Pubblicità

Tramadolo Hcl Sandoz Bugiardino. Fonte A.I.Fa.


Se sei un professionista della salute, consulta anche la Scheda Tecnica di Tramadolo Hcl Sandoz


Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Tramadolo HCl Sandoz 100 mg compresse a rilascio prolungato Medicinale equivalente

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga

    al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

    Contenuto di questo foglio:

    1. Che cos’è Tramadolo HCl Sandoz e a cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima di prendere Tramadolo HCl Sandoz
    3. Come prendere Tramadolo HCl Sandoz
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare Tramadolo HCl Sandoz
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni

    1. Che cos’è Tramadolo HCl Sandoz e a cosa serve

      Tramadolo, il principio attivo di Tramadolo HCl Sandoz, è un antidolorifico (analgesico) appartenente al gruppo degli oppiacei il cui effetto antidolorifico è dovuto alla sua influenza su specifiche cellule nervose presenti nel midollo spinale e nel cervello.

      Tramadolo HCl Sandoz viene utilizzato nel trattamento del dolore da moderato a grave.

    2. Cosa deve sapere prima di prendere Tramadolo HCl Sandoz Non prenda Tramadolo HCl Sandoz

  • se è allergico a tramadolo o a uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al

    paragrafo 6).

  • nell’intossicazione acuta da alcool, farmaci per dormire, antidolorifici, oppiacei o altri medicinali psicotropi (medicinali che influenzano l’umore, lo stato emotivo e il temperamento)
  • se sta anche assumendo alcuni medicinali chiamati “inibitori delle monoaminossidasi” o IMAO (usati

    per trattare la depressione o il morbo di Parkinson) o li ha assunti negli ultimi 14 giorni prima del trattamento con Tramadolo HCl Sandoz (vedere paragrafo “Altri medicinali e Tramadolo HCl Sandoz”)

  • se soffre di epilessia e le convulsioni non sono adeguatamente controllate dal trattamento
  • come farmaco sostitutivo nella terapia di disintossicazione da droghe.

    Avvertenze e precauzioni

    Si rivolga al medico prima di prendere Tramadolo HCl Sandoz se

  • ritiene di essere già dipendente da altri antidolorifici oppiacei
  • manifesta reazioni di sensibilità agli oppiacei
  • soffre di un disturbo della coscienza (se sente che sta per svenire)
  • si trova in stato di shock (un sintomo potrebbe essere la sudorazione fredda)
  • soffre di difficoltà di respirazione
  • soffre di un aumento della pressione nel cervello (possibile dopo un trauma o una malattia al cervello)
  • soffre di disturbi epatici o renali
  • soffre, o ha sofferto in passato, di epilessia o di convulsioni (crisi convulsive).

    Se una qualsiasi delle situazioni sopra descritte è pertinente al suo caso, consulti il medico prima di iniziare ad assumere questo medicinale.

    Attacchi epilettici sono stati riportati in pazienti che assumono tramadolo alla dose raccomandata. Il rischio può essere aumentato se viene superato il limite superiore di dose giornaliera consigliata di 400 mg di tramadolo cloridrato o se sta assumendo in concomitanza farmaci che abbassano la soglia convulsiva (vedere "Altri medicinali e Tramadolo HCl Sandoz").

    E’ da notare che i pazienti che ricevono Tramadolo HCl Sandoz possono sviluppare dipendenza psicologica e fisica. Nel corso di un trattamento a lungo termine gli effetti di questo medicinale potrebbero indebolirsi, determinando in tal modo la necessità di ricorrere a un dosaggio più elevato (sviluppo di tolleranza). Per questo motivo nei pazienti a rischio per lo sviluppo di dipendenza da farmaci Tramadolo HCl Sandoz deve essere usato per periodi brevi e solo sotto stretta supervisione medica.

    Se in corso di trattamento con questo medicinale sviluppa uno qualsiasi di questi disturbi, o se ha sofferto di problemi simili in passato, informi il medico.

    Bambini

    L’uso di Tramadolo HCl Sandoz non è raccomandato nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

    Anziani

    I pazienti di oltre 75 anni di età devono essere monitorati con attenzione poiché l’eliminazione del tramadolo può essere prolungata (vedere paragrafo 3 "Come prendere Tramadolo HCl Sandoz").

    Altri medicinali e Tramadolo HCl Sandoz

    Informi il medico o il farmacista, se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

    Non prenda Tramadolo HCl Sandoz insieme ad altri medicinali chiamati “inibitori della monoaminossidasi” o MAOIs (farmaci utilizzati per trattare la depressione o il morbo di Parkinson), oppure se li ha assunti negli ultimi 14 giorni. La combinazione potrebbe dare origine a un’interazione grave e potenzialmente fatale

    L’effetto antidolorifico di Tramadolo HCl Sandoz può essere indebolito e/o abbreviato nel tempo se assume anche medicinali contenenti:

  • carbamazepina (usata per trattare l’epilessia)
  • pentazocina, nalbufina o buprenorfina (antidolorifici)
  • ondansetron (usato per trattare la nausea)

    Il rischio di effetti indesiderati aumenta se contemporaneamente a Tramadolo HCl Sandoz:

  • sta prendendo medicinali sedativi, come tranquillanti, farmaci per dormire, antidepressivi e altri analgesici come morfina e codeina (anche quando presa contro la tosse) e alcool. Potrebbe provare eccessiva sonnolenza o una sensazione di svenimento
  • se sta prendendo medicinali che possono provocare convulsioni (attacchi), come alcuni antidepressivi o

    antipsicotici. Il rischio di avere un attacco può aumentare se assume contemporaneamente Tramadolo HCl Sandoz. Il medico le dirà se Tramadolo HCl Sandoz è adatto a lei.

  • se sta prendendo alcuni antidepressivi. Tramadolo HCl Sandoz può interagire con questi farmaci e

    potrebbe avvertire sintomi quali: contrazioni involontarie, ritmiche dei muscoli, inclusi i muscoli che controllano il movimento degli occhi, agitazione, eccessiva sudorazione, tremore, esagerazione dei riflessi, aumento della tensione muscolare, temperatura corporea superiore a 38°C.

  • se sta prendendo medicinali che inibiscono la coagulazione del sangue, come warfarin. Il dosaggio di

    questi medicinali potrebbe richiedere una riduzione, altrimenti potrebbe esserci un aumento del rischio di emorragie potenzialmente gravi.

    Tramadolo HCl Sandoz con cibo e alcool

    Non beva alcolici durante il trattamento con Tramadolo HCl Sandoz; ciò potrebbe aumentare gli effetti di questo medicinale.

    Il cibo non influenza l’effetto di Tramadolo HCl Sandoz (vedere paragrafo 3 “Come prendere Tramadolo HCl Sandoz).

    Gravidanza, allattamento e fertilità

    Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

    Gravidanza

    Le informazioni riguardanti la sicurezza di tramadolo in gravidanza sono molto limitate; pertanto non deve assumere Tramadolo HCl Sandoz se è in gravidanza.

    L’uso cronico di Tramadolo HCl Sandoz durante la gravidanza può portare a sintomi di astinenza nei neonati.

    Allattamento

    Piccole quantità di tramadolo passano nel latte materno. Non deve assumere Tramadolo HCl Sandoz se sta allattando. Come regola generale, non è necessario interrompere l’allattamento dopo l’assunzione di una singola dose di tramadolo.

    Fertilità

    Sulla base dell’esperienza negli esseri umani tramadolo cloridrato non influenza la fertilità femminile o maschile.

    Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

    Questo farmaco può provocare effetti indesiderati quali capogiri, sonnolenza e offuscamento della vista. Se questo accade, si astenga dalla guida di veicoli e dall’uso di attrezzi o macchinari e non svolga alcuna attività potenzialmente pericolosa.

    1. Come prendere Tramadolo HCL Sandoz

      Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

  • Inghiotta le compresse a rilascio prolungato intere, con un bicchiere d’acqua.
  • Non spezzi né mastichi le compresse.
  • Le compresse possono essere assunte con o senza cibo.

    Le dosi raccomandate sono indicate di seguito. Il medico potrebbe aumentare o diminuire gradualmente il dosaggio in funzione della sua risposta al trattamento.

    Il dosaggio deve essere scelto in base all’intensità del dolore e alla sua personale sensibilità al dolore. In genere deve essere assunta la dose più bassa che riduce il dolore.

    Importante: non assuma questo medicinale per un periodo di tempo più lungo di quanto assolutamente necessario.

    Adulti e bambini di età pari o superiore ai 12 anni

  • La dose iniziale raccomandata è pari a 100 mg due volte al giorno.
  • Prenda una compressa a rilascio prolungato al mattino e una alla sera. Deve esserci un intervallo minimo di 8 ore tra ogni dose.

    Come regola generale non assuma una dose superiore a quella minima necessaria a controllare il dolore. Non

    deve assumere una dose superiore a 400 mg di principio attivo al giorno, a meno che non vi siano specifiche ragioni mediche.

    Uso in bambini sotto i 12 anni

    Questo medicinale non è raccomandato nei bambini sotto i 12 anni.

    Anziani

  • Negli anziani (oltre i 75 anni) l’eliminazione di tramadolo può essere ritardata. Se questo è il suo caso, il medico le potrà consigliare di allungare l’intervallo di tempo tra una dose e l’altra.

    Pazienti con grave insufficienza epatica o renale/dialisi

  • I pazienti con grave insufficienza epatica e/o renale non devono assumere Tramadolo HCl Sandoz. In caso di insufficienza lieve o moderata, il medico le può consigliare di allungare l’intervallo di tempo tra una dose e l’altra.

    Se prende più Tramadolo HCl Sandoz di quanto deve

    In genere l’assunzione accidentale di una compressa a rilascio prolungato in più non provoca conseguenze negative. Continui a prendere Tramadolo HCl Sandoz non appena si ripresenta il dolore, come al solito.

    Se ha preso una dose eccessiva di medicinale potrebbero manifestarsi i seguenti segni: pupille “a spillo”, vomito (nausea), caduta della pressione sanguigna, aumento del battito cardiaco, collasso, disturbi della coscienza compreso coma, attacchi epilettici e difficoltà di respirazione. Se manifesta uno qualsiasi di questi sintomi, o se un bambino prende accidentalmente questo medicinale, contatti immediatamente il medico o vada al pronto soccorso dell’ospedale più vicino!

    Se dimentica di prendere Tramadolo HCl Sandoz

    È possibile che si verifichi una recidiva del dolore. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza, ma continui ad assumere il medicinale come prescritto.

    Se interrompe il trattamento con Tramadolo HCl Sandoz

    Se sospende o interrompe prematuramente il trattamento con Tramadolo HCl Sandoz, il dolore ritornerà di nuovo. Se a causa di effetti indesiderati sgradevoli desidera interrompere l’assunzione di questo medicinale, consulti il medico.

    Di norma l’interruzione del trattamento con Tramadolo HCl Sandoz non provoca alcun effetto postumo. Tuttavia, in pochi casi in cui i pazienti avevano preso Tramadol HCl Sandoz per un periodo più lungo, essi possono sentirsi poco bene se interrompono bruscamente l’assunzione del medicinale. Possono sentirsi agitati, ansiosi, nervosi o deboli. Essi possono essere iperattivi, avere difficoltà a dormire e avere disturbi allo stomaco o all’intestino. Pochissime persone possono avere attacchi di panico, allucinazioni, percezioni insolite come prurito, formicolio e intorpidimento, e rumore nelle orecchie (tinnito). Molto raramente sono stati osservati ulteriori sintomi insoliti del sistema nervoso centrale, come confusione, deliri, cambiamento della percezione della propria personalità (depersonalizzazione), e cambiamento nella percezione della realtà (derealizzazione) e delirio di persecuzione (paranoia). Se si verifica uno di questi sintomi dopo la sospensione di Tramadolo HCl Sandoz, consulti il medico.

    Se ha qualsiasi ulteriore dubbio sull’uso di Tramadolo HCl Sandoz, si rivolga al medico o al farmacista.

    1. Possibili effetti indesiderati

      Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

      Effetti indesiderati gravi

      Questo medicinale può occasionalmente causare reazioni allergiche, sebbene queste si manifestino in forma grave solo raramente (possono interessare fino a 1 persona su 1000). Se avverte uno qualsiasi dei seguenti sintomi di una grave reazione allergica, interrompa l’assunzione di questo medicinale e informi immediatamente il medico:

  • improvviso respiro sibilante (affanno), difficoltà a deglutire o orticaria con difficoltà di respirazione o

    capogiri

  • gonfiore del viso, della lingua e/o della gola.

    Altri possibili effetti indesiderati

    Se uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati si presenta, informi il medico:

    Molto comune: può interessare più di 1 persona su 10

  • sensazione di malessere (nausea)
  • capogiri

    Comune: può interessare fino a 1 persona su 10

  • mal di testa
  • sonnolenza, stanchezza
  • stipsi, secchezza delle fauci, vomito
  • sudorazione

    Non comune: può interessare fino a 1 persona su 100

  • battito cardiaco accelerato, più intenso del normale o irregolare, collasso o marcato calo della pressione sanguigna all’atto di alzarsi, che provoca capogiri, sensazione di testa leggera o svenimento

    Questi effetti indesiderati possono manifestarsi particolarmente in pazienti che si trovano in piedi o sotto

    sforzo fisico

  • conati di vomito, sensazione di pressione nello stomaco, gonfiore dello stomaco, diarrea
  • prurito, eruzione cutanea e eruzione cutanea sollevata, rossa, con prurito (orticaria).

    Raro: può interessare fino a 1 persona su 1000

  • rallentamento del battito cardiaco
  • aumento della pressione sanguigna
  • alterazioni dell’appetito
  • formicolio o intorpidimento di mani e piedi
  • tremore
  • attacchi epilettici; verificati principalmente dopo l’uso di alte dosi di tramadolo o quando tramadolo è stato assunto contemporaneamente ad altri farmaci che possono indurre convulsioni
  • disturbi del sonno, incubi
  • allucinazioni, confusione, delirio, ansia
  • malattie psichiche possono apparire dopo il trattamento con Tramadol HCl Sandoz. La loro intensità e la natura possono variare (secondo la personalità del paziente e la durata della terapia). Queste possono manifestarsi come un cambiamento di umore (per lo più buon umore, in alcuni casi umore irritato), cambiamenti nell’attività (di solito soppressione, a volte aumento) e diminuita percezione cognitiva e sensoriale (cambiamenti dei sensi e della capacità di riconoscimento, che possono portare a errori di giudizio).
  • respiro lento, respiro corto (dispnea)

    Se si superano le dosi consigliate, o se vengono assunti contemporaneamente altri farmaci che deprimono la funzione cerebrale, la respirazione può rallentare

  • è stato segnalato un peggioramento dell’asma, comunque non è stato stabilito se è stato causato da

    tramadolo

  • offuscamento della vista
  • costrizione della pupilla (miosi)
  • allargamento delle pupille (midriasi)
  • debolezza muscolare
  • dipendenza: sebbene il rischio sia minimo, può svilupparsi dipendenza quando Tramadolo HCl Sandoz è usato per lunghi periodi. All’atto dell’interruzione del trattamento possono insorgere sintomi da astinenza (vedere paragrafo 3 “Se interrompe il trattamento con Tramadolo HCl Sandoz”)
  • contrazioni muscolari involontarie
  • perdita della coordinazione
  • temporanea perdita di coscienza (sincope)
  • problemi nel parlare
  • difficoltà o dolore ad urinare, minore eliminazione di urina rispetto al solito

    Molto raro: può interessare fino a 1 persona su 10.000

  • esami del sangue che mostrano alterazioni della funzionalità epatica

    Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

  • Bassi livelli di zucchero nel sangue

Segnalazione di effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una- sospetta-reazione-avversa. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Pubblicità

  1. Come conservare Tramadolo HCL Sandoz

    Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

    Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza, che è riportata sul blister e sulla scatola dopo la dicitura “SCAD”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

    Non conservare Tramadolo HCl Sandoz a temperatura superiore ai 25°C.

    Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

  2. Contenuto della confezione e altre informazioni Cosa contiene Tramadolo HCl Sandoz

Il principio attivo è tramadolo cloridrato. Ogni compressa a rilascio prolungatocontiene 100 mg di tramadolo cloridrato.

Gli eccipienti sono: calcio fosfato dibasico diidrato (E341), silice colloidale anidra (E551), idrossipropilcellulosa (E463), magnesio stearato (E470b).

Descrizione dell’aspetto di Tramadolo HCl Sandoz e contenuto della confezione

Pubblicità

Tramadolo HCl Sandoz 100 mg compresse a rilascio prolungato: compresse rotonde e biconvesse di colore bianco-avorio.

Le confezioni contengono blister in PVC/Alluminio con 10, 20, 30, 50, 60, 100 o 100×1 (dose unitaria) compresse.

È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Pubblicità

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Sandoz S.p.A. L.go U.Boccioni 1

21040 Origgio (VA)

Pubblicità

Produttore responsabile del rilascio dei lotti

Salutas Pharma GmbH – Otto Von Guericke Allee 1 – 39179 Barleben – Germania

Questo medicinale è stato autorizzato negli stati membri dell’EEA con le seguenti denominazioni:

Pubblicità

Germania: Tramadol Sandoz 100 mg Retardtabletten

Italia: Tramadolo HCl Sandoz Sandoz, 100 mg compresse a rilascio prolungato Olanda: Tramadol HCl Sandoz retard 100, tabletten met verlengde afgifte 100 mg Regno Unito: Larapam 100mg SR Tablets

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *