Pubblicità

Lidaprim (Trimetoprim + Sulfametrolo): indicazioni e modo d’uso

Lidaprim (Trimetoprim + Sulfametrolo) è un farmaco che serve per curare le seguenti condizioni patologiche:

Infezioni delle vie respiratorie: sinusite, otite media, bronchite acuta, polmonite (anche dovuta a Pneumocystis carinii), riacutizzazioni in corso di bronchite cronica o di bronchiettasie.

Infezioni renali e delle vie urinarie: pielite, cistite, prostatite, uretrite, riacutizzazione in corso di infezioni croniche delle vie urinarie.

Infezioni dell’apparato genitale compresa l’uretrite gonococcica.

Infezioni dell’apparato digerente: infezioni di Shigella, da Salmonella typhi e paratyphi, ed altre enteriti da germi sensibili.

Lidaprim: come si usa?

Pubblicità

farmaco: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Lidaprim è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Lidaprim ed a quali dosaggi (la posologia indicata dal medico), è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Lidaprim

Lidaprim Adulti Compresse rivestite: (800 mg sulfametrolo + 160 mg Trimetoprim)

– Adulti e bambini al di sopra di 12 anni: terapia d’attacco: 1 compressa due volte al dì; terapia di mantenimento e di lunga durata: 1 /2 compressa due volte al dì.

Nel solo caso di pielonefrite cronica e di portatori sani di salmonelle: 1 compressa due volte al dì per 3 mesi; terapie intensive: 3 compresse al dì in due somministrazioni uguali: terapia d’attacco alla gonorrea: 4 compresse in un’unica somministrazione, eccezionalmente la dose può essere ripetuta nei casi di effettiva necessità.

Lidaprim Bambini Sospensione orale: (1 misurino – 200 mg sulfametrolo + 40 mg Trimetoprim) – Bambini da 6 settimane a 6 mesi: 1/2 misurino due volte al dì

– Bambini da 6 mesi a 6 anni: 1 misurino due volte al dì

– Bambini da 6 anni a 12 anni: 2 misurini due volte al dì.

Ricordate in ogni caso che se non ricordate la posologia indicata dal medico e utilizzate Lidaprim seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Lo posso prendere se sono incinta?

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Lidaprim per quanto riguarda la gravidanza:

Lidaprim: si può prendere in gravidanza?

Il Lidaprim è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento.

Ne ho preso troppo! Cosa fare?

Può anche capitare che per errore o distrazione assumiate una quantità di farmaco superiore a quella prescritta dal vostro medico.

Talvolta capita che bambini piccoli per gioco ingeriscano dei farmaci lasciati a portata di mano: raccomandiamo sempre di tenere i farmaci lontano dalla portata dei bambini, in luoghi chiusi e custoditi.

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Lidaprim?

Qualunque sia la causa dell’ingestione di una quantità eccessiva di farmaco, ecco cosa riporta la Scheda Tecnica di Lidaprim in caso di sovradosaggio.

Lidaprim: sovradosaggio

In teoria sono possibili: apparizione di cristalli nelle urine, oliguria o anuria; nausea, vomito, diarrea, cefalea, vertigine. In caso di intossicazione, a seconda dei sintomi bisogna prevedere: lavanda gastrica, adeguato apporto di liquidi per accelerare l’eliminazione renale, emodialisi, controllo della formula ematica e, in caso di una sua alterazione, somministrazione di 6-12 mg di folinato di calcio.

Lidaprim: istruzioni particolari

Come descritto in posologia e modo di somministrazione


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *