Pubblicità

Azitromicina Almus Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Azitromicina Almus


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

AZITROMICINA ALMUS 500 mg compresse rivestite con film Medicinale Equivalente

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.
Pubblicità

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è AZITROMICINA ALMUS e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di prendere AZITROMICINA ALMUS
  3. Come prendere AZITROMICINA ALMUS
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare AZITROMICINA ALMUS
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

    1. Che cos’è AZITROMICINA ALMUS e a cosa serve

      AZITROMICINA ALMUS contiene il principio attivo azitromicina, un antibiotico azalide che appartiene al gruppo di medicinali chiamati “macrolidi”. Azitromicina blocca la crescita dei batteri sensibili.

      AZITROMICINA ALMUS è indicato per il trattamento delle seguenti infezioni delle vie respiratorie (causate da germi sensibili all'azitromicina) :

      infezioni delle alte vie respiratorie,incluse infiammazione dei seni nasali (sinusite),infiammazione delle tonsille(tonsillite) e infezione della gola (faringite),

      • infezioni delle basse vie respiratorie:incluse bronchite e polmonite,infezioni dell’orecchio

        medio(otite media acuta)infezioni della bocca e dell’esofago(infezioni odontostomatologiche)

      • infezioni della cute e dei tessuti molli,
      • infezioni dell’apparato genitale provocate da Chlamydia trachomatis e da Haemophilus ducreyi(infezioni trasmesse per via sessuale),

  1. Cosa deve sapere prima di prendere AZITROMICINA ALMUS Non prenda AZITROMICINA ALMUS

    • se è allergico all’azitromicina, all’eritromicina, ad altri antibiotici chiamati “macrolidi” o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6).

      Avvertenze e precauzioni

      Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere AZITROMICINA ALMUS:

      • se ha o ha mai avuto problemi al fegato oppure se sta prendendo o ha preso recentemente altri medicinali che possono provocare problemi al fegato (vedere paragrafo “Altri medicinali e AZITROMICINA ALMUS”). In questi casi è necessaria cautela prima di iniziare il trattamento con AZITROMICINA ALMUS;
      • se è in trattamento con l’ergotamina o con i suoi derivati (vedere paragrafo “Altri medicinali e

        AZITROMICINA ALMUS”);

      • se soffre di gravi problemi ai reni (insufficienza renale grave);
      • se soffre di disturbi del ritmo del battito del cuore. Anche AZITROMICINA ALMUS può provocare alterazioni del ritmo del cuore lievi,ma in alcuni casi anche fatali (vedere paragrafo 4 “Possibili effetti indesiderati”).

        Pertanto, questo medicinale deve essere usato con cautela:

        • in pazienti con alterazioni congenite del ritmo del cuore, con un ritmo cardiaco molto basso

          (bradicardia), con malattie del ritmo del cuore (aritmie) o con gravi problemi del cuore (grave insufficienza cardiaca);

        • in pazienti in trattamento con altri medicinali che possono influenzare il ritmo del cuore,

          come chinidina, procainamide, dofetilide, amiodarone, sotalolo (medicinali contro le anomalie del ritmo cardiaco),cisapride (medicinale contro il reflusso del contenuto dello stomaco nell’esofago), terfenadina (medicinale contro le allergie), pimozide (medicinale contro i disturbi mentali), citalopram (medicinale contro la depressione), moxifloxacina, levofloxacina, clorochina (antibiotici);

        • in pazienti con bassi livelli di potassio e di magnesio nel sangue;
        • negli anziani e nelle donne.

          Informi il medico se una qualsiasi delle seguenti condizioni si manifesta o peggiora durante il trattamento con AZITROMICINA ALMUS (vedere anche paragrafo 4 “Possibili effetti indesiderati”):

      • gravi reazioni allergiche incluse gravi reazioni a livello della pelle che possono interessare anche

        altri organi e provocare febbre. In caso di reazione allergica, interrompa immediatamente il trattamento con AZITROMICINA ALMUS e si rivolga al medico;

      • sintomi di problemi al fegato come improvvisa comparsa di debolezza, colorazione gialla della cute

        o delle mucose, urine di colore scuro, facili sanguinamenti, sintomi cerebrali (per esempio confusione mentale, alterazione del livello di coscienza o coma). Interrompa immediatamente il trattamento con AZITROMICINA ALMUS e si rivolga al medico che la sottoporrà a degli esami medici per valutare le condizioni del fegato;

      • vomito o irritabilità nel suo bambino (se è un neonato nei primi 42 giorni di vita) che compaiono

        dopo la poppata. Questo medicinale può provocare il restringimento di un tratto dello stomaco. In caso di comparsa di questi sintomi si rivolga immediatamente al medico che cura il suo bambino;

      • sintomi di nuove infezioni o persistenza dei sintomi dell’infezione in corso. Questa situazione

        potrebbe essere causata da batteri che non sono sensibili a AZITROMICINA ALMUS (batteri resistenti) oppure da microrganismi diversi dai batteri (infezione da funghi);

      • insorgenza di diarrea, che può essere di tipo lieve, ma in alcuni casi può provocare il decesso (colite

        fatale). La diarrea può verificarsi con l’uso di quasi tutti gli antibiotici, compreso AZITROMICINA ALMUS, ed è dovuta all’alterazione della normale flora batterica dell’intestino che permette così la crescita eccessiva di un batterio chiamato Clostridium difficile. In caso di diarrea, il medico la sottoporrà ad attenti controlli perché l’infezione da Clostridium difficile può verificarsi anche due mesi dopo la fine del trattamento ,con questo medicinale;la

      • comparsa o peggioramento di debolezza muscolare e di facile affaticabilità, cioè dei sintomi della

    miastenia gravis.

    Bambini

    Le compresse non sono raccomandate. I bambini e adolescenti con peso corporeo inferiore a 45 kg devono usare altre forme di questo medicinale.

    Rivolgersi al medico prima di somministrare qualsiasi medicinale.

    Altri medicinali e AZITROMICINA ALMUS

    Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

    Informi il medico se sta assumendo uno dei seguenti medicinali perché è necessaria cautela:

    • antiacidi (medicinali contro l’acidità di stomaco). Se lei è in trattamento sia con antiacidi che con AZITROMICINA ALMUS, non deve prendere questi due medicinali contemporaneamente;
    • digossina (medicinale utilizzatoper l’insufficienza cardiaca )). In caso di assunzione

      contemporanea con AZITROMICINA ALMUS, la dose di digossina deve essere attentamente controllata;

    • colchicina (utilizzata per la gotta e la febbre mediterranea familiare);
    • zidovudina (medicinale contro le infezioni da virus del HIV);
    • ergotamina (medicinale contro l’emicrania). L’assunzione contemporanea con AZITROMICINA ALMUS è sconsigliata perché si possono verificare disturbi della circolazione del sangue, specialmente alle dita delle mani e dei piedi (crisi di ergotismo);
    • statine (medicinali per abbassare i livelli dei grassi nel sangue). L’assunzione concomitante

      con AZITROMICINA ALMUS può causare rottura delle cellule dei muscoli (rabdomiolisi);

    • ciclosporina (medicinale contro il rigetto in caso di trapianto d’organo). In caso di assunzione contemporanea con AZITROMICINA ALMUS, la dose di ciclosporina deve essere attentamente controllata;
    • anticoagulanti orali di tipo cumarinico (es. warfarin). L’assunzione contemporanea con

    AZITROMICINA ALMUS può provocare un aumento dell’effetto anticoagulante di questi medicinali.

    AZITROMICINA ALMUS non deve essere preso assieme ad altri medicinali che possono influenzare il ritmo del cuore (vedere paragrafo “Avvertenze e precauzioni”).

    AZITROMICINA ALMUS con cibi e bevande

    AZITROMICINA ALMUS può essere preso sia a stomaco pieno che a stomaco vuoto. Prenda preferibilmente questo medicinale a stomaco pieno.

    Gravidanza e allattamento

    Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

    Gravidanza

    Non ci sono informazioni sufficienti sulla sicurezza di AZITROMICINA ALMUS assunto durante la gravidanza. Pertanto, in caso di gravidanza il medico le prescriverà questo medicinale solo se strettamente necessario.

    Allattamento

    AZITROMICINA ALMUS passa nel latte materno. Pertanto, se lei sta allattando al seno il medico le prescriverà questo medicinale solo se strettamente necessario.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Non è noto se questo medicinale altera la capacità di guidare veicoli o utilizzare macchinari.

    AZITROMICINA ALMUS contiene lattosio

    Questo medicinale contiene lattosio, un tipo di zucchero. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri lo contatti prima di prendere questo medicinale.

  2. Come prendere AZITROMICINA ALMUS

    Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

    Assuma le compresse intere e sempre in una dose singola al giorno, indipendentemente dai pasti; tuttavia se assume le compresse dopo i pasti, può diminuire la comparsa di effetti indesiderati allo stomaco e all’intestino (Vedere paragrafo “Possibili effetti indesiderati”).

    Uso negli adulti

    • Per il trattamento delle infezioni delle alte e basse vie respiratorie (sinusite, tonsillite, faringite, bronchite e polmonite), della cute e dei tessuti molli e delle infezioni odontostomatologiche:

      la dose raccomandata è 500 mg al giorno, in un'unica somministrazione, per 3 giorni consecutivi.

    • Per il trattamento delle infezioni trasmesse per via sessuale, causate da ceppi sensibili di Chlamydia trachomatis o di Haemophilus ducreyi:

    la dose raccomandata è 1000 mg, assunti una sola volta, in un'unica somministrazione orale.

    Uso nei bambini

    Questo medicinale non deve essere dato ai bambini di peso corporeo inferiore ai 45 Kg.

    Per i bambini di peso corporeo pari o superiore a 45 Kg, la dose raccomandata è di 1 compressa (500 mg) al giorno in una sola somministrazione, per 3 giorni.

    La dose totale massima consigliata per qualsiasi terapia pediatrica è di 1500 mg.

    Pazienti particolari

    Se lei è anziano, ha problemi al fegato lievi o moderati oppure ha problemi ai reni lievi o moderati, il medico le potrà prescrivere gli stessi dosaggi sopra riportati.

    Se prende più AZITROMICINA ALMUS di quanto deve

    In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di questo medicinale consulti immediatamente il medico o si rivolga all’ospedale più vicino.

    Se dimentica di prendere AZITROMICINA ALMUS

    Se dimentica una dose, la prenda non appena se ne ricorda. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della compressa.

    Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

  3. Possibili effetti indesiderati

    Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

    I seguenti effetti indesiderati si sono manifestati dopo avere preso AZITROMICINA ALMUS. INTERROMPA immediatamente l’uso di Azitromicina Almus se manifesta i seguenti effetti indesiderati:

    • grave reazione allergica (shock anafilattico)
    • gonfiore del viso, della lingua e della gola con conseguente incapacità a deglutire e a respirare (angioedema), aumento della sensibilità della cute e delle mucose
    • grave infiammazione dell’ultima parte dell’intestino chiamato colon, causata dalla crescita

      eccessiva di un batterio chiamato Clostridium difficile (colite pseudomembranosa)

    • grave eruzione cutanea associata ad aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue, chiamati eosinofili, sintomi che possono colpire uno o più organi e febbre (DRESS) (frequenza molto rara)
    • eruzione cutanea caratterizzata dalla rapida comparsa di aree arrossate della cute cosparse di

      piccole pustole (pustolosi esantematica acuta generalizzata)(frequenza rara)

    • gravi reazioni acute da ipersensibilità che coinvolgono la pelle e le mucose (sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, eritema multiforme)(frequenza non nota)
    • gravi problemi al fegato (grave insufficienza epatica), perché a volte possono provocare il

      decesso

    • morte improvvisa e massiva delle cellule del fegato (epatite fulminante)
    • reazione tossica del fegato con morte delle cellule
    • anemia per distruzione dei globuli rossi
    • perdita improvvisa della coscienza (sincope)
    • infiammazione del pancreas (pancreatite)

    Si rivolga al medico se manifesta uno dei seguenti effetti indesiderati:

    Molto comune (possono interessare più di 1 persona su 10):

    • diarrea

      Comune (possono interessare fino a 1 persona su 10):

    • mal di testa
    • vomito
    • dolore addominale
    • nausea
    • diminuzione della quantità di bicarbonato nel sangue
    • diminuzione del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati linfociti
    • aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati eosinofili
    • aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati basofili
    • aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati monociti
    • aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati neutrofili

      Non comune (possono interessare fino a 1 persona su 100):

    • infezione della vagina e/o della bocca da Candida (un fungo)
    • infezione da parte di microrganismi chiamati “funghi”
    • infezione da parte di microrganismi chiamati “batteri”
    • disturbi respiratori
    • polmonite
    • faringite
    • gastroenterite
    • rinite
    • diminuzione del numero dei globuli bianchi nel sangue (leucopenia)
    • diminuzione del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati neutrofili (neutropenia)
    • diminuzione del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue chiamati eosinofili (eosinofilia)
    • diminuzione o assenza di appetito
    • nervosismo
    • insonnia
    • capogiri
    • sonnolenza
    • alterazioni della sensibilità in diverse parti del corpo
    • distorsione o diminuzione della capacità di sentire i sapori
    • disturbi della vista
    • disturbi dell’orecchio
    • vertigini
    • percezione accentuata del battito cardiaco
    • vampate di calore
    • difficoltà a respirare (dispnea)
    • perdita di sangue dal naso (epistassi)
    • stitichezza
    • produzione di aria nell’intestino
    • disturbi allo stomaco
    • gastrite
    • difficoltà o dolore a inghiottire
    • gonfiore dell’addome
    • bocca secca
    • eruttazioni
    • ulcere della bocca
    • aumento della produzione di saliva
    • eruzioni della cute
    • prurito
    • orticaria
    • dermatite
    • pelle secca
    • sudorazione eccessiva
    • artrosi
    • dolore ai muscoli
    • mal di schiena
    • dolori al collo
    • dolore nell’urinare
    • dolore al rene
    • perdita di sangue atipica, abbondante e protratta dalla vagina
    • disturbi ai testicoli
    • gonfiore
    • debolezza
    • malessere
    • fatica
    • gonfiore della faccia
    • dolore al torace
    • febbre
    • dolore
    • gonfiore delle gambe e dei piedi
    • alterazione degli esami di laboratorio per valutare il funzionamento del fegato
    • aumento della quantità di bilirubina nel sangue (una sostanza prodotta dal fegato)
    • aumento della quantità di urea nel sangue (una sostanza prodotta dal fegato)
    • aumento della quantità di creatinina nel sangue (una sostanza prodotta dai muscoli)
    • variazioni della quantità di potassio e sodio nel sangue (sali minerali)
    • aumento della quantità di fosfatasi alcalina nel sangue (sostanza prodotta in vari tessuti del corpo)
    • aumento della quantità di cloruro nel sangue (sale minerale)
    • aumento della quantità di glucosio (uno zucchero) nel sangue
    • aumento del numero di piastrine nel sangue
    • diminuzione del numero dei globuli rossi nel sangue
    • aumento della quantità di bicarbonato nel sangue
    • complicazioni dopo manovre mediche o chirurgiche

      Raro (possono interessare fino a 1 persona su 1.000):

    • agitazione
    • alterazione del funzionamento del fegato
    • colorazione giallastra della cute e delle mucose (ittero)
    • sensibilità accentuata della cute ai raggi del sole (fotosensibilità)
    • eruzione cutanea caratterizzata dalla rapida comparsa di aree arrossate della cute cosparse di piccole pustole (piccole bolle piene di liquido bianco/giallo)

      Molto raro (possono interessare fino a 1 persona su 10.000):

    • grave eruzione cutanea associata ad aumento del numero di un tipo di globuli bianchi del sangue, chiamati eosinofili, sintomi che possono colpire uno o più organi e febbre (DRESS)

      Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

    • diminuzione del numero delle piastrine nel sangue
    • convulsioni
    • diminuzione della sensibilità di una qualsiasi area del corpo a uno stimolo
    • aggressività
    • ansia
    • delirio
    • allucinazioni
    • eccessiva attività motoria e agitazione (agitazione psicomotoria)
    • perdita totale o parziale della capacità di sentire odori
    • perdita totale della capacità di sentire i sapori
    • grave debolezza muscolare (miastenia gravis)
    • disturbi dell’udito
    • sordità
    • ronzio alle orecchie
    • aumento della frequenza dei battiti del cuore, causato da una particolare anomalia del ritmo cardiaco (aritmia) chiamata “torsioni di punta”
    • disturbi del normale ritmo del battito del cuore chiamati aritmie (es. tachicardia ventricolare,

      prolungamento dell’intervallo QT) che possono essere accertati mediante un esame chiamato “elettrocardiogramma”

    • diminuzione della pressione del sangue (ipotensione)
    • alterazione del colore della lingua
    • dolore alle articolazioni
    • gravi problemi ai reni (insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale)

    Segnalazione degli effetti indesiderati

    Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una- sospetta-reazione-avversa. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

  4. Come conservare AZITROMICINA ALMUS

    Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Questo medicinale non richiede nessuna particolare condizione di conservazione.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  5. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene AZITROMICINA ALMUS

– Il principio attivo è azitromicina diidrato. Ogni compressa contiene 524,1 mg di azitromicina diidrato corrispondenti a 500 mg di azitromicina.

Pubblicità

– Gli altri componenti sono calcio idrogeno fosfato anidro, amido pregelatinizzato, sodio laurilsolfato, croscarmellosa sodica, carmellosa sodica, magnesio stearato.

Rivestimento della compressa: ipromellosa (E464), titanio diossido (E171), triacetina (E1518), lattosio monoidrato.

Pubblicità

Descrizione dell’aspetto di AZITROMICINA ALMUS e contenuto della confezione

Confezione contenente 3 compresse da 500 mg in blister.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Pubblicità

Almus S.r.l. – Via Cesarea, 11/10 – 16121 Genova

Pubblicità

Produttore

Special Product’s Line S.p.A. – Via Fratta Rotonda Vado Largo, 1 – 03012 Anagni (FR)

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *