Pubblicità

Rydapt Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


B. FOGLIO ILLUSTRATIVO

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Rydapt 25 mg capsule molli

midostaurina

<.. image removed ..>Medicinale sottoposto a monitoraggio addizionale. Ciò permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Lei può contribuire segnalando qualsiasi effetto indesiderato riscontrato durante l’assunzione di questo medicinale. Vedere la fine del paragrafo 4 per le informazioni su come segnalare gli effetti indesiderati.

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere. Vedere paragrafo 4.

    Contenuto di questo foglio

    1. Cos’è Rydapt e a cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima di prendere Rydapt
    3. Come prendere Rydapt
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare Rydapt
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni

    1. Cos’è Rydapt e a cosa serve Cos’è Rydapt

      Rydapt contiene il principio attivo midostaurina. Essa appartiene a una classe di medicinali chiamati inibitori della protein-chinasi.

      A cosa serve Rydapt

      Rydapt è utilizzato per trattare la leucemia mieloide acuta (LMA) negli adulti che hanno un difetto in un gene chiamato FLT3. La leucemia mieloide acuta è una forma di cancro di certi globuli bianchi (chiamati cellule mieloidi) in cui il corpo sovra-produce un tipo anormale di queste cellule.

      Rydapt è anche utilizzato negli adulti per trattare la mastocitosi sistemica aggressiva (ASM), la mastocitosi sistemica associata a neoplasie ematologiche (SM-AHM), o la leucemia mastocitica (MCL). Questi sono disturbi in cui il corpo produce troppi mastociti, un tipo di globuli bianchi. I sintomi si presentano quando troppi mastociti entrano in organi come il fegato, il midollo osseo o la milza e rilasciano sostanze come l’istamina nel sangue.

      Come funziona Rydapt

      Midostaurina blocca l’azione di alcuni enzimi (chinasi) nelle cellule anormali e ne ferma la divisione e la crescita.

      Nella LMA all’inizio del trattamento Rydapt è sempre utilizzato insieme a chemioterapici (medicinali per il trattamento del cancro).

      Se ha una qualsiasi domanda su come funziona Rydapt o sul perché le è stato prescritto questo medicinale, si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere.

    2. Cosa deve sapere prima di prendere Rydapt

      Segua attentamente le istruzioni del medico. Queste istruzioni possono essere differenti dalle informazioni generali in questo foglio.

      Non prenda Rydapt:

  • se è allergico a midostaurina o a uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6). Se pensa di poter essere allergico, chieda consiglio al medico.
  • se sta già prendendo uno qualsiasi dei seguenti medicinali:

    • medicinali usati per il trattamento della tubercolosi, come rifampicina;
    • medicinali usati per il trattamento dell’epilessia, come carbamazepina o fenitoina;
    • enzalutamide, un medicinale usato per trattare il cancro alla prostata;
    • erba di San Giovanni (noto anche come Hypericum perforatum), un medicinale erboristico usato per il trattamento della depressione.

Questi medicinali devono essere evitati durante il trattamento con Rydapt. Si rivolga al medico se le è stato detto che deve iniziare a prendere uno di questi durante il trattamento con Rydapt.

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere prima di prendere Rydapt:

  • se ha infezioni.
  • se ha disturbi al cuore.
  • se ha problemi ai polmoni o problemi respiratori.

    Informi immediatamente il medico, il farmacista o l’infermiere se ha uno qualsiasi di questi sintomi durante il trattamento con Rydapt:

  • se ha febbre, mal di gola o ulcere in bocca, perché questi possono indicare che la conta dei suoi globuli bianchi è bassa.
  • se ha sintomi nuovi o peggiorati quali febbre, tosse con o senza muco, dolore al petto, problemi a respirare o respiro corto, perché questi possono essere segni di infezioni o di problemi ai polmoni.
  • se ha o manifesta dolore o fastidio al petto, testa leggera, svenimenti, capogiri, colorazione blu delle labbra, mani o piedi, respiro corto, o gonfiore degli arti inferiori (edema) o della pelle, perché questi possono essere segni di problemi al cuore.

    Il medico può aver bisogno di modificare, sospendere temporaneamente o interrompere completamente il trattamento con Rydapt.

    Monitoraggio durante il trattamento con Rydapt

    Il medico eseguirà regolari esami del sangue durante il trattamento con Rydapt per monitorare la quantità di cellule del sangue (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine) e di elettroliti (ad esempio calcio, potassio e magnesio) nell’organismo. Anche la funzione del cuore e dei polmoni sarà controllata regolarmente.

    Bambini e adolescenti

    Rydapt non deve essere utilizzato in bambini e adolscenti perchè non è noto se è sicuro ed efficace in questo gruppo di età.

    Altri medicinali e Rydapt

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Questo perché Rydapt può influenzare il modo in cui alcuni medicinali funzionano. Alcuni altri medicinali possono anche influenzare l’attività di Rydapt.

    I seguenti medicinali devono essere evitati durante il trattamento con Rydapt:

  • medicinali usati per il trattamento della tuberculosi, come rifampicina;
  • medicinali usati per il trattamento dell’epilessia, come carbamazepina o fenitoina;
  • enzalutamide, un medicinale usato per trattare il cancro alla prostata;
  • erba di San Giovanni (noto anche come Hypericum perforatum), un medicinale erboristico usato per il trattamento della depressione.

    Informi il medico o il farmacista se sta prendendo uno qualsiasi dei seguenti medicinali:

  • alcuni medicinali usati per il trattamento delle infezioni, come ketoconazolo o claritromicina;
  • alcuni medicinali usati per il trattamento dell’HIV, come ritonavir o efavirenz;
  • nefazodone, un medicinale usato per il trattamento della depressione;
  • alcuni medicinali usati per impedire il rigetto di organi trapiantati, come tacrolimus;
  • alcuni medicinali usati per trattare il cancro, come paclitaxel o ciclofosfamide;
  • alcuni medicinali usati per controllare i livelli di grasso nel sangue, come atorvastatina;
  • digossina, un medicinale usato per trattare l’insufficienza cardiaca;
  • warfarina, un medicinale usato per trattare e prevenire la trombosi;
  • tizanidina, un medicinale usato per rilassare i muscoli;
  • codeina, un medicinale usato per il trattamento del dolore;
  • omeprazolo, un medicinale per trattare acidità di stomaco eccessiva, ulcere e bruciore di stomaco;
  • clorzoxazone, un medicinale usato per il trattamento del fastidio causato da spasmi muscolari.

Se sta prendendo qualcuno di questi medicinali, il medico può prescriverle un medicinale diverso durante il trattamento con Rydapt.

Deve anche informare il medico se sta già prendendo Rydapt e le è stato prescritto un nuovo medicinale che non ha preso in precedenza durante il trattamento con Rydapt.

Chieda al medico o al farmacista se non è sicuro che il medicinale che sta assumendo è uno dei medicinali elencati qui sopra.

Gravidanza e allattamento

Rydapt può essere dannoso per il feto e non è raccomandato durante la gravidanza. Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, chieda consiglio al medico prima di prendere questo medicinale.

Pubblicità

Rydapt può essere dannoso per il bambino. Non deve allattare con latte materno durante il trattamento con Rydapt e per almeno 4 mesi dopo l’interruzione del trattamento.

Contraccezione nelle donne

Se inizia una gravidanza durante il trattamento con Rydapt, ciò può essere dannoso per il bambino. Il medico le chiederà di fare un test di gravidanza prima di iniziare il trattamento con Rydapt per assicurarsi che non sia in corso una gravidanza. Si deve utilizzare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con Rydapt e per almeno 4 mesi dopo l’interruzione del trattamento. Se usa un contraccettivo ormonale, deve usare anche un metodo barriera, come un preservativo o un diaframma. Il medico discuterà con lei il metodo contraccetivo da utilizzare più adatto.

Se inizia una gravidanza o pensa di essere in stato di gravidanza informi subito il medico.

Fertilità

Rydapt può ridurre la fertilità negli uomini e nelle donne. Discuta di ciò con il medico prima di iniziare il trattamento.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Presti particolare attenzione durante la guida e l’utilizzo dei macchinari perché mentre sta prendendo Rydapt può accusare capogiri e vertigini.

Rydapt contiene etanolo anidro (alcool)

Rydapt contiene circa 14 vol. % etanolo anidro, che corrisponde fino a 333 mg di alcool per dose. Questo è equivalente a 8,4 ml di birra o a 3,5 ml di vino. L’alcool può essere dannoso se si hanno problemi legati all’alcool, epilessia o problemi al fegato o se si è in gravidanza o si sta allattando con latte materno.

Rydapt contiene macrogolglicerolo idrossistearato (olio di ricino)

Rydapt contiene macrogolglicerolo idrossistearato, che può causare disturbi allo stomaco e diarrea.

  1. Come prendere Rydapt

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    Non superare la dose prescritta dal medico.

    Quanto Rydapt prendere

    Il medico le dirà esattamente quante capsule dovrà prendere.

    • Pazienti con LMA

      La dose giornaliera abituale è 50 mg (2 capsule) due volte al giorno.

    • Pazienti con ASM, SM-AHN o MCL

    La dose giornaliera abituale è 100 mg (4 capsule) due volte al giorno.

    A seconda di come lei risponde a Rydapt, il medico può abbassare la dose o sospendere temporaneamente il trattamento.

    Assunzione del medicinale

    • Prendere Rydapt alla stessa ora ogni giorno la aiuterà a ricordare di prendere il medicinale.
    • Prenda Rydapt due volte al giorno ad intervalli di circa 12 ore (per esempio con la colazione e con il pasto serale).
    • Prenda Rydapt con del cibo.
    • Deglutisca le capsule intere con un bicchiere d’acqua. Non apra, non schiacci o non mastichi le capsule per assicurare un dosaggio adeguato e per evitare il sapore non piacevole del contenuto della capsula.
    • Per i pazienti con LMA, Rydapt viene preso con medicinali chemioterapici. E’ molto importante seguire le raccomandazioni del medico.
    • Se vomita dopo aver deglutito le capsule, non prenda più capsule fino alla successiva dose prevista.

      Per quanto tempo prendere Rydapt

    • Continui a prendere Rydapt per tutto il tempo per il quale le è stato prescritto dal medico. Il medico controllerà regolarmente le sue condizioni per verificare che il trattamento stia avendo l’effetto desiderato
    • Se è in trattamento per LMA, dopo aver finito di prendere Rydapt insieme a medicinali chemioterapici, riceverà Rydapt da solo per un massimo di 12 mesi.

      – Se è in trattamento per ASM, SM-AHN o MCL, riceverà Rydapt come un trattamento a lungo termine, possibilmente della durata di mesi o anni.

      Se ha domande su quanto a lungo prendere Rydapt, ne parli con il medico o il farmacista.

      Se prende più Rydapt di quanto deve

      Se prende più capsule di quanto deve, o se qualcun altro prende la sua medicina, contatti un medico o vada immediatamente in ospedale, portando la confezione con sè, poichè può essere necessario un trattamento medico.

      Se dimentica di prendere Rydapt

      Se dimentica di prendere Rydapt, salti la dose dimenticata e prenda la dose successiva alla solita ora. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza di una dose. Invece, attenda fino a quando è il momento per la dose successiva.

      Se interrompe il trattamento con Rydapt

      Interrompere il trattamento con Rydapt può causare un peggioramento delle sue condizioni. Non interrompa il trattamento a meno che il medico non le dica di farlo

      Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

  2. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Interrompa l’assunzione di Rydapt e informi immediatamente il medico se nota uno qualsiasi dei seguenti perchè possono essere segni di una reazione allergica:

    • difficoltà a respirare o a deglutire
    • capogiri
    • gonfiore di viso, labbra, lingua o gola
    • forte prurito della pelle, con eruzione cutanea rossa o rigonfiamenti cutanei

      Alcuni effetti indesiderati nei pazienti con LMA possono essere gravi

      Informi immediatamente il medico, il farmacista o l’infermiere se nota uno qualsiasi dei seguenti:

    • debolezza, sanguinamento spontaneo o lividi, infezioni frequenti con segni come febbre, brividi, mal di gola o ulcere in bocca (segni di un basso livello di cellule del sangue)
    • severa mancanza di respiro, respirazione affannosa e insolitamente rapida, capogiri, testa leggera, confusione ed estrema stanchezza (segni della sindrome da distress respiratorio acuto)
    • infezioni, febbre, pressione sanguigna bassa, diminizione dell’emissione di urina, polso rapido, respirazione rapida (segni di sepsi o sepsi neutropenica)

    Altri possibili effetti indesiderati nei pazienti con LMA

    Altri effetti indesiderati comprendono quelli elencati di seguito. Se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati diventa severo, informi il medico o il farmacista.

    La maggior parte degli effetti indesiderati sono da lievi a moderati e generalmente scompaiono dopo poche settimane di trattamento.

    Molto comuni (possono interessare più di 1 persona su 10)

    • infezione nel sito del catetere
    • macchie rosse o viola, piatte, a punta di spillo sotto la pelle (petecchie)
    • problemi ad addormentarsi (insonnia)
    • mal di testa
    • mancanza di respiro, respirazione affannosa (dispnea)
    • capogiri, testa leggera (pressione sanguigna bassa)
    • sangue dal naso
    • dolore alla gola (dolore alla laringe)
    • ulcere in bocca (stomatite)
    • nausea, vomito
    • dolore addominale superiore
    • emorroidi
    • sudorazione eccessiva
    • eruzione cutanea con desquamazione o spelatura (dermatite esfoliativa)
    • mal di schiena
    • dolore alle articolazioni (artralgia)
    • febbre
    • sete, elevata emissione di urina, urine scure, pelle secca arrossata (segni di alti livelli di zucchero nel sangue, noti come iperglicemia)
    • debolezza muscolare, sonnolenza, confusione, convulsioni, alterazione della coscienza (segni di alti livelli di sodio nel sangue, noti come ipernatriemia)
    • debolezza muscolare, spasmi muscolari, ritmo cardiaco anormale (segni di bassi livelli di potassio nel sangue, noti come ipokaliemia)
    • lividi e sanguinamento (difetto nella coagulazione del sangue)
    • risultati anomali degli esami del sangue che possono indicare al medico come certe parti del corpo funzionino bene: livelli elevati di alanina aminotransferasi (ALT) e/o aspartato aminotransferasi (AST) (indicatori della funzione del fegato)

      Comuni (possono interessare fino a 1 persona su 10)

    • infezione delle alte vie respiratorie
    • nausea, vomito, stitichezza, mal di stomaco, frequente emissione di urina, sete, debolezza muscolare e spasmi (segni di alti livelli di calcio nel sangue, noti come ipercalcemia)
    • svenimento
    • tremore incontrollato del corpo
    • mal di testa, capogiri (pressione sanguigna alta)
    • battito cardiaco veloce (tachicardia sinusale)
    • accumulo di fluido intorno al cuore, che, se severo, può diminuire la capacità del cuore di pompare il sangue (versamento pericardico)
    • accumulo di fluidi nei polmoni/nella cavità toracica, che se severo può lasciare senza respiro (versamento pleurico)
    • mal di gola e naso che cola
    • gonfiore delle palpebre
    • fastidio all’ano e al retto
    • dolore addominale, nausea, vomito, stitichezza (fastidio addominale)
    • pelle secca
    • dolore oculare, visione offuscata, intolleranza alla luce (cheratite)
    • dolore al collo
    • dolore osseo
    • dolore agli arti
    • aumento di peso
    • coagulo di sangue nel catetere
    • risultati anomali degli esami del sangue che possono indicare al medico come certe parti del corpo funzionino bene: livelli alti di acido urico

      Alcuni effetti indesiderati nei pazienti con ASM, SM-AHN e MCL possono essere gravi

      Informi immediatamente il medico, il farmacista o l’infermiere se nota uno qualsiasi dei seguenti:

    • debolezza, sanguinamento spontaneo o lividi, infezioni frequenti con segni come febbre, brividi, mal di gola o ulcere in bocca (segni di un basso livello di cellule del sangue)
    • febbre, tosse, respirazione difficile o dolorosa, sibili, dolore al petto durante la respirazione (segni di polmonite)
    • infezioni, febbre, capogiri, testa leggera, diminizione dell’emissione di urina, polso rapido, respirazione rapida (segni di sepsi o sepsi neutropenica)
    • vomito con sangue, feci nere o con sangue (segni di sanguinamento gastrointestinale)

    Altri possibili effetti indesiderati nei pazienti con ASM, SM-AHN e MCL

    Altri effetti indesiderati comprendono quelli elencati di seguito. Se uno qualsiasi di questi effetti indesiderati diventa severo, informi il medico o il farmacista.

    La maggior parte degli effetti indesiderati sono da lievi a moderati e generalmente scompaiono dopo poche settimane di trattamento.

    Molto comuni (possono interessare più di 1 persona su 10)

    • infezione del tratto urinario
    • infezione delle vie respiratorie superiori
    • mal di testa
    • capogiri
    • mancanza di respiro, respirazione affannosa (dispnea)
    • tosse
    • accumulo di fluidi nei polmoni/nella cavità toracica, che se severo può lasciare senza respiro (versamento pleurico)
    • sangue dal naso
    • nausea, vomito
    • diarrea
    • stitichezza
    • rapido aumento di peso, gonfiore degli arti (polpacci e caviglie)
    • sensazione di stanchezza (affaticamento)
    • febbre
    • sete, elevata emissione di urina, urine scure, pelle secca arrossata (segni di alti livelli di zucchero nel sangue, noti come iperglicemia)
    • pelle e occhi gialli (segni di bilirubina elevata nel sangue)
    • risultati anomali degli esami del sangue che indicano possibili problemi con il pancreas (livelli elevati di lipasi o amilasi) e il fegato (livelli elevati di alanina aminotransferasi (ALT) o aspartato aminotransferasi (AST)

      Comuni (possono interessare fino a 1 persona su 10)

    • tremore incontrollato del corpo
    • tosse con catarro, dolore al petto, febbre (bronchite)
    • afte in bocca dovute a infezione virale (herpes orale)
    • emissione di urina frequente e dolorosa (cistite)
    • sensazione di pressione o di dolore alle guance e alla fronte (sinusite)
    • dolorosa eruzione cutanea con arrossamenti e gonfiori su qualunque parte della pelle (erisipela)
    • fuoco di sant’Antonio (herpes zoster)
    • disturbi dell’attenzione
    • sensazione di capogiro o di “giramento di testa” (vertigini)
    • lividi (ematomi)
    • disturbi di stomaco, indigestione
    • sensazione di debolezza (astenia)
    • brividi
    • gonfiore generalizzato (edema)
    • aumento di peso
    • contusioni (ecchimosi)
    • cadute
    • capogiri, testa leggera (pressione sanguigna bassa)
    • mal di gola

      Segnalazione degli effetti indesiderati

      Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione riportato nell’allegato V. Segnalando gli effetti indesiderati può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  3. Come conservare Rydapt

    • Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.
    • Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola e sul blister dopo EXP. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.
    • Questo medicinale non richiede alcuna temperatura particolare di conservazione. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall'umidità.
    • Non usi questo medicinale se nota eventuali danni all'imballaggio o se ci sono segni di manomissione.
    • Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  4. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Rydapt

  • Il principio attivo è midostaurina. Ogni capsula molle contiene 25 mg di midostaurina.
  • Gli altri componenti sono: macrogolglicerolo idrossistearato, gelatina, macrogol, glicerolo, etanolo anidro, mono-di-trigliceridi di olio di mais, titanio diossido (E171), dl-alfa-tocoferolo, ferro ossido giallo (E172), ferro ossido rosso (E172), carminio (E120), ipromellosa, glicole propilenico, acqua purificata.

Descrizione dell’aspetto di Rydapt e contenuto della confezione

Rydapt 25 mg capsule molli sono capsule oblunghe, arancione chiaro con marchio “PKC NVR” di colore rosso.

Le capsule sono fornite in blisters e sono disponibili in confezioni contenenti 56 capsule (2 confezioni da 28 capsule) o 112 capsule (4 confezioni da 28 capsule). È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate nel suo paese.

Pubblicità

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Novartis Europharm Limited Vista Building

Elm Park, Merrion Road Dublin 4

Irlanda

Produttore

Novartis Pharma GmbH Roonstrasse 25

90429 Norimberga Germania

Per ulteriori informazioni su questo medicinale, contatti il rappresentate locale del titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio:

België/Belgique/Belgien Novartis Pharma N.V. Tél/Tel: +32 2 246 16 11

Lietuva

Novartis Pharma Services Inc. Tel: +370 5 269 16 50

България

Novartis Bulgaria EOOD Тел: +359 2 489 98 28

Luxembourg/Luxemburg Novartis Pharma N.V. Tél/Tel: +32 2 246 16 11

Česká republika

Novartis s.r.o.

Tel: +420 225 775 111

Magyarország Novartis Hungária Kft. Tel.: +36 1 457 65 00

Danmark

Novartis Healthcare A/S Tlf: +45 39 16 84 00

Malta

Pubblicità

Novartis Pharma Services Inc. Tel: +356 2122 2872

Deutschland

Novartis Pharma GmbH Tel: +49 911 273 0

Nederland

Novartis Pharma B.V. Tel: +31 26 37 82 555

Eesti

Novartis Pharma Services Inc. Tel: +372 66 30 810

Norge

Novartis Norge AS Tlf: +47 23 05 20 00

Ελλάδα

Novartis (Hellas) A.E.B.E. Τηλ: +30 210 281 17 12

Österreich

Novartis Pharma GmbH Tel: +43 1 86 6570

España

Novartis Farmacéutica, S.A. Tel: +34 93 306 42 00

Polska

Novartis Poland Sp. z o.o. Tel.: +48 22 375 4888

France

Novartis Pharma S.A.S. Tél: +33 1 55 47 66 00

Portugal

Novartis Farma – Produtos Farmacêuticos, S.A. Tel: +351 21 000 8600

Hrvatska

Novartis Hrvatska d.o.o. Tel. +385 1 6274 220

România

Pubblicità

Novartis Pharma Services Romania SRL Tel: +40 21 31299 01

Ireland

Novartis Ireland Limited Tel: +353 1 260 12 55

Slovenija

Novartis Pharma Services Inc. Tel: +386 1 300 75 50

Ísland

Vistor hf.

Sími: +354 535 7000

Slovenská republika Novartis Slovakia s.r.o. Tel: +421 2 5542 5439

Italia

Novartis Farma S.p.A. Tel: +39 02 96 54 1

Suomi/Finland

Novartis Finland Oy

Pubblicità

Puh/Tel: +358 (0)10 6133 200

Κύπρος

Novartis Pharma Services Inc. Τηλ: +357 22 690 690

Sverige

Novartis Sverige AB Tel: +46 8 732 32 00

Latvija

SIA “Novartis Baltics” Tel: +371 67 887 070

United Kingdom

Novartis Pharmaceuticals UK Ltd. Tel: +44 1276 698370

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Altre fonti d’informazioni

Informazioni più dettagliate su questo medicinale sono disponibili sul sito web dell’Agenzia europea dei medicinali, http://www.ema.europa.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *