Pubblicità

Rinovagos Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Rinovagos


Foglio illustrativo

RINOVAGOS 0,02 mg/erogazione Spray nasale, soluzione

Ipratropio bromuro (come idrato)

Medicinale equivalente

Categoria farmacoterapeutica

Ipratropio bromuro, principio attivo di Rinovagos appartiene alla categoria dei farmaci anticolinergici che, per somministrazione nasale, agiscono riducendo la secrezione nasale acquosa.

Indicazioni terapeutiche

Rinite vasomotoria colinergica.

Pubblicità

INFORMAZIONI PRIMA DELL'USO DEL MEDICINALE

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti.

Non utilizzate Rinovagos se siete sensibili all'atropina, se avete disturbi alla prostata, se avete problemi di ritenzione urinaria o di occlusione intestinale e se soffrite di glaucoma.

Precauzioni per l'uso

Occorre fare attenzione a non spruzzare Rinovagos negli occhi.

Qualora ciò avvenisse si manifesterebbe una dilatazione della pupilla, che si risolve di norma in poco tempo.

Qualora la dilatazione pupillare dovesse essere associata a dolore oculare si raccomanda al paziente di avvisare subito il Medico.

Interazioni

Per somministrazione di Rinovagos possono essere potenziati gli effetti di altri medicinali contenenti anticolinergici.

Non sono note interazioni con alcool, tabacco e cibi.

Avvertenze speciali

Uso durante la gravidanza e l'allattamento

Come per la maggior parte dei medicinali, si sconsiglia l'uso di Rinovagos in gravidanza, se non quando ritenuto assolutamente necessario da parte del Medico e comunque con particolare precauzione nel primo trimestre.

Rinovagos può essere utilizzato nel periodo dell'allattamento.

Benzalconio cloruro (BAC) contenuto come conservante in Rinovagos, specie quando usato per lunghi periodi, può provocare un rigonfiamento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione nasale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica.

Può causare broncospasmo.

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA UTILIZZAZIONE

Dose, modo e tempo di somministrazione

Adulti

Ogni spruzzo di Rinovagos eroga 0,02 mg di Ipratropio bromuro.

Si consiglia la somministrazione di due spruzzi per narice (pari a 0,08 mg di Ipratropio bromuro) per 3-4 volte al giorno.

Istruzioni per l'uso

Non è necessario agitare il flacone prima dell'uso. Si consiglia di procedere nel modo seguente:

  1. Pulire il naso con cura
  2. Togliere la clip di sicurezza
  3. Togliere il cappuccio protettivo
  4. Tenere il flacone con l'adattatore nasale rivolto verso l'alto
  5. Inserire l'adattatore in una narice e reclinare leggermente il capo all'indietro
  6. Premere per ottenere lo spruzzo
  7. Ripetere l'operazione nell'altra narice
  8. Rimettere il cappuccio protettivo
  9. Riapplicare la clip di sicurezza

Prima di somministrare Rinovagos per la prima volta occorre erogare 4 spruzzi all'aria per innescare la pompetta dosatrice fino a quando lo spray nebulizzato diventi visibile.

Se Rinovagos non viene utilizzato per più di una settimana occorre ripetere l'operazione di innesco erogando all'aria uno o più spruzzi fino a quando lo spray nebulizzato diventi visibile.

Per una ottimale distribuzione del prodotto, erogare uno spruzzo verso la parte alta della narice e l'altro verso il basso.

Non esistono studi che autorizzino l'impiego di Ipratropio bromuro nei bambini.

Sovradosaggio

Con Ipratropio bromuro i rischi da sovradosaggio, seppure accidentale, sono pratica- mente nulli.

Effetti indesiderati

Sono stati segnalati casi di secchezza nasale (croste), lievi striature di sangue sul secreto nasale, prurito e/o bruciore nasale.

Raramente sono stati segnalati episodi transitori di bocca asciutta, mal di testa, disturbi visivi, disturbi urinari.

SI INVITA IL PAZIENTE A COMUNICARE AL PROPRIO MEDICO O FARMACISTA QUALSIASI EFFETTO INDESIDERATO DIVERSO DA QUELLI SOPRA INDICATI.

Scadenza: vedere la data di scadenza indicata sulla confezione

ATTENZIONE: NON UTILIZZARE IL MEDICINALE DOPO LA DATA DI SCADENZA INDICATA SULLA CONFEZIONE.

La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Questo medicinale non richiede alcuna particolare precauzione per la conservazione.

Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini

Composizione

Un flacone contiene: Principio attivo

Ipratropio bromuro mg 4

(pari a mg 4,17 di Ipratropio bromuro idrato) Eccipienti

Benzalconio cloruro, Idrossipropilmetilcellulosa, Polietilenglicole 300, Acqua depurata.

Forma farmaceutica e contenuto

Spray nasale, soluzione.

Flacone per 200 spruzzi. Ogni spruzzo eroga 0,02 mg di Ipratropio bromuro.

Titolare AIC e Produttore

Valeas s.p.a. – Industria Chimica e Farmaceutica – Via Vallisneri 10 – 20133 Milano.

Controllato da :

Valeas s.p.a.

Data di approvazione da parte dell’AIFA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *