Pubblicità

Fluarix

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Fluarix: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

 

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

FLUARIX sospensione iniettabile in siringa preriempita. Vaccino influenzale (virus frammentati, inattivati).

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Virus influenzali frammentati, inattivati, dei seguenti ceppi*:

A/California/7/2009 (H1N1)pdm09 – ceppo equivalente (A/Christchurch/16/2010, NIB-74xp)

HA**15 microgrammi

A/Hong Kong/4801/2014(H3N2) – ceppo equivalente (A/Hong Kong/4801/2014, NYMC X- 263B) HA**15 microgrammi

B/Brisbane/60/2008 – ceppo equivalente (B/Brisbane/60/2008, tipo selvatico)

HA**15 microgrammi

Per una dose da 0,5 ml

* propagati in uova fertilizzate di galline provenienti da allevamenti sani

** emoagglutinina

Questo vaccino è conforme alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) (emisfero nord) e alle raccomandazioni dell’Unione Europea per la stagione influenzale 2016/2017.

Eccipienti con effetti noti

Questo medicinale contiene approssimativamente 3,75 mg di cloruro di sodio e approssimativamente 1,3 mg di sodio fosfato dibasico dodecaidrato per dose (vedere paragrafo 4.4).

Questo medicinale contiene approssimativamente 0,2 mg di potassio fosfato diidrogeno e approssimativamente 0,1 mg di potassio cloruro per dose (vedere paragrafo 4.4).

Fluarix può contenere tracce di uova (come ovoalbumina, proteine del pollo), formaldeide, gentamicina solfato e sodio desossicolato che sono utilizzati durante il processo di produzione (vedere paragrafo 4.3).

Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1.

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Sospensione iniettabile in siringa preriempita.

La sospensione si presenta da incolore a lievemente opalescente

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Profilassi dell’influenza, specialmente per quei soggetti che corrono un maggiore rischio di complicanze associate.

Fluarix è indicato negli adulti e nei bambini dai 6 mesi d’età. L’uso di Fluarix deve basarsi sulle raccomandazioni ufficiali.

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Posologia

Adulti: 0,5 ml

Popolazione pediatrica

Bambini a partire da 36 mesi in poi: 0,5 ml

Pubblicità

Bambini dai 6 ai 35 mesi: i dati clinici sono limitati. Possono essere somministrati dosaggi di 0,25 ml o 0,5 ml, per le istruzioni dettagliate sulla somministrazione della dose da 0,25 ml o della dose da 0,5 ml, vedere paragrafo 6.6. La dose somministrata deve essere in accordo con le raccomandazioni nazionali esistenti.

Per i bambini di età inferiore ai 9 anni che non sono stati precedentemente vaccinati contro l’influenza deve essere somministrata una seconda dose dopo un intervallo di almeno 4 settimane.

Bambini di età inferiore ai 6 mesi: non sono state stabilite la sicurezza e l’efficacia di Fluarix in bambini di età inferiore ai 6 mesi. Non sono disponibili dati.

Modo di somministrazione

L’immunizzazione deve essere effettuata mediante iniezione intramuscolare o sottocutanea profonda. Devono essere prese precauzioni prima della manipolazione o somministrazione del medicinale.

Per le istruzioni relative alla preparazione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 6.6.

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 o a qualsiasi componente che può essere presente come tracce quali uova (ovoalbumina, proteine del pollo) formaldeide, gentamicina solfato e sodio desossicolato.

L’immunizzazione deve essere rinviata nei pazienti con affezioni febbrili o infezione acuta.

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Come per tutti i vaccini iniettabili, un appropriato trattamento e controllo medico devono essere sempre prontamente disponibili nel caso di una reazione anafilattica conseguente alla somministrazione del vaccino.

Fluarix non deve in nessuna circostanza essere somministrato per via intravascolare.

La risposta anticorpale può essere insufficiente nei pazienti con immunosoppressione endogena o iatrogena.

Si può verificare sincope (svenimento) in seguito a, o anche prima di qualsiasi vaccinazione soprattutto negli adolescenti come risposta psicogena all’iniezione con ago. Essa può essere accompagnata da diversi segni neurologici quali disturbi visivi transitori, parestesia e movimenti tonico-clonici degli arti durante la fase di recupero. E’ importante che siano predisposte adeguate procedure per evitare lesioni conseguenti allo svenimento.

Interferenza con test sierologici Vedere paragrafo 4.5.

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè è praticamente ‘senza sodio’.

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol (39 mg) di potassio per dose, cioè è praticamente ‘senza potassio’.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Fluarix può essere somministrato contemporaneamente ad altri vaccini. L’immunizzazione deve però essere effettuata in arti differenti. Si deve considerare che la somministrazione contemporanea può intensificare le reazioni avverse.

La risposta immunologica può essere ridotta se il paziente è in trattamento con farmaci immunosoppressori.

In seguito alla vaccinazione influenzale sono stati osservati risultati falsi positivi nei test sierologici per identificare anticorpi verso l’HIV1, l’epatite C e, soprattutto, l’HTLV1 mediante il metodo ELISA. La tecnica del Western Blot consente di identificare i risultati falsi positivi ottenuti col test ELISA. Queste reazioni false positive transitorie possono essere dovute alla risposta IgM al vaccino.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

Gravidanza

Vaccini influenzali inattivati possono essere utilizzati durante tutte le fasi della gravidanza. Rispetto ai dati disponibili nel primo trimestre, per il secondo e terzo trimestre sono disponibili insiemi di dati più ampi riguardo la sicurezza; tuttavia, dati provenienti da tutto il mondo sull’uso di vaccini influenzali inattivati non indicano esiti avversi fetali o materni attribuibili al vaccino.

Allattamento al seno

Fluarix può essere usato durante l’allattamento al seno. Fertilità

Non sono disponibili dati sulla fertilità.

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Fluarix non ha influenza o ha un’influenza trascurabile sulla capacità di guidare e di usare macchinari.

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Riassunto del profilo di sicurezza

La sicurezza dei vaccini influenzali trivalenti inattivati viene valutata in studi clinici in aperto non controllati, effettuati come aggiornamento annuale, che includono almeno 50 adulti di età compresa fra i 18 e i 60 anni e almeno 50 anziani di età di 61 anni o più. La valutazione di sicurezza viene effettuata durante i primi tre giorni successivi alla vaccinazione.

Elenco delle reazioni avverse

Gli effetti indesiderati riportati sono stati osservati con le seguenti frequenze:

Molto comune (≥1/10)

Comune (da ≥1/100 a <1/10)

Non comune (da ≥1/1.000 a <1/100)

Dati dagli studi clinici

Classificazione per sistemi e organi Molto comune ≥1/10 Comuneda ≥1/100 a<1/10 Non comune da≥1/1.000 a <1/100
Patologie del sistemanervoso Cefalea*
Patologie della cute edel tessuto sottocutaneo Sudorazione*
Patologie del sistema muscoloscheletrico edel tessuto connettivo Mialgia Artralgia*
Patologie sistemiche econdizioni relative alla sede di somministrazione Febbre, affaticamento, brividi, malessere, Reazioni locali: dolore arrossamento, indurimento, gonfiore, , ecchimosi, *

Queste reazioni scompaiono normalmente nell’arco di 1-2 giorni senza necessità di trattamento

Popolazione pediatrica

In tre studi clinici sono stati vaccinati con Fluarix bambini sani dai 6 mesi ai 17 anni di età (più di 3500 bambini). Le seguenti reazioni avverse sono state riportate anche nella suddetta fascia d’età.

Classificazione per sistemi e organi Molto comune ≥1/10 Comuneda ≥1/100 a <1/10 Non comune da≥1/1.000 a <1/100
Disturbi del metabolismo edella nutrizione Perdita di appetito²
Disturbi psichiatrici Irritabilità²
Patologie del sistema nervoso Sonnolenza², cefalea³
Patologie gastrointestinali Sintomi gatrointestinali³
Patologie del sistemamuscoloscheletrico e del tessuto connettivo Dolori muscolari³, dolore alle articolazioni³,
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Febbre², affaticamento³. Reazioni locali: dolore¹, rossore¹, gonfiore¹, Febbre³, brividi³

¹riportate in bambini dai 6 mesi ai 17 anni di età

²riportate in bambini dai 6 mesi fino a meno di 6 anni di età

³riportate in bambini dai 6 ai 17 anni di età

Dati Post-marketing

Le reazioni avverse derivanti dalla sorveglianza post-marketing sono, similarmente alle reazioni che sono state osservate durante gli studi clinici, le seguenti:

Patologie del sistema emolinfopoietico:

trombocitopenia transitoria, linfoadenopatia transitoria

Disturbi del sistema immunitario:

reazioni allergiche (con sintomi che comprendono la congiuntivite), che in casi rari hanno condotto a shock, angioedema

Patologie del sistema nervoso:

nevralgia, parestesia, convulsioni febbrili, disturbi neurologici quali encefalomielite, nevriti e sindrome di Guillain Barré

Patologie vascolari:

vasculiti associate in casi molto rari ad interessamento renale transitorio

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

reazioni cutanee generalizzate incluso prurito, orticaria o rash cutaneo non specifico

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: https://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

E’ improbabile che il sovradosaggio possa comportare effetti indesiderati.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

Categoria farmacoterapeutica: Vaccino influenzale – codice ATC: J07BB02

La sieroprotezione si ottiene generalmente in 2-3 settimane. La durata dell’immunità post-vaccinale verso ceppi omologhi o strettamente correlati a quelli contenuti nel vaccino è variabile ma solitamente è di 6-12 mesi.

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

Non pertinente

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

I dati preclinici non rivelano rischi particolari per l’uomo sulla base di studi convenzionali di tossicità acuta, tollerabilità locale, tossicità a dosi ripetute, tossicità della riproduzione e dello sviluppo e farmacologia del profilo di sicurezza. ,

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

Sodio cloruro, sodio fosfato dibasico dodecaidrato, potassio fosfato diidrogeno, potassio cloruro, magnesio cloruro esaidrato, -tocoferolo succinato acido, polisorbato 80, ottoxinolo 10 e acqua per preparazioni iniettabili.

 

06.2 Incompatibilità

Indice

In assenza di studi di compatibilità, questa specialità medicinale non deve essere miscelata con altri prodotti medicinali.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

1 anno

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

Conservare a temperature comprese tra +2°C e +8°C (in frigorifero). Non congelare. Conservare la siringa nel confezionamento originale per proteggere dalla luce.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

0,5 ml di sospensione iniettabile in siringa preriempita (vetro tipo I) con tappo a stantuffo (butile) con ago/aghi fisso/i o separato/i o senza ago/aghi nelle seguenti confezioni.

con ago fisso: confezioni da 1, 10, 20

con 1 ago separato: confezioni da 1,10 o 20

con 2 aghi separati: confezioni da 1

senza aghi: confezioni da 1, 10, 20

È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

Si deve aspettare che il vaccino raggiunga la temperatura ambiente prima di iniettarlo. Agitare prima dell’uso. Ispezionare visivamente prima della somministrazione.

Se è indicata una dose da 0,5 ml, deve essere iniettato l’intero contenuto della siringa

Istruzioni per la somministrazione di 0,25 ml di vaccino per l’uso in bambini dai 6 ai 35 mesi d’età.

Quando è indicata una dose da 0,25 ml, la siringa preriempita deve essere tenuta in posizione verticale e deve essere eliminato metà del volume fino a quando il tappo dello stantuffo raggiunge la linea di marcatura stampata sulla siringa. Il rimanente volume di 0,25 ml deve essere iniettato.

Istruzioni per la somministrazione del vaccino in siringa pre-riempita senza ago fisso Per attaccare l’ago alla siringa, fare riferimento alla figura 1.

Figura 1

Ago

Siringa

Protezione dell’ago

Stantuffo

Corpo

Protezione

Tenendo il corpo della siringa in una mano (evitare di tenere lo stantuffo della siringa), svitare il tappo della siringa ruotandolo in senso antiorario.

Per connettere l’ago alla siringa, ruotare in senso orario l’ago sulla siringa fino a quando si blocca. (vedì fìgura 1)

Rimuovere la protezione dell’ago, operazione che in qualche occasione può risultare un po’ difficoltosa.

Somministrare il vaccino

Il medicinale non utilizzato ed i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente.

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

GlaxoSmithKline S.p.A. – Via A. Fleming, 2 – Verona

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

iniettabile in siringhe preriempite:

1 siringa preriempita da 1 dose di vaccino (0,5 ml) A.I.C. 029245178

10 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) A.I.C. 029245180

20 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) A.I.C. 029245216 1 siringa preriempita da 1 dose di vaccino (0,5 ml) senza ago A.I.C. 029245192 10 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) senza ago A.I.C. 029245204 20 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) senza ago A.I.C. 029245228 1 siringa preriempita da 1 dose di vaccino (0,5 ml) con 1 ago separato A.I.C. 029245230

10 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) con 10 aghi separati A.I.C. 029245242

20 siringhe preriempite da 1 dose di vaccino (0,5 ml) con 20 aghi separati A.I.C. 029245255

1 siringa preriempita da 1 dose di vaccino (0,5 ml) con 2 aghi separati A.I.C. 029245267

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

Data della prima autorizzazione: 30 giugno 1998 Rinnovo dell’autorizzazione: marzo 2008

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

10/10/2015

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *