Diidergot Spray: effetti collaterali

Diidergot spray nasale (Diidroergotamina Mesilato) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Attacchi acuti di emicrania, con o senza aura.

Diidergot spray nasale: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Diidergot spray nasale ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Diidergot spray nasale, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Diidergot spray nasale: controindicazioni

Ipersensibilità verso gli alcaloidi dell’ergotamina o qualsiasi altro componente della formulazione (vedi Paragrafo 6.1. “Lista degli eccipienti”).

Pubblicità

Condizioni che predispongono a vasospasmo: malattie coronariche (in particolare angina instabile o vasospastica), sepsi, shock, malattie vascolari obliteranti, malattie vascolari periferiche come la Sindrome di Raynaud, storia di attacco ischemico transitorio o danni cerebrali, ipertensione non adeguatamente controllata.

Trattamento di emicrania familiare emiplegica.

Trattamento di emicrania basilare.

Gravidanza e allattamento (vedi Paragrafo 4.6. “Gravidanza e allattamento”).

Pazienti con funzionalità epatica gravemente compromessa.

Pazienti in trattamento con:

– antibiotici macrolidi (ad eccezione della spiramicina),

ritonavir,

– vasocostrittori periferici, quali i farmaci contenenti ergot, il sumatriptan e altri agonisti dei recettori 5HT1.

Per le controindicazioni relative ai trattamenti concomitanti, vedere anche il Paragrafo 4.5. Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione.

Diidergot spray nasale: effetti collaterali

Gli effetti indesiderati riportati più frequentemente sono: rinite, nausea e vomito, alterazione del gusto, reazioni locali dose-dipendenti come naso chiuso e gocciolante, diarrea, faringite e vampate di calore.

Sono stati riportati, in alcuni casi, parestesie (intorpidimento, formicolio) delle dita delle mani e dei piedi e dolore precordiale. Raramente si possono verificare spasmi vascolari, in particolare alle estremità inferiori: qualora si manifestassero segni di spasmi vascolari, si deve interrompere la somministrazione di DIIDERGOT Spray nasale e iniziare la somministrazione di un vasodilatatore periferico (vedi Paragrafo 4.9. “Sovradosaggio”).

Diidergot spray nasale: avvertenze per l’uso

DIIDERGOT Spray nasale non è indicato per il trattamento profilattico dell’emicrania.

L’uso quotidiano cronico di DIIDERGOT Spray nasale o l’assunzione di dosi superiori a quelle raccomandate dovrebbero essere prevenuti, in quanto potrebbero causare vasospasmo.

L’abuso cronico di DIIDERGOT Spray nasale potrebbe causare cefalea di rebound. Se si sospetta una simile situazione, il trattamento deve essere interrotto.

I pazienti in trattamento con DIIDERGOT Spray nasale devono essere informati delle dosi massime consentite e dei primi sintomi di sovradosaggio: parestesie (es. intorpidimento, formicolio) delle dita delle mani e dei piedi, nausea e vomito non correlati all’attacco di emicrania, dolore precordiale. Qualora si manifestassero segni di sovradosaggio, il trattamento deve essere interrotto e i pazienti devono consultare immediatamente il medico.

Pazienti con storia di fibrosi indotta da farmaci, come la fibrosi retroperitoneale e pleurica, dovrebbero essere tenuti attentamente sotto controllo, sebbene questi disturbi non siano stati segnalati per DIIDERGOT Spray nasale.

Si raccomanda cautela nella somministrazione in pazienti con rinite, congestione nasale e rinite allergica, così come in pazienti con compromissione epatica da lieve a moderata, particolarmente in pazienti con epatite colostatica.

Nota: la soluzione, contenuta in flaconi di vetro ambrato, è specificatamente formulata per la somministrazione endonasale e non deve essere iniettata.

DIIDERGOT Spray nasale deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.