Pubblicità

Summavit Rafforzato

Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto

Summavit Rafforzato: ultimo aggiornamento pagina: 09/02/2018 (Fonte: A.I.FA.)

Se sei un paziente, consulta anche il Foglietto Illustrativo (Bugiardino) di Summa

 

01.0 Denominazione del medicinale

Indice

SUMMAVIT RAFFORZATO

 

02.0 Composizione qualitativa e quantitativa

Indice

Ogni compressa contiene:

Principi attivi: axeroftolo palmitato (Vit. A) UI 5000; calciferolo (Vit. D2 ) UI 400; tiamina nitrato (Vit. B1 ) mg 5; riboflavina (Vit. B2 ) mg 1,5; piridossina cloridrato (Vit. B6 ) mg 5; acido ascorbico (Vit. C) mg 37,5; nicotinamide (Vit. PP) mg 10; d-pantotenato di calcio (Vit. B5 ) mg 5.

Eccipienti: mannitolo mg 30; sorbitolo mg 100; acido citrico mg 30; essenza lampone mg 3; talco mg 50; saccarosio q.b. a mg 1000.

 

03.0 Forma farmaceutica

Indice

Compresse orali masticabili.

 

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Indice

Stati di carenza vitaminica da insufficiente apporto alimentare,da ridotto assorbimento o da scarsa utilizzazione metabolica.

 

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Indice

Secondo indicazione medica, età e stato carenziale.

Pubblicità

In media:

Adulti: 2 compresse 2 volte al dì.

Bambini e Ragazzi: 1-3 compresse al dì.

 

04.3 Controindicazioni

Indice

Soggetti con ipersensibilità verso i componenti. Stati di ipercalcemia.

 

04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Indice

Dosi molto elevate di vitamina A negli animali sono teratogene e sono state associate in casi isolati a malformazioni nell’uomo. Quantitativi giornalieri di vitamina A più elevati di 10000 UI vanno evitati in gravidanza (specie nei primi mesi) e si deve consultare il Medico per i consigli circa la quantità totale di vitamina A assumibile attraverso le diverse fonti.

La vitamina D deve essere assunta con cautela nei pazienti portatori di insufficienza renale o di malattie renali in genere, arteriosclerosi,e negli anziani.

Dosi eccessive di vitamina D possono determinare segni e sintomi di iperdosaggio.

Nelle terapie condotte ad alti dosaggi e/o per lunghi periodi di tempo è necessario controllare periodicamente i valori della calcemia. Per la profilassi della carenza di vitamina D sono sufficienti generalmente 400 UI al dì.

Avvertenze

Dosi molto elevate di vitamina A negli animali sono teratogene e sono state associate in casi isolati a malformazioni nell’uomo. Quantitativi giornalieri di vitamina A più elevati di 10000 UI vanno evitati in gravidanza (specie nei primi mesi) e si deve consultare il Medico per i consigli circa la quantità totale di vitamina A assumibile attraverso le diverse fonti.

 

04.5 Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Indice

Non sono state rilevate interazioni medicamentose di significato clinico per i fattori vitaminici a dosi anticarenziali o associazioni di essi, ad eccezione del fatto che la B6 (solo ad alte dosi) antagonizza l’attività della l-dopa nel trattamento del morbo di Parkinson.

 

04.6 Gravidanza e allattamento

Indice

In gravidanza non superare l’ordinario fabbisogno giornaliero di vitamina A. Quantitativi giornalieri di vitamina A più elevati di 10000 UI vanno evitati in gravidanza (specie nei primi mesi) e si deve consultare il Medico per i consigli circa la quantità totale di vitamina A assumibile attraverso le diverse fonti.

 

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari

Indice

Nulla da segnalare.

 

04.8 Effetti indesiderati

Indice

Ad alte dosi segni di iperdosaggio da vitamina D (ipercalcemia).

 

04.9 Sovradosaggio

Indice

Alte dosi di vitamina D possono dare segni di iperdosaggio che consistono soprattutto in un aumento della calcemia con le relative conseguenze.

 

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

Indice

-----

 

05.2 Proprietà farmacocinetiche

Indice

-----

 

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Indice

-----

 

INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Indice

-----

 

06.2 Incompatibilità

Indice

Nulla da segnalare.

 

06.3 Periodo di validità

Indice

A confezionamento integro 36 mesi.

 

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Indice

A temperatura ambiente, in luogo asciutto e protetto dalla luce.

 

06.5 Natura e contenuto della confezione

Indice

Astuccio con blister di 40 compresse

 

06.6 Istruzioni per l’uso e la manipolazione

Indice

-----

 

07.0 Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Indice

BIOPROGRESS S.p.A.

Via Aurelia, 58 – 00165 Roma (RM)

 

08.0 Numeri delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Indice

AIC n. 009931015 del Ministero della Sanità.

 

09.0 Data della prima autorizzazione/Rinnovo dell’autorizzazione

Indice

-----

 

10.0 Data di revisione del testo

Indice

-----

FARMACI EQUIVALENTI (stesso principio attivo)

Indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *