Antiscabbia Candioli: effetti collaterali

Antiscabbia candioli (Benzile Benzoato + Benzocaina + Clofenotano) è un farmaco spesso utilizzato per le seguenti malattie:

Il prodotto è indicato nel trattamento delle infestazioni sostenute da Sarcoptes Scabiei (acaro della scabbia) e di tutte le altre forme parassitarie pruriginose.

Antiscabbia candioli: effetti collaterali

Pubblicità

Come tutti i farmaci, però, anche Antiscabbia candioli ha effetti collaterali (chiamati anche “effetti indesiderati”), reazioni avverse e controindicazioni che, se spesso sono poco rilevanti dal punto di vista clinico (piccoli disturbi sopportabili), talvolta possono essere assai gravi ed imprevedibili.

Diventa quindi importantissimo, prima di iniziare la terapia con Antiscabbia candioli, conoscerne le controindicazioni, le speciali avvertenze per l’uso e gli effetti collaterali, in modo da poterli segnalare, alla prima comparsa, al medico curante o direttamente all’ Agenzia Italiana per il FArmaco (A.I.FA.).

Antiscabbia candioli: controindicazioni

L’impiego del prodotto è controindicato in quei soggetti che presentino forme di ipersensibilità verso uno o più componenti della formulazione.

Antiscabbia candioli: effetti collaterali

Il prodotto è normalmente ben tollerato anche a seguito di applicazioni ripetute.

Occasionalmente si può riscontrare un transitorio senso di bruciore e, in soggetti particolarmente sensibili, si possono manifestare fenomeni di natura allergica caratterizzati soprattutto da eruzioni cutanee.

In tal caso sospendere il trattamento ed intraprendere una terapia idonea (detergere la cute con acqua e sapone ed applicare un preparato antistaminico). In questi casi evitare di ripetere l’applicazione.

Antiscabbia candioli: avvertenze per l’uso

Da utilizzarsi solo in caso di infestazioni parassitarie e solo per uso esterno. Evitare il contatto con gli occhi e le mucose : in caso di contatto accidentale, lavare abbondantemente con acqua la parte interessata. Non utilizzare il prodotto su bambini al di sotto di un anno di età.

Avvertenze

Terminato l’impiego, risciacquare a lungo le mani con acqua corrente e sapone. Non contaminare con il prodotto cibi, bevande e recipienti destinati a contenerli. Tenere fuori dalla portata dei bambini.


Ricordiamo che anche i cittadini possono segnalare gli effetti collaterali dei farmaci.

In questa pagina si trovano le istruzioni per la segnalazione:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/reazioni-avverse-da-farmaci/

Questo invece è il modulo da compilare e da inviare al responsabile della farmacovigilanza della propria regione:

https://www.torrinomedica.it/wp-content/uploads/2019/11/scheda_aifa_cittadino_16.07.2012.pdf

Ed infine ecco l’elenco dei responsabili della farmacovigilanza con gli indirizzi email a cui inviare il modulo compilato:

https://www.torrinomedica.it/burocrazia-sanitaria/responsabili-farmacovigilanza/

Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.