Virafer: effetti collaterali e controindicazioni

Virafer: effetti collaterali e controindicazioni

Virafer (Cupriglicinato + Sodio Ferricitrato + Complesso Vitaminico) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Reintegratore delle anemie di lieve entità e forme ferroprive larvate con carenza di altri principi attivi, vitaminici e minerali, in caso di malattie infettive, operazioni chirurgiche (pre e post tonsillectomia), interventi ostetrici, gravidanza, allattamento, periodi di intensa crescita, riatrdi dello sviluppo, stati di esaurimento fisico, inappetenza, svogliatezza e scarsa capacità di concentrazione, specie nell’età scolare e nell’età senile.

Virafer: effetti collaterali

Come tutti i farmaci, però, anche Virafer ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Virafer, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Virafer: controindicazioni

In analogia a tutti i preparati contenenti ferro, il VIRAFER non deve essere somministrato in caso di emocromatosi, stati emolitici cronici, anemie sidero-acrestiche, anemie da piombo, talassemie, stati epatonefropatici gravi.

Virafer: effetti collaterali

In analogia a tutti i preparati contenenti ferro, dosi eccessive possono determinare disturbi gastrointestinali. In corso di trattamento prolungato si può avere stipsi. Le feci possono assumere una colorazione scura priva di significato.

Virafer: avvertenze per l’uso

L’uso del preparato non comporta particolari precauzioni.

In caso di diabete è necessario tenere conto che la quantità contenuta in 10 ml (1 cucchiaio ca.) di

VIRAFER corrisponde ad 1,052 g di glucosio. Alcool 12 vol.%. Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

VIRAFER contiene saccarosio non è quindi adatto per i soggetti con intolleranza ereditaria al fruttosio, sindrome da malassorbimento di glucosio/galattosio o deficit di saccarasi-isomaltasi.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco