Fluad Tetra

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Fluad Tetra: ultimo aggiornamento pagina: 10/09/2021 (Fonte: A.I.FA.)

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

Fluad Tetra, sospensione iniettabile in siringa preriempita Vaccino antinfluenzale (antigene di superficie, inattivato, adiuvato)

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Antigeni di superficie del virus dell’influenza (emoagglutinina e neuraminidasi), inattivati, dei ceppi* seguenti:

Per una dose da 0,5 mL
A/Victoria/2570/2019 (H1N1)pdm09‐ceppo equivalente
(A/Victoria/2570/2019 IVR‐215)
15 microgrammi HA**
A/Cambodia/e0826360/2020 (H3N2)‐ceppo equivalente
(A/Cambodia/e0826360/2020 IVR‐224)
15 microgrammi HA**
B/Washington/02/2019‐ceppo equivalente
(B/Victoria/705/2018 BVR‐11)
15 microgrammi HA**
B/Phuket/3073/2013‐ceppo equivalente
(B/Phuket/3073/2013 BVR‐1B)
15 microgrammi HA**

*propagati in uova fertilizzate di gallina provenienti da allevamenti sani e adiuvati con MF59C.1 **emoagglutinina

Adiuvante MF59C.1 contenente per una dose da 0,5 mL: squalene (9,75 mg), polisorbato 80 (1,175 mg), sorbitan trioleato (1,175 mg), sodio citrato (0,66 mg) e acido citrico (0,04 mg).

Il vaccino è conforme alla raccomandazione dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) (emisfero settentrionale) e alla raccomandazione UE per la stagione 2021/2022 Fluad Tetra può contenere tracce d’uovo, come ovalbumina o proteine di pollo, kanamicina e neomicina solfato, formaldeide, idrocortisone, cetiltrimetilammonio bromuro (CTAB), che vengono usati durante il processo di produzione (vedere paragrafo 4.3).

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Sospensione iniettabile in siringa preriempita (preparazione iniettabile). Sospensione bianca lattiginosa.

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Profilassi dell’influenza negli anziani (età pari o superiore a 65 anni).

Fluad Tetra deve essere usato in conformità con le raccomandazioni ufficiali.

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Posologia

Una dose da 0,5 mL.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l’efficacia di Fluad Tetra nei bambini dalla nascita a meno di 18 anni non sono state stabilite. I dati al momento disponibili su sicurezza e immunogenicità nei bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni sono riportati nei paragrafi 4.8 e 5.1, ma non può essere fatta alcuna raccomandazione riguardante la posologia.

Modo di somministrazione

Esclusivamente per iniezione intramuscolare.

La sede preferita per l’iniezione è il muscolo deltoide del braccio.

Il vaccino non deve essere iniettato per via endovenosa, sottocutanea o intradermica e non deve essere miscelato con altri vaccini nella stessa siringa.

Per le istruzioni sulla preparazione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 6.6.

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità al principio attivo, ad uno qualsiasi dei componenti dell’adiuvante, ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 o a possibili residui in tracce, quali ovoalbumina, kanamicina e neomicina solfato, formaldeide, cetiltrimetilammonio bromuro (CTAB) e idrocortisone.

Severa reazione allergica (ad esempio, anafilassi) a una precedente vaccinazione antinfluenzale.

Pubblicità

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Tracciabilità

Al fine di migliorare la tracciabilità dei medicinali biologici, il nome e il numero di lotto del medicinale somministrato devono essere chiaramente registrati.

Devono essere sempre rapidamente disponibili un trattamento e una supervisione medici adeguati, nella rara eventualità di comparsa di reazioni anafilattiche in seguito alla somministrazione del vaccino.

La vaccinazione deve essere rinviata in pazienti con malattia febbrile fino alla scomparsa della febbre.

Come tutti i vaccini iniettabili, Fluad Tetra deve essere somministrato con cautela ai soggetti affetti da trombocitopenia o disturbi della coagulazione, dal momento che dopo la somministrazione intramuscolare possono verificarsi emorragie.

Una sincope (svenimento) può manifestarsi dopo o anche prima di qualsiasi vaccinazione, come risposta psicogena all’iniezione con l’ago. Questa può essere accompagnata da svariati segni neurologici quali disturbi visivi transitori, parestesia e movimenti tonico-clonici degli arti durante il recupero. È importante che siano disponibili misure idonee a evitare lesioni dovute allo svenimento.

Nei pazienti con immunosoppressione endogena o iatrogena la risposta anticorpale può essere insufficiente a prevenire l’influenza.

È possibile che la risposta immunitaria protettiva non venga indotta in tutti i soggetti vaccinati.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Non sono disponibili dati clinici sulla somministrazione concomitante di Fluad Tetra con altri vaccini. Se Fluad Tetra deve essere somministrato contemporaneamente ad un altro vaccino, l’iniezione deve essere effettuata in sedi diverse e preferibilmente in arti differenti. È importante notare che la somministrazione contemporanea può intensificare le reazioni avverse.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Donne in età fertile Questo medicinale non è indicato in donne in età fertile (vedere paragrafo 4.1). Non deve essere usato in donne che sono o potrebbero essere in gravidanza e durante l’allattamento.

Gravidanza Non vi sono dati relativi all’uso di Fluad Tetra in donne in gravidanza. Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti di tossicità riproduttiva.

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Fluad Tetra non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari.

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Riassunto del profilo di sicurezza

Popolazione anziana

La sicurezza di Fluad Tetra in soggetti anziani di età pari o superiore a 65 anni è stata valutata in due studi clinici (V118_20 e V118_18) in cui 4.269 soggetti hanno ricevuto Fluad Tetra.

Le reazioni avverse sollecitate locali e sistemiche sono state raccolte per 7 giorni dopo la vaccinazione. Le reazioni avverse non sollecitate sono state raccolte per 21 giorni dopo la vaccinazione.

Le reazioni avverse segnalate più comunemente (≥ 10%) in entrambi gli studi sono state dolore al sito di iniezione (16,3% e 31,9%), affaticamento (10,5% e 16,0%) e cefalea (10,8% e 12,0%) (per V118_18 e V118_20 rispettivamente). La maggior parte delle reazioni sollecitate è stata di intensità lieve o moderata e si è risolta nei primi 3 giorni dopo la vaccinazione.

Popolazione pediatrica

L’uso di Fluad Tetra non è indicato nei bambini, vedere paragrafo 4.2. Le informazioni di sicurezza nella popolazione pediatrica sono riportate al paragrafo 5.1.

Tabella delle reazioni avverse

Le reazioni avverse segnalate sono elencate in base alle seguenti categorie di frequenza: molto comune (≥ 1/10); comune (≥ 1/100, < 1/10); non comune (≥ 1/1.000, < 1/100).

Tabella 1. Reazioni avverse segnalate dopo la vaccinazione in soggetti anziani di età pari o superiore a 65 anni negli studi clinici

Classificazione per sistemi e organi secondo MedDRA Molto comune

1/10)
Comune
( 1/100, < 1/10)
Non comune
( 1/1.000, <1/100)
Disturbi del metabolismo e della nutrizione Perdita dell’appetito
Patologie del sistema nervoso Cefalea
Patologie gastrointestinali Nausea, Diarrea Vomito
Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Mialgia, Artralgia
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Dolore al sito d’iniezione, Affaticamento Ecchimosi*, Brividi, Eritema, Indurimento, Malattia di tipo
influenzale
Febbre (≥ 38 oC)

*O lividura in sede d’iniezione

Reazioni avverse segnalate durante la sorveglianza post-marketing

Al momento non sono disponibili dati post-marketing per Fluad Tetra. Tuttavia, l’esperienza post- marketing di Fluad (formulazione trivalente) è applicabile a Fluad Tetra, dal momento che entrambi i vaccini sono prodotti con la stessa procedura e hanno composizioni sovrapponibili. Durante la sorveglianza post-marketing di Fluad (formulazione trivalente) sono state segnalate le seguenti reazioni avverse: Patologie del sistema emolinfopoietico

Trombocitopenia (alcuni casi molto rari sono stati di grado severo, con conte piastriniche inferiori a 5.000 per mm3), linfadenopatia Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

Gonfiore esteso di durata superiore a una settimana nell’arto sede dell’iniezione, reazione simile a cellulite nella sede d’iniezione (alcuni casi di gonfiore, dolore e arrossamento su una superficie di oltre 10 cm e di durata superiore a 1 settimana) Disturbi del sistema immunitario

Reazioni allergiche inclusi shock anafilattico (in casi rari), anafilassi e angioedema

Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

Debolezza muscolare

Patologie del sistema nervoso

Encefalomielite, sindrome di Guillain-Barré, convulsioni, neurite, nevralgia, parestesia

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Reazioni cutanee generalizzate inclusi eritema multiforme, orticaria, prurito o eruzione cutanea aspecifica Patologie vascolari

Vasculite che può essere associata a coinvolgimento renale transitorio

Popolazione pediatrica

Nella popolazione pediatrica non sono disponibili dati post-marketing per Fluad Tetra e i dati per Fluad (formulazione trivalente) sono limitati.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione riportato nell’allegato V.

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

È improbabile che un sovradosaggio provochi effetti indesiderati.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: vaccino antinfluenzale, codice ATC: J07BB02 Meccanismo d’azione Fluad Tetra conferisce un’immunizzazione attiva nei confronti dei quattro ceppi di virus influenzali (due di sottotipo A e due di tipo B) contenuti nel vaccino. Fluad Tetra induce anticorpi umorali diretti contro le emoagglutinine. Questi anticorpi neutralizzano i virus influenzali.

Non vi sono livelli specifici dei titoli degli anticorpi responsabili dell’inibizione dell’emoagglutinazione (HI), dopo vaccinazione con un vaccino antinfluenzale inattivato, che siano associati a protezione nei confronti del virus influenzale, ma i titoli degli anticorpi HI sono stati utilizzati come misura dell’efficacia del vaccino.

Gli anticorpi diretti contro un tipo o sottotipo di virus influenzale conferiscono una protezione limitata o nessuna protezione nei confronti di un altro tipo o sottotipo di virus influenzale. Inoltre, è possibile che gli anticorpi diretti contro una variante antigenica di virus influenzale non proteggano da una nuova variante antigenica dello stesso tipo o sottotipo.

Fluad Tetra contiene l’adiuvante MF59C.1 (MF59), destinato a potenziare e ampliare la risposta immunitaria antigene-specifica e a prolungare la durata della risposta immunitaria.

Si raccomanda la rivaccinazione annuale, poiché l’immunità diminuisce nel corso dell’anno dopo la vaccinazione e i ceppi circolanti dei virus influenzali cambiano di anno in anno.

Effetti farmacodinamici

Popolazione anziana (età pari o superiore a 65 anni)

Immunogenicità

L’immunogenicità di Fluad Tetra è stata valutata nello studio clinico V118_20, uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso un comparatore, condotto durante la stagione influenzale 2017-2018 nell’emisfero settentrionale. Soggetti anziani di età pari o superiore a 65 anni sono stati randomizzati (2:1:1) a ricevere Fluad Tetra, il vaccino antinfluenzale trivalente adiuvato autorizzato (Fluad, aTIV-1) o un vaccino antinfluenzale trivalente adiuvato contenente il ceppo B alternativo (aTIV-2).

I soggetti eleggibili erano uomini o donne di età ≥ 65 anni, sani o affetti da comorbilità che aumentavano il rischio di complicanze dell’influenza. L’età media all’arruolamento dei soggetti che hanno ricevuto Fluad Tetra era di 72,4 anni. Le donne erano il 58,2% della popolazione in studio.

Gli endpoint di immunogenicità valutati 3 settimane dopo la vaccinazione sono stati la media geometrica del titolo anticorpale (geometric mean antibody titre, GMT) di inibizione dell’emoagglutinazione (haemagglutination inhibition, HI) e la percentuale di sieroconversione HI (titolo HI pre-vaccinazione < 1:10 e titolo HI post-vaccinazione ≥ 1:40 o aumento di almeno 4 volte rispetto a un titolo HI pre-vaccinazione ≥ 1:10). Fluad Tetra ha soddisfatto i criteri di non inferiorità per tutti e 4 i ceppi influenzali e i criteri di superiorità rispetto al ceppo B alternativo non incluso nei comparatori Fluad aTIV. I dati di non inferiorità sono riassunti nella Tabella 2.

Tabella 2. GMT e percentuali di sieroconversione post-vaccinazione nei soggetti anziani di età pari o superiore a 65 anni

GMT (IC 95%) Rapporto GMTa
Ceppo Fluad Tetra N = 872 aTIV-1
(B-Victoria) N = 436
aTIV-2
(B-Yamagata) N = 433
aTIVd/Fluad Tetra (IC 95%)
A/H1N1 65,0
(57,8; 73,1)
75,2
(66,7; 84,7)
1,2
(1,1; 1,3)
A/H3N2 294,9
(261,9; 332,1)
293,3
(259,9; 331,0)
1,0
(0,9; 1,1)
B/Yamagata 24,7
(22,7; 26,8)
NP 24,3
(22,0; 26,8)
1,0
(0,9; 1,1)
B/Victoria 30,8
(28,3; 33,5)
30,1
(27,3; 33,2)
NP 1,0
(0,9; 1,1)
Sieroconversione %c (IC 95%) Differenza di sieroconversioneb
Ceppo Fluad Tetra N = 872 aTIV-1
(B-Victoria) N = 436
aTIV-2
(B-Yamagata) N = 433
aTIVd – Fluad Tetra (IC 95%)
A/H1N1 35,2
(32,0; 38,5)
38,4
(35,2; 41,8)
3,2
(-1,3; 7,8)
A/H3N2 39,3
(36,1; 42,7)
39,7
(36,4; 43,0)
0,4
(-4,2; 5,0)
B/Yamagata 16,4
(14,0; 19,0)
NP 15,5
(12,2; 19,2)
-0,9
(-5,1; 3,3)
B/Victoria 13,4
(11,2; 15,9)
12,2
(9,2; 15,6)
NP -1,3
(-5,1; 2,6)

Abbreviazioni: GMT = media geometrica del titolo anticorpale; IC = intervallo di confidenza; NP = non pertinente.

aTIV-1: vaccino antinfluenzale trivalente a subunità, inattivato, prodotto da uova, adiuvato con MF59, autorizzato, FLUAD TIV contenente B-Victoria; aTIV-2: vaccino antinfluenzale trivalente a subunità, inattivato, prodotto da uova, adiuvato con MF59, contenente B-Yamagata N = numero di soggetti vaccinati con dati disponibili per l’endpoint di immunogenicità elencato (set per protocollo).

a La non inferiorità per il rapporto GMT è stata definita in questo modo: il limite superiore dell’IC 95% bilaterale per il rapporto delle GMT non superava 1,5.

b La non inferiorità per la differenza di sieroconversione è stata definita in questo modo: il limite superiore dell’IC 95% bilaterale per la differenza di sieroconversione non superava il 10%.

c La sieroconversione è stata definita come un titolo HI pre-vaccinazione < 1:10 e un titolo HI post-vaccinazione ≥ 1:40 o un aumento di almeno 4 volte rispetto a un titolo HI pre-vaccinazione ≥ 1:10.

d I gruppi vaccinali aTIV-1 e aTIV-2 sono raggruppati per l’analisi dei ceppi A/H1N1e A/H3N2. Per B/Victoria aTIV = aTIV-1, per B/Yamagata aTIV = aTIV-2.

Immunogenicità di aTIV

L’immunogenicità di Fluad (formulazione trivalente) è applicabile a Fluad Tetra, dal momento che entrambi i vaccini sono prodotti con la stessa procedura e hanno composizioni sovrapponibili.

V70_27 è stato un ampio studio multicentrico di fase 3, randomizzato, controllato, con osservatore cieco, volto a valutare l’immunogenicità e la sicurezza di Fluad rispetto a un vaccino non adiuvato ed è stato condotto nel 2010-2011. I soggetti sono stati randomizzati 1:1 a ricevere una singola dose di 0,5 mL di Fluad o una singola dose di un vaccino antinfluenzale non adiuvato. Tutti i soggetti sono stati seguiti per circa un anno dopo la vaccinazione.

È stato randomizzato e vaccinato un totale di 7.082 soggetti, inclusi 3.541 soggetti in ciascuno dei gruppi riuniti di Fluad e del vaccino non adiuvato. Un totale di 2.573 soggetti (1.300 nel gruppo Fluad e 1.273 nel gruppo del vaccino non adiuvato) è stato considerato “ad alto rischio” (con malattie croniche di base comprendenti insufficienza cardiaca congestizia, malattia polmonare ostruttiva cronica, asma, malattia epatica, insufficienza renale e/o neurologica/neuromuscolare o malattie metaboliche come il diabete mellito).

L’obiettivo primario di una superiorità di Fluad verso il vaccino non adiuvato non è stato raggiunto per tutti i ceppi omologhi. I rapporti GMT sono stati compresi tra 1,15 e 1,61, con il limite inferiore dell’IC 95% di 1,08, e le differenze nelle percentuali di sieroconversione sono state comprese tra 3,2% e 13,9%, con il limite inferiore dell’IC 95% di 1,1%.

Fluad ha indotto titoli anticorpali maggiori per A/H3N2 che si sono mantenuti fino a 12 mesi post- vaccinazione. I risultati sono stati simili per i soggetti ad alto rischio con comorbilità predefinite.

Efficacia

Non sono stati eseguiti studi di efficacia con Fluad Tetra. Gli studi osservazionali di efficacia eseguiti con Fluad (formulazione trivalente) sono rilevanti per Fluad Tetra, dal momento che entrambi i vaccini sono prodotti con la stessa procedura e hanno composizioni sovrapponibili.

Popolazione pediatrica (età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni)

L’uso di Fluad Tetra non è indicato nei bambini, vedere paragrafo 4.2.

L’efficacia, l’immunogenicità e la sicurezza di Fluad Tetra sono state valutate in uno studio clinico multicentrico, randomizzato, con osservatore cieco, controllato (V118_05), condotto durante le stagioni 2013-14 (stagione 1) e 2014-15 (stagione 2) nell’emisfero settentrionale, in bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 6 anni. I bambini di età inferiore a 3 anni hanno ricevuto 0,25 mL di vaccino e i bambini più grandi hanno ricevuto 0,5 mL di vaccino. I bambini naïve alla vaccinazione antinfluenzale precedente hanno ricevuto due dosi di vaccino a distanza di almeno 4 settimane.

10.644 bambini sono stati arruolati e randomizzati 1:1 a ricevere Fluad Tetra o il vaccino comparatore non adiuvato: 5.352 bambini sono stati arruolati nel gruppo Fluad Tetra e 5.292 bambini sono stati arruolati nel gruppo del vaccino comparatore non adiuvato.

Immunogenicità

Una sottopopolazione di bambini arruolati nello studio è stata valutata in merito alla risposta immunologica a Fluad Tetra e al comparatore non adiuvato. L’immunogenicità è stata valutata prima della (di ogni) vaccinazione e 3 settimane dopo l’ultima vaccinazione. La sottopopolazione per la valutazione dell’immunogenicità comprendeva un totale di 2.286 bambini (Fluad Tetra: N = 1.481; vaccino comparatore non adiuvato: N = 1.405).

Con Fluad Tetra è stata dimostrata una risposta immunitaria maggiore rispetto al vaccino comparatore non adiuvato. Inoltre, nei bambini naïve al vaccino antinfluenzale i titoli anticorpali 4 settimane dopo la prima vaccinazione e 3 settimane dopo la seconda vaccinazione erano maggiori nei soggetti che avevano ricevuto Fluad Tetra. 12 mesi dopo la vaccinazione, la persistenza della risposta immunitaria era maggiore nel gruppo Fluad Tetra rispetto al gruppo vaccino comparatore non adiuvato.

Efficacia

L’efficacia del vaccino è stata valutata nella prevenzione della prima comparsa di influenza confermata dai dati di laboratorio associata a malattia di tipo influenzale (influenza-like illness, ILI) sintomatica. La malattia di tipo influenzale è stata definita come la presenza di febbre pari o superiore a 37,8 °C associata a uno qualsiasi dei seguenti sintomi: tosse, mal di gola, congestione nasale o naso che cola a ≥ 21 giorni e ≤ 180 giorni dopo l’ultima vaccinazione o fino alla fine della stagione influenzale, a seconda del periodo più lungo. Nei soggetti con ILI sono stati raccolti tamponi nasofaringei che sono stati analizzati per l’influenza A (A/H1N1 e A/H3N2) e B (entrambe le linee) mediante reazione a catena della polimerasi-trascrittasi inversa (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction, RT-PCR). In totale, durante lo studio, si sono verificati 508 casi di prima comparsa di influenza confermata mediante RT-PCR: 10 durante la stagione 1 e 498 durante la stagione 2. La maggior parte dei casi di influenza erano A/H3N2. In base all’antigene tipizzazione, è stato stabilito che più del novanta per cento dei ceppi A/H3N2 della stagione 2 era antigenicamente diverso dal ceppo vaccinale H3N2 propagato in uova A/Texas/50/2012.

L’efficacia del vaccino è stata valutata rispetto al vaccino antinfluenzale comparatore non adiuvato. L’efficacia relativa del vaccino (rVE) tra Fluad Tetra e il gruppo vaccino comparatore in soggetti di età compresa tra ≥ 6 e < 72 mesi è stata -0,67 [95% CI: -19,81; 15,41]) non corrispondente all’obiettivo primario dello studio.

Sicurezza

I dati relativi alla sicurezza sono stati raccolti fino a 12 mesi dopo la somministrazione dell’ultima vaccinazione.

Nei soggetti che hanno ricevuto Fluad Tetra è stata segnalata un’incidenza maggiore delle reazioni locali e sistemiche rispetto al vaccino antinfluenzale con comparatore non adiuvato.

Le reazioni avverse più comunemente segnalate (> 10%) erano dolorabilità (43,2%), irritabilità (27,1%), sonnolenza (26,3%), cambiamento delle abitudini alimentari (22,5%), febbre (19,1%), diarrea (12,3%) e vomito (10,3%).

L’Agenzia europea dei medicinali ha rinviato l’obbligo di presentare i risultati degli studi con Fluad Tetra in uno o più sottogruppi della popolazione pediatrica per la prevenzione dell’infezione da influenza. Vedere paragrafo 4.2. per informazioni sull’uso pediatrico.

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Non pertinente.

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

I dati preclinici non rivelano rischi particolari per l’uomo sulla base di studi convenzionali di tossicità a dosi ripetute, tossicità della riproduzione e dello sviluppo, tollerabilità a livello locale e sensibilizzazione.

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Per l’adiuvante: vedere anche paragrafo 2. Sodio cloruro Potassio cloruro Potassio fosfato monobasico Sodio fosfato dibasico diidrato Magnesio cloruro esaidrato Calcio cloruro diidrato Acqua per preparazioni iniettabili

 

06.2 Incompatibilità

Indice

In assenza di studi di compatibilità, questo medicinale non deve essere miscelato con altri medicinali.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

1 anno

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Conservare in frigorifero (2 °C – 8 °C). Non congelare. Smaltire il vaccino se è stato congelato. Tenere la siringa preriempita nell’imballaggio esterno per proteggere il medicinale dalla luce.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

0,5 mL di sospensione iniettabile in siringa preriempita (vetro di tipo I) con stantuffo (gomma bromobutilica), fornita con o senza ago.

Confezione da 1 siringa preriempita con ago Confezione da 1 siringa preriempita senza ago Confezione da 10 siringhe preriempite con aghi Confezione da 10 siringhe preriempite senza aghi È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Agitare leggermente prima dell’uso.

Dopo che è stato agitato, il vaccino si presenta normalmente come sospensione bianca lattiginosa.

Prima della somministrazione, ispezionare visivamente il contenuto di ogni siringa preriempita per escludere la presenza di particelle e/o cambiamento dell’aspetto. In caso contrario, non somministrare il vaccino. Non usare il vaccino se è stato congelato. Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.

Quando si utilizza una siringa preriempita fornita senza ago, rimuovere la capsula di chiusura della siringa e applicare un ago idoneo per la somministrazione. Per le siringhe Luer Lock, rimuovere la capsula di chiusura svitandola in senso antiorario. Dopo aver rimosso la capsula di chiusura, applicare un ago sulla siringa avvitandolo in senso orario fino a fissarlo. Una volta fissato l’ago, rimuovere la protezione dell’ago e somministrare il vaccino.

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

Seqirus Netherlands B.V. Paasheuvelweg 28 1105 BJ Amsterdam Paesi Bassi

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

EU/1/20/1433/001 EU/1/20/1433/002 EU/1/20/1433/003 EU/1/20/1433/004

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Data della prima autorizzazione: 20 maggio 2020

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

Documento messo a disposizione da A.I.FA. in data: 04/09/2021

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *