Pubblicità

Zumafluor (Sodio Fluoruro): indicazioni e modo d’uso

Zumafluor (Sodio Fluoruro) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

evenzione della carie dentaria.

Zumafluor: come si usa?

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Zumafluor è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Zumafluor ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Zumafluor

La dose giornaliera dovrebbe essere commisurata in base all’età del bambino così come anche al contenuto di fluoro dell’acqua potabile e del fluoro ingerito attraverso altre fonti come la dieta o paste dentifrice fluorate.

Si raccomanda di prescrivere le dosi riportate nella seguente tabella tenendo conto del contenuto in fluoro dell’acqua potabile:

CONCENTRAZIONE DI FLUORO NELL’ACQUA (MG/L) <0,3 0,3-0,7 >0,7
Apporto integrativo di fluoro consigliato
Età (Mg/F/giorno)
da 2 settimane fino a 2 anni 0,25 0 0
da 2 fino a 4 anni 0,50 0,25 0
da 4 fino a 16 anni 1 0,50 0
oltre i 16 anni 1 0,75 0

Qualora l’acqua potabile non venga fluorata si consiglia di prescrivere la seguente posologia:

Durante la gravidanza e l’allattamento: 1 compressa 1 mg al giorno
Bambini:
– da 2 settimane fino a 2 anni: 4 gocce al giorno
oppure 1 compressa 0,25 mg al giorno
– da 2 fino a 4 anni: 2 compresse 0,25 mg al giorno
oppure
1 compressa da 0,50 mg al giorno
– da 4 fino a 16 anni: 1 compressa 1 mg al giorno
(o secondo il parere del medico)
– oltre i 16 anni: 1 compressa 1 mg al giorno

(4 gocce = 0,25 mg fluoro-ioni; 1 ml = 18 gocce)

Pubblicità

Non superare le dosi consigliate.

Si consiglia di iniziare l’apporto di fluoro prima dell’eruzione dei denti.

Le gocce sono particolarmente adatte per facilitare la somministrazione nel neonato. Al neonato le gocce di Zymafluor possono essere date così come sono oppure aggiungendole al biberon contenente un po’ d’acqua, in un’unica dose giornaliera. Non sciogliere le gocce nel latte. Dopo ogni utilizzo richiudere con cura il flacone.

Non appena l’età lo consente, si consiglia di utilizzare le compresse di Zymafluor lasciandole sciogliere in bocca tra la guancia e le gengive, ora sul lato sinistro ora sul lato destro. Si consiglia l’assunzione delle compresse alla sera, prima di coricarsi, dopo essersi lavati i denti, cosicché può essere mantenuta in bocca un’elevata concentrazione di fluoro per un periodo di tempo più lungo.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Zumafluor seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Zumafluor per quanto riguarda la gravidanza:

Zumafluor: si può prendere in gravidanza?

Zymafluor è stato largamente impiegato per molti anni durante la gravidanza. Qualora si decida di somministrare Zymafluor durante la gravidanza e l’allattamento la dose raccomandata per la madre è di 1 compressa da 1 mg di Zymafluor al giorno (pari a 1 mg di fluoro-ioni). Il contenuto in fluoro-ioni nel latte materno, tuttavia, è trascurabile ed al bambino allattato al seno materno si consiglia di somministrare 1 compressa da 0,25 mg o, preferibilmente, vista l’età del bambino, 4 gocce di Zymafluor al giorno (pari a 0,25 mg di fluoro-ioni).

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Zumafluor?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Zumafluor in caso di sovradosaggio.

Zumafluor: sovradosaggio

Sovradosaggio cronico

La principale manifestazione di una ingestione cronica di eccessive quantità di fluoro, ad esempio 2 mg di fluoro al giorno durante gli anni necessari per la calcificazione dello smalto dei denti, consiste nella formazione di chiazze sullo smalto dei denti.

Sovradosaggio acuto

Sintomi di sovradosaggio acuto sono stati segnalati nell’adulto in seguito all’ingestione di più di 100 mg di fluoro-ioni. Nell’adulto ciò corrisponde approssimativamente a:

più di 100 compresse di Zymafluor da 1 mg o 5 flaconi di Zymafluor gocce.

La dose letale nell’adulto (70 kg) è riportato essere situata tra 2.2 g – 4.5 g di fluoro-ioni. Nei bambini con peso di 10 kg, poco più di 200 mg di fluoro-ioni possono essere fatali. I valori riportati corrispondono approssimativamente a:

10 flaconi di Zymafluor gocce o 900 compresse di Zymafluor da 0,25 mg.

I sintomi iniziali sono correlati principalmente alla intolleranza gastro- intestinale: salivazione, nausea, dolore addominale, vomito e diarrea. Questi sintomi possono essere seguiti da debolezza muscolare, convulsioni croniche, insufficienza respiratoria, cardiaca e renale.

La morte può sopraggiungere entro 2-4 ore.

Ipocalcemia ed ipoglicemia sono reperti di frequente riscontro. Trattamento:

qualora fossero stati ingeriti meno di 5,0 mg/kg di peso corporeo di fluoro-

ioni, corrispondenti per un bambino del peso di 10 kg a meno di:

2 flaconi di Zymafluor gocce o 200 compresse di Zymafluor da 0,25 mg

? somministrare calcio (latte) per via orale per alleviare i sintomi gastro- intestinali e tenere sotto osservazione per alcune ore.

qualora fossero stati ingeriti più di 5 mg/kg di peso corporeo di fluoro-ioni, corrispondenti per un bambino del peso di 10 kg a più di:

2 flaconi di Zymafluor gocce o 200 compresse di Zymafluor da 0,25 mg

? indurre il vomito;

? somministrare calcio solubile per via orale sotto qualsiasi forma (ad es. latte, calcio gluconato 5% od una soluzione di lattato di calcio);

? tenere sotto osservazione per alcune ore nel reparto di pronto soccorso.

qualora fossero stati ingeriti più di 15 mg/kg di peso corporeo di fluoro- ioni, corrispondenti per un bambino del peso di 10 kg a più di:

6 flaconi di Zymafluor gocce o 600 compresse di Zymafluor da 0,25 mg

? provvedere all’immediato ricovero in ospedale. Lo schema terapeutico si basa sui seguenti principi:

il trattamento ospedaliero è richiesto al fine di svuotare lo stomaco mediante aspirazione e lavanda gastrica con acqua di calce o una soluzione di cloruro di calcio all’1% o un altro sale di calcio al fine di far precipitare i fluoro-ioni. La somministrazione di idrossido di alluminio dopo la lavanda gastrica può ridurre l’assorbimento dei fluoro-ioni. Attuare il monitoraggio cardiaco (fare attenzione all’innalzamento delle onde T e ad intervalli QT allungati).

Per controllare le convulsioni si possono somministrare per via endovenosa 10 ml di una soluzione di calcio gluconato al 10%, ripetendo le iniezioni, se necessario, ogni 4-6 ore. Se necessario somministrare per via iniettiva morfina o petidina al fine di controllare le coliche. Si sostenga il circolo con idonee infusioni di soluzioni elettrolitiche. La respirazione può necessitare di assistenza. Può essere necessario praticare emodialisi. Vomito, feci ed urine devono essere rimossi prontamente con acqua per prevenire la formazione di ustioni esterne.

Zumafluor: istruzioni particolari

Si veda il paragrafo “Posologia e modo di somministrazione”.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *