per via sistemica.

La penetrazione percutanea del benzoile perossido è bassa e il principio attivo viene interamente convertito ad acido benzoico ed eliminato rapidamente. Pertanto, è improbabile che l’acido benzoico interagisca con altri farmaci somministrati per via sistemica.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

I retinoidi somministrati per via orale sono stati associati ad anomalie congenite. Quando utilizzati in base alla prescrizione, i retinoidi somministrati per via topica si presuppone generalmente che siano a bassa esposizione sistemica dovuta al minimo assorbimento attraverso il derma. Tuttavia, ci possono essere dei fattori individuali (ad esempio, barriera cutanea danneggiata, uso eccessivo) che contribuiscono ad un incremento dell’esposizione sistemica.

Gravidanza:

Epiduo è controindicato (vedere paragrafo 4.3) in gravidanza, o nelle donne che stanno pianificando una gravidanza.

Non esistono, o sono in quantità limitata, dati relativi all’uso dell’adapalene applicato localmente in donne in gravidanza.

Studi sull’animale che hanno utilizzato la via di somministrazione orale, hanno mostrato tossicità riproduttiva ad un’elevata esposizione sistemica (vedere paragrafo 5.3).

L’esperienza clinica con adapalene e benzoile perossido applicati localmente a donne in gravidanza è limitata.

Se il medicinale è usato durante la gravidanza, o se la paziente rimane incinta durante l’uso del medicinale, il trattamento deve essere interrotto.

Allattamento

Non sono stati condotti studi sull’escrezione di Epiduo (adapalene/benzoile perossido) gel nel latte animale o umano dopo applicazione cutanea.

Non sono previsti effetti sul lattante in quanto l’esposizione sistemica a Epiduo delle donne che allattano è trascurabile. Epiduo può essere utilizzato durante l’allattamento.

Per evitare un’esposizione da contatto del lattante, l’applicazione di Epiduo sull’area toracica deve essere evitata durante l’allattamento.

Fertilità

Non sono stati condotti studi sulla fertilità umana con Epiduo gel.

Ad ogni modo, non sono stati riscontrati effetti dell’adapalene o del benzoile perossido sulla fertilità in studi di riproduttività nei ratti (vedere paragrafo 5.3)

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Non pertinente.

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Epiduo può causare le seguenti reazioni avverse nel sito di applicazione:

Classificazione per sistemi e organi (MedDRA) Frequenza Reazione Avversa
Patologie dell’occhio Non nota (la frequenza non può essere
definita sulla base dei dati
disponibili)*
Edema della palpebra
Disturbi del sistema immunitario Non nota (la frequenza non può essere
definita sulla base dei dati
disponibili)
Reazione anafilattica
Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Non nota (la frequenza non può essere
definita sulla base dei dati
disponibili)*
Restringimento della gola, dispnea
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Comune (≥ 1/100, <1/10) Secchezza cutanea, dermatite irritativa da contatto, irritazione cutanea, sensazione di bruciore,
eritema, esfoliazione della pelle (desquamazione)
Non comune (≥ prurito ed eritema solare
1/1000, ≤1/100)
Non nota (la Dermatite allergica da contatto, edema del viso, dolore cutaneo (dolore pungente), bolle (vescicole), alterazione del colore della pelle (iperpigmentazione ed
ipopigmentazione cutanea),
orticaria, bruciore in sede di applicazione**
frequenza non
può essere
definita sulla
base dei dati
disponibili)*

* Dati di sorveglianza post-marketing

**La maggior parte dei casi di “bruciore in sede di applicazione” riportati erano casi di bruciore superficiale, ma sono stati riportati casi di ustioni di secondo grado o severe.

Nel caso in cui si verifichi irritazione cutanea a seguito dell’applicazione di Epiduo, l’intensità è generalmente lieve o moderata, con segni e sintomi di sensibilizzazione locale (eritema, secchezza, desquamazione, bruciore e dolore cutaneo (dolore pungente) che raggiungono il picco di intensità durante la prima settimana per poi scomparire spontaneamente.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

Epiduo è solo per uso cutaneo e deve essere utilizzato una volta al giorno.

In caso di ingestione accidentale, devono essere prese appropriate misure per il trattamento dei sintomi.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: preparazioni anti-acne per uso topico. D10AD retinoidi per il trattamento topico dell’acne

Codice ATC: D10AD53

Meccanismo di azione ed effetti farmacodinamici:

Epiduo contiene due principi attivi che agiscono attraverso meccanismi di azione diversi ma complementari.

 

Adapalene

: L’adapalene è un derivato chimicamente stabile dell’acido naftoico con attività analoga a quella dei retinoidi. Studi sul profilo biochimico e farmacologico hanno dimostrato che l’adapalene è attivo sui meccanismi patologici dell’Acne vulgaris: è un potente modulatore della differenziazione e della cheratinizzazione cellulare e ha proprietà antinfiammatorie. Meccanisticamente, l’adapalene si lega a specifici recettori nucleari dell’acido retinoico. L’evidenza attuale suggerisce che l’adapalene per via topica normalizza la differenziazione delle cellule epiteliali follicolari determinando una ridotta formazione di microcomedoni. Nei modelli

sperimentali in vitro, l’adapalene inibisce le risposte chemiotattiche (direzionali) e chemiocinetiche (casuali) dei leucociti polimorfonucleati umani e anche il metabolismo dell’acido arachidonico diretto ai mediatori dell’infiammazione. Studi in vitro hanno dimostrato l’inibizione dei fattori AP-1 e l’inibizione dell’espressione di recettori di tipo Toll- 2. Questo profilo suggerisce che la componente infiammatoria cellulo-mediata presente nell’acne venga ridotta dall’adapalene.

 

Benzoile perossido
: É stato dimostrato che il benzoile perossido possiede attività antibatterica, in particolare nei confronti di P. acnes, il microrganismo presente in quantità anormali nelle unità pilosebacee affette dall’acne. Inoltre, il benzoile perossido ha dimostrato di possedere attività esfoliante e cheratolitica. Il benzoile perossido è anche un sebostatico, e si oppone pertanto all’eccessiva produzione di sebo associata all’acne.

Efficacia clinica di Epiduo in pazienti di età pari o superiore a 12 anni.

La sicurezza e l’efficacia di Epiduo applicato una volta al giorno per il trattamento dell’acne vulgaris è stata valutata in due studi clinici di progetto similare, multicentrici, controllati, della durata di 12 settimane che confrontavano Epiduo ai suoi componenti attivi individuali, adapalene e benzoile perossido e al veicolo gel in pazienti affetti da acne. Per lo Studio 1 e per lo Studio 2 è stato arruolato un totale di 2185 pazienti. La distribuzione dei pazienti nei due studi era del 49% maschile e del 51% femminile, di 12 anni di età o più anziani (età media: 18,3 anni; range: 12 – 50 anni), presentanti, al basale, da 20 a 50 lesioni infiammatorie e da 30 a 100 lesioni non infiammatorie. I pazienti venivano trattati al viso ed in altre aree del corpo affette da acne una volta al giorno, la sera, come richiesto.

I criteri di efficacia erano:

Tasso di successo, percentuale di pazienti i cui segni sono stati considerati “Scomparsi totalmente” e “Scomparsi quasi totalmente” alla Settimana 12 in base al Giudizio Globale dello Sperimentatore (IGA);

Variazione e Variazione Percentuale dal basale alla Settimana 12 per quanto riguarda

Conta delle lesioni infiammatorie

Conta delle lesioni non infiammatorie

Conta delle lesioni totali

Nella Tabella 1 sono presentati i risultati dell’efficacia per ogni studio mentre in Tabella 2 i risultati combinati.

In entrambi gli studi Epiduo ha dimostrato di essere più efficace se comparato ai suoi monadi ed al veicolo gel. Complessivamente, il beneficio netto (principio attivo meno veicolo) ottenuto con Epiduo è risultato superiore alla somma dei benefici netti ottenuti dai componenti individuali, a indicare un potenziamento delle attività terapeutiche di queste sostanze quando utilizzate in combinazione a dosaggi fissi. Un primo effetto curativo di Epiduo verso le lesioni infiammatorie è stato osservato coerentemente sia nello Studio 1 che nello Studio 2 alla prima settimana di trattamento. Le lesioni non infiammatorie (comedoni aperti e chiusi) rispondevano sensibilmente al trattamento tra la prima e la quarta settimana. Il beneficio sui noduli acneici non è stato comprovato.

Tabella 1: Efficacia clinica di Epiduo in due sperimentazioni comparative

Studio 1
Studio 1
Settimana 12 LOCF; ITT
Adapalene+BPO
N=149
Adapalene
N=148
BPO
N=149
Veicolo
N=71
Successo (scomparsa totale o quasi totale) 41 (27,5%) 23 (15,5%) p=0,008 23 (15,4%) p=0,003 7 (9,9%) p=0,002
Riduzione Mediana (% Riduzione) in
Conta delle lesioni infiammatorie 17 (62,8 %) 13 (45,7 %) p<0,001 13 (43,6 %) p<0,001 11 (37,8 %) p<0,001
Conta delle lesioni non infiammatorie 22 (51,2 %) 17 (33,3 %)
p<0,001
16 (36,4 %)
p<0,001
14 (37,5 %)
p<0,001
Conta totale delle lesioni 40 (51,0 %) 29 (35,4 %) p<0,001 27 (35,6 % p<0,001 26 (31,0 %) p<0,001
Studio 2
Studio 2
Settimana 12 LOCF; ITT
Adapalene+BPO
N=415
Adapalene
N=420
BPO
N=415
Veicolo
N=418
Successo (scomparsa totale o quasi totale) 125 (30,1%) 83 (19,8%) p<0,001 92 (22,2%) p=0,006 47 (11,3%) p<0,001
Riduzione Mediana (% Riduzione) in
Conta delle lesioni infiammatorie 16 (62,1 %) 14 (50,0 %)
p<0,001
16 (55,6 %)
p=0,068
10 (34,3 %)
p<0,001
Conta delle lesioni non infiammatorie 24 (53,8 %) 22 (49,1 %) p=0,048 20 (44,1 %) p<0,001 14 (29,5 %) p<0,001
Conta totale delle lesioni 45 (56,3 %) 39 (46,9 %) p=0,002 38 (48,1 %) p<0,001 24 (28,0 %) p<0,001

Conta delle lesioni infiammatorie

16,0 (62,1)

Conta delle lesioni non infiammatorie 23,5 (52,8)

Conta totale delle lesioni 41,0 (54,8)

14,0 (50,0) 15,0(54,0) 10,0 (35,0)

21,0 (45,0) 19,0 (42,5) 14,0 (30,7)

34,0 (44,0) 33,0 (44,9) 23,0 (29,1)

Tabella 2 Efficacia clinica di Epiduo in sperimentazioni comparative combinate

Adapalene+BPO N=564 Adapalene N=568 BPO N=564 Gel Veicolo N=489
Successo (scomparsa totale o quasi totale) 166 106 115 54
(29,4%) (18,7%) (20,4%) (11,1%)
Riduzione Mediana (% Riduzione) in

Efficacia clinica di Epiduo in bambini da 9 a 11 anni di età

Durante uno studio clinico pediatrico, 285 bambini con acne volgare, di età compresa tra 9 ed 11 anni (53% dei soggetti avevano 11 anni di età, 33% avevano 10 anni e 14% avevano 9 anni) con un punteggio di 3 (moderato) sulla scala IGA ed un minimo di 20 ma non più di 100 lesioni totali (non infiammatorie e/o infiammatorie) sul viso (incluso il naso) al basale, sono stati trattati con Epiduo Gel una volta al giorno per 12 settimane.

Lo studio ha concluso che i profili di efficacia e di sicurezza di Epiduo Gel nel trattamento dell’acne al viso, in questo specifico gruppo con età più giovane, sono coerenti con i risultati di altri studi pivotal condotti in soggetti con acne volgare di età pari o superiore a 12 anni che mostravano un’efficacia significativa con una tollerabilità accettabile.

Un effetto del trattamento precoce e prolungato di Epiduo Gel comparato a Veicolo Gel è stato regolarmente osservato per tutte le lesioni (infiammatorie, non-infiammatorie e totali) alla Settimana 1 e proseguendo fino alla Settimana 12.

Studio 3
Settimana 12 LOCF;
ITT
Adapalene+BPO
N=142
Veicolo Gel
N=143
Successo (scomparsa
totale o quasi totale)
67 (47,2%) 22 (15,4%)
Riduzione M ediana
(% Riduzione) in
Conta delle lesioni
infiammatorie
6 (62,5%) 1 (11,5%)
Conta delle lesioni non
infiammatorie
19 (67,6%) 5 (13,2%)
Conta delle lesioni
totali
26 (66,9%) 8 (18,4%)

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Le proprietà farmacocinetiche di Epiduo sono sovrapponibili al profilo farmacocinetico di Adapalene 0,1% gel da solo.

In uno studio clinico di farmacocinetica di 30 giorni, condotto su pazienti con acne trattati con il gel a combinazione fissa o con una formulazione corrispondente di adapalene allo 0,1% secondo un regime di somministrazione intensificato (applicazione di 2 g di gel al giorno), l’adapalene non è risultato quantificabile nella maggior parte dei campioni plasmatici (limite di quantificazione, 0,1 ng/ml). Bassi livelli di adapalene (Cmax tra 0,1 e 0,2 ng/ml) sono stati rilevati in due campioni ematici di pazienti trattati con Epiduo e in tre campioni di pazienti trattati con adapalene 0,1% gel. La più alta AUC 0-24h di adapalene determinata nel gruppo di combinazione a dosi fisse è stata di 1,99 ng.h/ml.

Questi risultati sono comparabili a quelli ottenuti in precedenti studi clinici di farmacocinetica su diverse formulazioni di adapalene allo 0,1%, ove l’esposizione sistemica all’adapalene è risultata notevolmente bassa.

La penetrazione percutanea del benzoile perossido è bassa; quando applicato sulla cute, viene interamente convertito ad acido benzoico ed eliminato rapidamente.

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

I dati non clinici non rivelano rischi particolari per l’uomo sulla base di studi convenzionali di sicurezza farmacologica, tossicità a dosi ripetute, genotossicità, fototossicità o potenziale cancerogeno.

Studi di tossicità riproduttiva con adapalene per via orale e cutanea sono stati condotti nel ratto e nel coniglio. É stato dimostrato un effetto teratogeno ad alte esposizioni sistemiche (dosi orali a partire da 25 mg/kg/giorno). Ad esposizioni più basse (dose per via cutanea di 6 mg/kg/die), sono stati osservati cambiamenti nel numero di costole o vertebre.

Studi sugli animali sono stati effettuati con Epiduo, ivi compresi studi di tolleranza locale e studi di tossicità cutanea a dosi ripetute su ratto, cane e maialini della durata massima di 13 settimane, e hanno dimostrato irritazione locale e potenziale sensibilizzazione, come previsto per una combinazione contenente benzoile perossido. Nell’animale, l’esposizione sistemica all’adapalene dopo applicazione cutanea ripetuta della combinazione fissa è molto bassa, in linea con i dati clinici farmacocinetici. A livello cutaneo il benzoile perossido viene rapidamente e interamente convertito ad acido benzoico nella pelle, e dopo l’assorbimento viene eliminato con le urine, con limitata esposizione sistemica.

La tossicità riproduttiva dell’adapalene per la fertilità è stata testata con somministrazione orale nei ratti.

Non sono stati riscontrati effetti avversi sulla capacità riproduttiva e sulla fertilità, sulla sopravvivenza dei cuccioli (F1), sulla crescita e sviluppo fino allo svezzamento e successiva capacità riproduttiva a seguito del trattamento con adapalene somministrato per via orale a dosi fino a 20 mg / kg / die.

Uno studio di tossicità riproduttiva e dello sviluppo, condotto su ratti a cui sono state somministrate oralmente dosi di perossido di benzoile fino a 1000 mg / kg / die (5 ml / kg) ha mostrato che il perossido di benzoile non induce teratogenicità o effetti sulla funzione riproduttiva con dosi fino a 500 mg / kg / die.

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Disodio edetato Sodio docusato Glicerolo Poloxamer

Glicole propilenico (E1520)

Simulgel 600PHA (copolimero di acrilamide e sodio acriloil-dimetiltaurato, isoesadecano, polisorbato 80, sorbitano oleato)

Acqua purificata

 

06.2 Incompatibilità

Indice

Non pertinente.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

anni.

La stabilità di Epiduo dopo prima apertura è di almeno 6 mesi.

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Non conservare a temperatura superiore a 25°C.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Epiduo è fornito in due tipi di contenitore:

Tubo:

Tubi di plastica bianca da 5 g , 15 g, 30 g, 45 g, 60 g e 90 g con corpo in polietilene ad alta densità e testa in polietilene ad alta densità, chiusi con un tappo a vite bianco in polipropilene.

Contenitore multidose con pompa a tenuta d’aria:

contenitore multidose bianco da 15 g, 30 g, 45g e 60 g con pompa a tenuta d’aria e tappo a scatto, costituito da polipropilene, polietilene a bassa densità e polietilene ad alta densità.

E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Nessuna istruzione particolare.

Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

Galderma Italia S.p.A. – Sede legale Via dell’Annunciata 21 – Milano

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 5 g AIC n. 038261119 Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 15 g AIC n. 038261069 Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 30 g AIC n. 038261020 Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 45 g AIC n. 038261032 Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 60 g AIC n. 038261044 Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 tubo di plastica da 90 g AIC n. 038261057

Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 contenitore multidose con pompa a tenuta d’aria da 15 g AIC n. 038261071

Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 contenitore multidose con pompa a tenuta d’aria da 30 g AIC n. 038261083

Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 contenitore multidose con pompa a tenuta d’aria da 45 g AIC n. 038261095

Epiduo 0,1% /2,5% gel, 1 contenitore multidose con pompa a tenuta d’aria da 60 g AIC n. 038261107

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Prima autorizzazione: Giugno 2008

Data del rinnovo più recente: Novembre 2013

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Documento messo a disposizione da A.I.FA. in data: 20/04/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *