Dicortal: effetti collaterali e controindicazioni

Dicortal (Diflucortolone Valerato) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Dermatite ed eczema da contatto, eczema professionale, eczema volgare, nummulare, seborroico, eczema da varici (evitare l’applicazione diretta sull’ulcera), eczema anale, eczema infantile, neurodermite, psoriasi, lichen ruber planus e verrucosus, eritematoide cronico discoide, ustioni di primo grado, eritema solare, punture di insetti.

A seconda dellecaratteristiche e degli stadi di evoluzione delle varie dermopatie sono particolarmente indicate le specifiche forme farmaceutiche del DICORTAL, e cioè:

DICORTAL crema: è elettiva per dermatiti secernenti e per applicazioni sulle parti scoperte del corpo, su quelle coperte di peli e sulle aree umide.

Pubblicità

DICORTAL pomata: l’equilibrato rapporto del contenuto tra acqua e grassi dell’eccipiente lo rende specifico nella maggior parte delle dermopatie infiammatorie ed allergiche.

Dicortal: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Dicortal ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Dicortal, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Dicortal: controindicazioni

Presenza nelle zone da trattare di processi tubercolari, luetici e di virosi (pustole vacciniche, vaiolo, varicella).

Ipersensibilità individuale accertata verso i corticosteroidi.

Dicortal: effetti collaterali

Localmente possono manifestarsi talora sensazione di bruciore, prurito, secchezza della pelle, eruzione acneiforme, ipertricosi, ipopigmentazione, follicolite, atrofia cutanea. Inoltre nel corso di trattamento di estese aree cutanee (10% o più della superficie corporea) e/o di impiego prolungato (oltre le 4 settimane), specie sotto bendaggio occlusivo, non si possono escludere le seguenti reazioni concomitanti, proprie del resto a tutti i corticosteroidi topici: atrofie cutanee, macerazione della pelle, teleangiectasie, strie e sintomi sistemici di riassorbimento da corticoidi.

Dicortal: avvertenze per l’uso

L’uso, specie se prolungato, di prodotti per uso topico può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione. In tali evenienze occorre interrompere il trattamento ed istituire una terapia adeguata.

Nelle malattie cutanee accompagnate da infezioni batteriche è opportuno associare un trattamento con chemioterapici topici; in caso di micosi sono necessari antimicotici locali.

In caso di applicazioni sul viso, evitare il contatto diretto con gli occhi.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.